CALCIOMERCATO/ Sampdoria, Macheda: le parole del procuratore confermano l’affare

- La Redazione

Giovanni Bia conferma il passaggio in prestito di Macheda dallo United alla Sampdoria

MACHeda_r400

Macheda è pronto a trasferirsi in prestito alla Sampdoria. L’accordo tra il club blucerchiato, il Manchester United e il giovane talento romano è stato trovato la notte scorsa e verrà ufficializzato nel corso della giornata di oggi. Si parla di un prestito secco di 6 mesi, senza alcun diritto di riscatto. Tradotto in pratica, significa che i Red Devils sono intenzionati a riprendersi il proprio gioiellino già a giugno, per lanciarlo definitivamente in Premier League.

I sei mesi alla Sampdoria serviranno al giovane talento romano per farsi le ossa prima del ritorno a casa a Manchester. Macheda salì alla ribalta della cronaca sportiva nel 2007 quando, nonostante una promessa di contratto con la Lazio offertogli dal presidente Lotito, firmò un contratto triennale da 65.000 sterline a stagione con gli inglesi del Manchester United, visto l’impossibilità delle società italiane di far sottoscrivere contratti professionistici a giocatori che non avessero ancora compiuto i sedici anni.

Come per molti altri giovani talenti, il trasferimento di Macheda dalla Lazio allo United non fu privo di polemiche: dopo l’esordio in Premier League del calciatore, il presidente della Lazio Claudio Lotito e l’allora direttore sportivo Walter Sabatini si lamentarono riguardo l’atteggiamento dei Red Devils che, approfittando della legge italiana, avrebbe prelevato Macheda con metodi poco corretti.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO DI CALCIOMERCATO IN CASA SAMPDORIA

Interpellato da Sky Sport 24 riguardo l’imminente ritorno in Italia del talentuoso 19enne attaccante Federico Macheda, già nel giro dell’Under21 azzurra e attualmente legato al Manchester United con un contratto in scadenza nel giugno 2014, il suo procuratore Giovanni Bia (ex calciatore di Napoli, Inter e Udinese) ha confermato che la Sampdoria avrebbe battuto la concorrenza di Juventus, Lazio e Fiorentina per il prestito dell’ex-biancazzurro: "Manca soltanto il tradizionale scambio di fax, ma fondamentalmente l’accordo c’è. Al 99% Federico tornerà alla corte di Ferguson già da giugno, a meno che non decida per una sua permanenza in Italia per un ulteriore anno; credo che però lo rivorrà subito indietro, dato che lo considera uno tra i principali talenti europei".

 

Si attende ormai soltanto l’ufficialità da parte dei due club per considerare chiuso un affare propizio per la Sampdoria, alle prese con la necessità di ovviare alla partenza di Cassano per Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori