FANTACALCIO/ I consigli per la decima giornata di serie A 2012-2013

- La Redazione

La serie A torna in campo per la decima giornata di campionato, che si disputa in turno infrasettimanale. Ecco dunque i nostri consigli per il Fantacalcio: i giocatori da schierare,…

stephan_el_shaarawy_milan_r400
Stephan El Shaarawy (Infophoto)

Amici del Fantacalcio, questa settimana lavoro straordinario: la serie A torna in campo per il secondo turno infrasettimanale della stagione, e quindi eccoci al martedì a dover già decidere quale formazione schierare in questa decima giornata. Come da tradizione, eccovi i consigli della redazione sportiva de IlSussidiario.net, ricordando che il Fantacalcio va preparato con la massima attenzione, ma pure che (per fortuna) il calcio non è una scienza esatta. Palermo-Milan (oggi, ore 20.45): si parte questa sera con l’anticipo tra due delle delusioni di questa prima parte della stagione. Rosanero e rossoneri sono accomunati dallo stesso problema: faticano a fare gol, e solo in tre per squadra ci sono riusciti finora. Insomma, si va sul sicuro solamente con El Shaarawy e forse con Miccoli, capocannoniere dei siciliani (pur con soli tre gol) e quasi sempre a segno contro il Milan. Riuscirà a confermare la tradizione? Atalanta-Napoli: gli azzurri sembrano essersi ripresi, ma a Bergamo non è mai facile per nessuno. Tra i nerazzurri i più in forma sono Manfredini, Bonaventura e Cigarini, ma quest’ultimo è squalificato. Per Denis bisogna invece sperare che la sfida contro la sua ex squadra lo rilanci. Nel Napoli Cavani è in dubbio, ma i due partenopei più in forma sono Inler e Hamsik, uomini su cui si può puntare. Cagliari-Siena: da quando in panchina siede la strana coppia Pulga-Lopez, il Cagliari ha vinto tre partite su tre, e senza subire nemmeno un gol. Insomma, si potrebbe puntare sulla difesa del Cagliari più che sull’attacco del Siena, anche perché Calaiò è l’unica punta di Cosmi che finora ha convinto. Il più in forma in assoluto delle due squadre sembra essere Dessena: saprà concedere il bis anche in zona-gol? Chievo-Pescara: questo è già uno scontro-salvezza, con tutto quello che ciò comporta. Nonostante la sconfitta a Napoli, sembra stare meglio il Chievo – in crescita da quando è arrivato Corini – rispetto a un Pescara che non ha ancora assorbito lo stravolgimento della rosa operato in estate. Comunque, entrambe le squadre hanno serissimi problemi a fare gol: il reparto migliore della partita potrebbe quindi essere la difesa del Chievo. Inter-Sampdoria: i nerazzurri hanno vinto le ultime sette partite, i blucerchiati hanno perso le ultime quattro. Vero che le strisce prima o poi finiscono, ma sulla carta è il caso di puntare sugli uomini di Stramaccioni. La difesa ha ingranato, Cambiasso è tornato su livelli assoluti, gli attaccanti sono tutti in forma e avranno pure motivazioni speciali, che si tratti dell’ex Cassano o dei “genoani” Milito e Palacio. Nell’ultimo mese, per la Sampdoria non si salva praticamente nessuno: Maxi Lopez saprà riscattarsi nello stadio che ha per breve tempo frequentato con il Milan?

Juventus-Bologna:  al netto di tutte le polemiche, i bianconeri sono ovviamente favoriti per la partita di domani sera. La difesa e il centrocampo sono sempre i reparti migliori della Juventus, con un occhio di riguardo per Pogba, l’uomo del momento. Il Bologna si deve affidare a Gilardino, anche se il biellese non segna da tre giornate: urge tornare al gol per uscire bene dalla trasferta piemontese. Lazio-Torino: due squadre che devono rialzarsi dalle sconfitte (con polemiche) di domenica. I biancocelesti dovranno pure affrontare le due pesanti squalifiche di Hernanes e Ledesma, quindi l’unica garanzia resta Klose. Nel Torino, menzione d’obbligo per Cerci, che è il re degli assist delle prime nove giornate di serie A, mentre Ogbonna è al rientro. Parma-Roma: sarà banale, ma è inevitabile consigliare l’attacco della Roma e sconsigliarne la difesa. Di conseguenza, anche per il Parma è lo stesso. Il rinato Amauri potrebbe andare a nozze contro la fragile retroguardia di Zeman, che dal canto suo può vantare un Lamela che sta vivendo un momento strepitoso e un Totti sempre affidabile. Partita a trazione anteriore. Udinese-Catania: i bianconeri rinfrancati dal colpaccio di Roma contro i rossazzurri pieni di rabbia per quello che è successo domenica. La sfida si annuncia interessante, e la certezza è l’eterno Di Natale. Il nome nuovo è invece Allan. Tra i siciliani, Bergessio vorrà fare un gol che resti negli almanacchi, ma attenzione: finora non ha ancora segnato in trasferta. Genoa-Fiorentina (giovedì, ore 20.45): il posticipo di Marassi chiuderà la giornata. La fiorentina finora in trasferta è stata disastrosa, ma il Genoa deve assorbire l’ennesimo cambio in panchina voluto da Preziosi. Sfida dunque interessante: nel Genoa sarà una serata speciale per il grande ex Frey, mentre Immobile deve uscire da un periodo difficile. Nella Fiorentina – oltre al solito Jovetic – occhio a Roncaglia e Pizarro, che tornano da titolari dopo lo stop contro la Lazio: sempre affidabili e pure riposati. Da tenere in considerazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori