CALCIOMERCATO/ Roma, Bronzetti: scambio De Rossi-Kakà? Pura fantasia

- La Redazione

Ernesto Bronzetti ha rilasciato una serie di dichiarazioni che danno uno sguardo a 360° sui principali affari di calciomercato italiani ed europei.

borriello_de-rossi_R375-1
Daniele De Rossi (foto Ansa)
Pubblicità

Ernesto Bronzetti, intervenuto nella trasmissione “Te la dò io Tokio” in onda su Centro Suono Sport, ha rilasciato una serie di dichiarazioni che danno uno sguardo a 360° sui principali affari di mercato.

Alla prima domanda, il possibile scambio Kakà-De Rossi, Bronzetti chiarisce subito: “Le chiamo fesserie di giornata. Già mi era arrivata una voce che mi vedeva a Roma con il papà di Kakà. De Rossi non interessa al Real Madrid, lo ripeto per l’ennesima volta a chiare note. La squadra spagnola ha già Gago, Khedira, Xabi Alonso e Diarra in quel ruolo. Per quanto riguarda Kakà, è assolutamente impossibile che possa andar via. Ha ancora quattro anni di contratto, il Real Madrid non vuole cederlo e guadagna dieci milioni di euro all’anno. Non vedo come la Roma possa prendere un calciatore del genere, anche con la nuova proprietà”.

Blitz su Ancelotti e le voci di un interessamento del Real Madrid per il tecnico: “In passato le “merengues” sono state vicine all’accordo con lui, ma alla fine non si è fatto più nulla per l’interesse parallelo del Chelsea e per altri motivi. Oggi come oggi resta Mourinho sulla panchina del Real Madrid, ma non è detta l’ultima parola. So comunque per certo che Ancelotti vorrebbe restare un anno fermo al termine di questa stagione”.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LE PAROLE DI BRONZETTI SUGLI AFFARI DI CALCIOMERCATO

Pubblicità

Questione Zarate e le voci di un interessamento del Real: “Bugia colossale. Cosa ci fa con Zarate?” risponde secco Bronzetti, che smentisce anche sul nascere la voce di un passaggio di Adebayor alla Lazio: “Non credo che Lotito e Tare vadano a prendere giocatori che guadagnano 4 milioni netti. Adebayor alla Lazio è fantasia”.

Sui giovani fenomeni come Neymar e Ganso, che riempiono le pagine dei quotidiani sportivi, Bromnzetti sembra avere le idee chiare: “Sono tutti giocatori con valutazione superiore ai 30 milioni di euro. Neymar andrà in Inghilterra o Spagna. Ganso al Milan”.

E Sanchez? “E’ un problema perché è un giocatore che piace a tantissimi club, dunque il suo futuro è un dilemma. E’ certo che a dicembre l’Udinese ha rifiutato 24 milioni di euro per lui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori