SERIE A/ Gli arbitri delle partite della decima giornata di campionato

- La Redazione

Ecco gli arbitri che sono stati scelti per dirigere le partite della decima giornata di serie A, che si disputerà in turno infrasettimanale a partire da domani, sperando senza polemiche.

cartellino-giallo-arbitro
Infophoto

Dopo una giornata difficilissima per gli arbitri italiani, contraddistinta da molti errori in almeno la metà delle partite giocate tra sabato e ieri, a partire da Catania-Juventus (clicca qui per leggere l’opinione in merito di Gianluca Paparesta), si torna subito a parlare di quelle che un tempo erano le “giacchette nere”. Il motivo è molto semplice: questa settimana è in programma il secondo turno infrasettimanale del massimo campionato, che dunque vedrà andare in scena a partire da domani e fino a giovedì la decima giornata del campionato di serie A. Il programma è quello classico di questi turni infrasettimanali: un anticipo domani, otto partite mercoledì e il posticipo giovedì, tutte con inizio alle ore 20.45. Dunque oggi è già giorno di designazioni arbitrali: cominciamo subito a dire qual è il destino di arbitri e guardalinee delle partite che più hanno fatto discutere. Turno di riposo per Maggiani, il guardalinee di Catania-Juventus, mentre l’arbitro Gervasoni passa a fare il giudice di porta in Cagliari-Siena e l’assistente Rizzoli sarà l’arbitro di Palermo-Milan (cosa che sta già facendo discutere). L’altra partita nel mirino era Fiorentina-Lazio: anche in questo caso, riposo per il guardalinee – Iannello –, mentre l’arbitro Bergonzi passa a fare l’arbitro addizionale (cioè il giudice di porta) in Atalanta-Napoli: passo indietro, ma meno marcato. Anche Massa, Celi e Giacomelli, gli arbitri delle altre partite più discusse, saranno giudici di porta, nella normale rotazione dei fischietti: in particolare, Celi farà parte del sestetto di una partita di cartello come Juventus-Bologna, Massa sarà in Lazio-Torino e Giacomelli in Chievo-Pescara. Sostanzialmente, però, spicca il fatto che sono stati fermati solamente Maggiani e Iannello. Per tutti gli altri, ridimensionamenti più o meno marcati, ma nulla di clamoroso se si considera che è prassi non arbitrare due partite di fila. Ma il turno infrasettimanale potrebbe giungere a proposito: si torna subito a parlare di calcio giocato, sperando ovviamente che tutto vada nel verso giusto questa volta…

 

PALERMO-MILAN (martedì, ore 20.45)

Arbitro: RIZZOLI

Guardalinee: DI FIORE-GIALLATINI

Quarto uomo: MANGANELLI

Giudici di porta: DE MARCO-VELOTTO

 

ATALANTA-NAPOLI

Arbitro: ORSATO

Guardalinee: GALLONI-MUSOLINO

Quarto uomo: LIBERTI

Giudici di porta: BERGONZI-CIAMPI

 

CAGLIARI-SIENA

Arbitro: GUIDA

Guardalinee: IORI-VUOTO

Quarto uomo: LA ROCCA

Giudici di porta: GERVASONI-MANGANIELLO

 

CHIEVO-PESCARA

Arbitro: OSTINELLI

Guardalinee: RUBINO-ALTOMARE

Quarto uomo: CRISPO

Giudici di porta: GIACOMELLI-PAIRETTO

 

INTER-SAMPDORIA

Arbitro: DOVERI

Guardalinee: BIANCHI-MELI

Quarto uomo: NICOLETTI

Giudici di porta: MAZZOLENI-BARACANI

 

(continua)

JUVENTUS-BOLOGNA

Arbitro: ROMEO

Guardalinee: BARBIRATI-PADOVAN

Quarto uomo: VIAZZI

Giudici di porta: CELI-RUSSO

 

LAZIO-TORINO

Arbitro: GIANNOCCARO

Guardalinee: PETRELLA-GRILLI

Quarto uomo: GIORDANO

Giudici di porta: MASSA-MERCHIORI

 

PARMA-ROMA

Arbitro: DAMATO

Guardalinee: NICCOLAI-PAGANESSI

Quarto uomo: DE PINTO

Giudici di porta: TAGLIAVENTO-PINZANI

 

UDINESE-CATANIA

Arbitro: ROCCHI

Guardalinee: PRETI-MARZALONI

Quarto uomo: MARRAZZO

Giudici di porta: PERUZZO-ABBATTISTA

 

GENOA-FIORENTINA (giovedì, ore 20.45)

Arbitro: BANTI

Guardalinee: POSADO-TONOLINI

Quarto uomo: GIACHERO

Giudici di porta: VALERI-CALVARESE



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori