CALCIOMERCATO/ Inter, Milito, Sneijder e il fantasma di Mou

- La Redazione

I due nerazzurri sono rimasti ma per vari motivi si parla ancora delle Merengues

milito_disperato_R375x255_27mar10
Diego Milito disperato: emblema della notte araba (Foto Ansa)

Ci sono due nomi che hanno fatto scrivere fiumi di inchiostro nel corso del calciomercato estivo, che sono stati accostati al Real Madrid e anche ad altre big europee per poi, di buon grado, rimanere all’Inter. Parliamo di Milito e Sneijder, forse i due maggiori protagonisti della calvalcata trionfare in Italia e in Europa dei nerazzurri di Mourinho.

Milito ha rinnovato, con sostanzioso prolungamento, il contratto che lo lega all’Inter subito dopo il Mondiale, spazzando via il piccolo mal di pancia palesato subito dopo la finale di Madrid. Tutto a posto? In teoria sì, se non fosse che il Principe in questo avvio di campionato non si è ancora sbloccato. Probabilmente nulla di grave ma nelle ultime ore il suo procuratore ha evocato il fantasma di Mourinho, che lo voleva al Real, e che era l’unico, dice l’agente, a far sentire veramente importante l’argentino.

Sneijder solo qualche giorno fa, quando l’Inter era in trasferta a Enschede per la Champions, aveva in pratica giurato amore eterno all’Inter. Il Real Madrid lo rivorrebbe e, visto che non sembra essere così immediato un accordo per il suo rinnovo, ecco pronto il fantasma Mou da evocare, come fatto fal suo procuratore ai microfoni del De Telegraaf

 

“Ad oggi non ci sono le condizioni per accettare l’accordo economico. Tra noi e l’Inter c’è della distanza e riapriremo le trattative solo quando ci sarà un’apertura da parte dei nerazzurri. Non è bello il modo in cui Wesley è andato via da Madrid, ma ora con il portoghese in panchina tutto può essere diverso ed è un’opzione”, ha spiegato Soren Lerby…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori