MILAN/ Pato prima punta, Ibrahimovic più defilato: è questo il nuovo Milan?

- La Redazione

Il brasiliano potrebbe giocare da punta avanzata

ibrahimovic_milan_R375x255_3set10
Zlatan Ibrahimovic (Milan)

Massimiliano Allegri continua a studiare il modulo giusto per il nuovo Milan costruito da Berlusconi e Galliani (anche Raiola ha contribuito in maniera decisa). Contro il Lecce l’ex allenatore del Cagliari ha schierato il trio offensivo Pato-Borriello-Ronaldinho, ma gli ultimi giorni di mercato hanno completamente stravolto il reparto offensivo del Milan, con gli innesti di Ibrahimovic e Robinho e la cessione di Borriello alla Roma.

Si prevedono stravolgimenti dunque, anche se al momento appare improbabile l’utilizzo contemporaneamente di Ronaldinho, Pato, Robinho e Ibrahimovic. Sulla carte il trio d’attacco dovrebbe essere composto da Pato-Ibrahimovic-Ronaldinho, con lo svedese schierato come centravanti. Tuttavia la maturazione fisica di Pato, più alto e più forte fisicamente rispetto al passato, potrebbe portare Allegri a spostare la posizione del brasiliano, schierandolo come prima punta centrale, viste le doti di grande attaccante del Papero rossonero. A Ibrahimovic e Ronaldinho il compito di agire in libertà e sfornare assist con lo svedese che giocherebbe qualche passo in avanti rispetto all’ex stella del Barcellona.

Ibra all’Inter ha giocato alla grande quando ha avuto accanto una prima punta, mentre nel primo anno di Mourinho, schierato come centravanti nel tridente d’attacco, il suo estro, il suo genio, veniva spesso limitato. Anche questa è stata una delle ragioni delle incompresioni tattiche con Guardiola, con Ibrahimovic che chiedeva maggiore libertà sul fronte offensivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori