PAGELLE MANCHESTER CITY JUVENTUS/ Mancini bloccato. Ora tocca all’Inter

- La Redazione

I bianconeri nel finale prendono una traversa con Del Piero e con Sissoko vanni vicini al gol vittoria

iaquinta_gioia_R375x255_15set09
Iaquinta felice dopo un gol (Foto Ansa)

1-1 PRIMO TEMPO 1-1 

(4-3-3): Hart; Boateng (37′ st Milner), Kompany, K. Tourè, Zabaleta (1′ st Boyata); Y. Tourè, Vieira, Barry; Adebayor (27′ st Silva), Tevez, Johnson. A disp.: Given, Lescott, De Jong, Jo. All.:Mancini

(4-4-2): Manninger; Grygera, Chiellini, Bonucci, De Ceglie (27′ st Motta); Krasic (30′ st Melo), Sissoko, Marchisio, Martinez (8′ st Pepe); Iaquinta, Del Piero. A disp.: Storari, Legrottaglie, Lanzafame, Giannetti. All.: Delneri

Arbitro: Gonzalez (Spa)

Marcatori: 10′ Iaquinta (J), 36′ Johnson (M)

Ammoniti: Krasic, Grygera (J), Barry (M)

Manninger 6 Non può nulla sul gol, per il resto ha poco da fare. Il City è sempre dalle sua parti ma non deve fare straordinari perché gli attaccanti londinesi trovano difficilmente la porta.

Grygera 6 Partita sufficiente, cerca di tenere un super Tevez che sembra indemoniato. Ci riesce in parte ma comunque l’argentino non arriva mai al tiro. In attacco si fa vedere poco lasciando troppo solo Krasic

Bonucci 5.5 Di testa lui e Chiellini le prendono tutte, troppo fermo sul gol non riesce a far stare tranquilli i tifosi bianconeri che vorrebbero maggior attenzione dal difensore centrale

Chiellini 5.5 La palla per Johnson passa con troppa facilità dalle sue parti. Cerca di mettere una pezza nei continui attacchi del Manchester City ma non basta

De Ceglie 5 Dalle sue parti passano tutti, Johnson è padrone della fascia e anche Boateng nel primo tempo non ha difficoltà a sfondare da quella parte. Ancora indietro di condizione.

Krasic 6.5 E’ il più vivo dei suoi, lo fermano in tutti i modi leciti ed illeciti. Ci starebbe anche un rigore, ma non si da per vinto e continua a lottare. Nel secondo tempo cala un po’, ma è sempre pericoloso quando parte

Sissoko 6 Tanto lavoro che svolge come sa, non è ancora ai suoi livelli ma è un valido aiuto in mezzo al campo. Trova anche il tiro sul finire di partita, buona notizia per Del Neri

Marchisio 5 Intermittente nel gioco, manca di intensità e non riesce ad aiutare la manovra d’attacco come dovrebbe. Anche in fase di copertura non aiuta la squadra come dovrebbe

Martinez 4.5 Assente per tutto la partita, si fa notare perché ci si chiede continuamente come mai sulla destra i giocatori del City abbiano tanta libertà. Sicuramente fuori condizione è lontano dai tempi d’oro degli anni passati

 

Del Piero 5.5 un primo tempo da estraneo in messo al campo, non aiuta la squadra e non riesce a dare nessun contributo valido. Nel secondo tempo cerca di aiutare ad uscire dalla pressione del City, ma con scarsi risultati. La punizione sul finale del secondo tempo è quasi perfetta, ma sbatte contro la traversa e sulla linea di porta.

 

Iaquinta 6 Trova un grandissimo gol dopo pochi minuti, poi tanta corsa e tanto sacrificio, ma è troppo solo lì davanti. Si trova spesso raddoppiato e non riesce a dare il contributo che dovrebbe.

 

Pepe sv Enrta e comincia subito a correre, dovrebbe essere servito di più invece rimane sempre isolato sulla sinistra.

 

Melo 6 Merita la sufficienza perché è con una grande azione personale sua che la Juve riesce a confezionare l’unica palla gol del secondo tempo. Infatti è grazie ad una sua azione che nasce l’occasione della punizione di Del Piero.

 

Motta sv

 

(Daniele Chiesa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori