CALCIOMERCATO/ Milan, Lo Monaco: PSG su Tevez? Non ci riguarda. E Maxi Lopez… (esclusiva)

- La Redazione

L’inserimento del PSG nella trattativa tra il Milan e il Manchester City per Tevez può riaprire l’ipotesi Maxi Lopez? Ne parliamo con PIETRO LOMONACO, ds del Catania Calcio

Maxi_Lopez_R375_26apr10
Maxi Lopez in gol anche oggi (Foto Ansa)

Ostacolo imprevisto per il Milan nella corsa a Carlos Tevez nel calciomercato di Gennaio. Il Paris St. Germain è subentrato sulla scena col carico dei suoi milioni, in una sorta di ‘patto tra sceicchi’. I parigini contano infatti di riuscire a convincere il City di Mansour con una robusta offerta economica. Altro che il prestito – con diritto di riscatto – proposto da Galliani. Qui ballano soldi, molti soldi. Il Psg, per portare l’Apache sotto la Torre Eiffel, sarebbe disposto a sborsare una cifra intorno ai 20-30 milioni, secondo le indiscrezioni circolanti in queste ore. Gli entusiasmi rossoneri sembrano quindi destinati a raffreddarsi notevolmente, sempre che l’offerta francese sia vera e si concretizzi in questi termini. C’è da dire, però, che Galliani può sempre contare su un fattore che si rivela quasi sempre decisivo a questi livelli, e cioè la volontà del calciatore. Tevez, infatti, vuole solo e soltanto il Milan, come ha ribadito nei giorni scorsi, ai nostri microfoni, l’agente Fifa Giuseppe Riso, che sta operando come mediatore nella trattativa tra il club di via Turati e Joorabchian, procuratore dell’argentino. Ad ogni modo, qualora l’ostacolo Psg dovesse rivelarsi insormontabile, non va dimenticato che a Milanello hanno già pronto il piano B, ovvero l’acquisto di Maxi Lopez. A dire la verità, il bomber del Catania sembrava la soluzione numero 1 fino a qualche settimana fa, prima del sorpasso firmato Tevez. Adesso i problemi sorti nella trattativa per Carlitos potrebbero riportare in pole il nome del rossazzurro; un nome che susciterà di sicuro meno entusiasmi tra la tifoseria rossonera, ma che può rivelarsi comunque utile alla causa. Tevez verso Parigi, dunque, spinge (di nuovo) Maxi Lopez verso Milano? Per saperlo abbiamo interpellato, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’ad del Catania Pietro Lo Monaco, che ha provato a raffreddare la pista: “Maxi è un nostro giocatore e noi siamo contenti di lui. Il Milan? Non c’è niente da dire in merito, noi pensiamo solo alla prossima sfida di Bergamo. Di mercato se ne parlerà al momento opportuno, non ora”. Lo Monaco, tra l’altro, non ha voluto dire nulla sul possibile inserimento del Psg nella trattativa Tevez (“Non sono affari che mi riguardano”). E’ ipotizzabile che il dirigente rossazzurro, al di là del ‘no comment’ di rito, consideri quella del Psg una semplice manovra di disturbo, magari senza troppo fondamento. Oppure, in ogni caso, potrebbe anche decidere di giocare al rialzo, nella cessione di Maxi Lopez.

Per il Catania, è anche meglio se il Milan non riesce ad arrivare a Tevez, così da poter cedere a condizioni più vantaggiose lo stesso Maxi. Una punta, in un modo o nell’altro, dovrà arrivare per forza dalle parti di Milanello. Forse anche due se dovessero partire sia Inzaghi che El Shaarawy. Non è da escludere, quindi, che alla fine Galliani provi a prendere sia l’Apache che il connazionale. Un doppio affare, però, tutt’altro che facile da portare a termine. I freni, come si vede, sono tanti. Ma siamo solo all’inizio, probabilmente. Ne vedremo ancora delle belle…

 

(Alessandro Basile)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori