SCI/ Morta Simona Senoner, diciassettenne promessa italiana di salto con gli sci

Simona Senoner è morta mentre si trovava in ritiro con la nazionale azzurra di sci in Germania

07.01.2011 - La Redazione
neve_nontagna_R400

Simona Senoner è morta mentre si trovava in ritiro con la nazionale azzurra di sci in Germania. La Senoner aveva 17 anni ed era da tutti considerata una grande promessa dello sci nazionale.

La sua morte – sopravvenuta per cause naturali, stando alle prime notizie – è in ogni caso avvolta nel mistero. La ragazza di Santa Cristina (Bz) si trovava in Germania insieme alle compagne per partecipare alla tappa di Continental Cup di Schonach, quando si è improvvisamente sentita male in albergo. I soccorsi sono stati inutili e nonostante la folle corsa in ospedale la ragazza è morta poco dopo.

“Simona è una ragazza generosa, simpatica, pronta ad aiutare tutti quelli che ne hanno bisogno. Una ragazza che vuol bene a tutti, sorridente e piena di energia. Una ragazza con grande senso del sacrificio e con lo sport nel cuore. Parliamo al presente perché lei è sempre qui con noi.. nei nostri cuori. Ora che sei diventata un angelo.. VOLA”. Questo il commuovente saluto delle sue compagne, anzi, “sorelle” del Salto diffuso dalla Federazione Italiana Sport Invernali.

 

Nata a Bolzano il 13 giugno 93, si era avvicinata agli sport invernali praticando sci di fondo ed era passata al salto, convinta da Romed Moroder. In carriera arrivò decima nel Mondiale junior di Zakopane del 2008 e vantava un 15° posto a Dobbiaco come miglior risultato in Continental Cup. Nel week-end le squadre di salto maschile in gara ad Harrachow e la combinata nordica in gara proprio a Schonach gareggeranno con il lutto al braccio per onorare la memoria di Simona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori