PAGELLE/ Udinese – Bari (1-0): i voti, la cronaca e il tabellino

Al Friuli di Udine va in scena una partita che sembra essere già scritta. Si sfidano da un lato l’Udinese, la squadra più in forma del campionato, dall’altro il fanalino di coda Bari.

06.03.2011 - La Redazione
dinatale_gioia_R375x255_24set09
Di Natale (Foto: Ansa)

La partita tra Udinese e Bari sembra essere già scritta. Si trovano infatti di fronte, in una sfida ad armi impari, la squadra più in forma del campionato, l’Udinese, contro il fanalino di coda Bari apparentemente rassegnato alla retrocessione.  

Chi si aspetta una gara a senso unico dal primo minuto è però subito smentito. L’inizio di gara è sì favorevole ai padroni di casa dell’Udinese, ma ogni qualvolta il Bari si affaccia in avanti fornisce una sensazione di pericolosità, garantendo in tal modo una prima mezz’ora di gioco interessante e in bilico. Le occasioni non tardano ad arrivare, Di Natale andrebbe già in rete dopo soli 10 minuti ma la sua realizzazione viene giustamente annullata per posizione di fuorigioco. Poi è il momento di Sanchez che dopo aver fatto tutto bene in fase di costruzione, spreca calciando addosso al portiere belga. Anche il Bari ha però le sue opportunità con Husklepp più  volte pericoloso e con Handanovic fondamentale allo scadere sulla conclusione dalla lunga distanza di Ghezzal. È l’ultimo brivido di un primo tempo equilibrato e sorprendentemente ben disputato dal Bari di Mutti.

Nella ripresa si ricomincia sulla falsa riga del primo tempo, Di Natale e Sanchez si sbattono molto, ma è il Bari la squadra più pericolosa. I galletti tuttavia, nonostante una prova positiva palesano tutte le loro lacune offensive non riuscendo mai ad essere concreti negli ultimi 16 metri. Succede così che alla mezz’ora Sanchez punta Parisi e lo supera, il difensore biancorosso stende il Nino Maravilla consegnando a Di Natale il Match Ball dal dischetto. Il capocannoniere del campionato non delude e spiazza Gillet regalando un vantaggio più sudato del previsto. Il Bari a questo punto ha poche armi a sua disposizione e pochi jolly da sfruttare, la reazione non arriva ma gli uomini di Bortolo Mutti hanno comunque la ghiotta occasione per l’1 a 1. All’ultimo minuto di recupero infatti il neo entrato Rudolf si vede negare la gioia del gol da uno strepitoso Handanovic che, con questa parata, confeziona tre punti sudati e dal sapore di Champions.

Il Tabellino

 

Udinese – Bari

 

Udinese (3-5-2): Handanovic Benatia, Zapata, Domizzi, Cuadrado (Dal 27’st Corradi); Pinzi, Asamoah, Inler, Armero (Dal 27’st Pasquale); Sanchez, Di Natale (Dal 41’st Abdì). A disposizione: Belardi, Coda, Badu, Denis. Allenatore: Guidolin 

Bari (4-3-1-2): Gillet; A. Masiello, Glik, Belmonte (Dal 35’pt M.Rossi), Parisi (Dal 36’st Rivas); Gazzi, Bentivoglio, Codrea; Huseklepp (Dal 36’st Rudolf), Okaka, Ghezzal. A disposizione: Padelli, Donati, Romero, Kopunek. Allenatore: Mutti

 

Marcatori: 30’st Di Natale (R).

Ammonizioni: Codrea (B), Cuadrado (U), A.Masiello (B), Parisi (B), Gazzi (B), Ghezzal (B)

Espulsioni: /

Recupero: 2’pt, 4’st.

Arbitro: Massa

 

 

Udinese

 

Handanovic voto 7.5

Benatia voto 6.5

Zapata voto 6

Domizzi voto 6.5

Cuadrado voto 6 (Dal 27’st Corradi sv)

Pinzi voto 6

Asamoah voto 6.5

Inler voto 5.5

Armero voto 6 (Dal 27’st Pasquale voto 6)

Sanchez voto 6

Di Natale voto 6.5 (Dal 41’st Abdì sv)

 

All. Guidolin voto 6.5

 

Bari

 

Gillet voto 6.5

A.Masiello voto 6

Glik voto 6.5

Belmonte voto 6 (Dal 35’pt M.Rossi voto 5.5)

Parisi voto 5 (Dal 36’st Rivas sv)

Codrea voto 5.5

Bentivoglio voto 6

Gazzi voto 6

Huseklepp voto 6.5 (Dal 36’st Rudolf voto 6)

Ghezzal voto 6

Okaka voto 5.5

 

All. Mutti voto 6.5

 

(Massimiliano de Cesare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori