CALCIO TENNIS/ Nadal-Federer al Bernabeu per i 110 anni del Real Madrid

- La Redazione

Grande spettacolo allo stadio Bernabeu sabato 14 luglio, ma non con il Real Madrid. Si sfideranno Rafael Nadal e Roger Federer in un match-esibizione per festeggiare i 110 anni del Real.

federer_nadal_r400
Federer e Nadal avanzano nel torneo di Indian Wells (Infophoto)

Un evento da non perdere, che unirà due sport e due miti della Spagna, con il fondamentale contributo svizzero. Madrid, stadio Santiago Bernabeu, sabato 14 luglio 2012; non sono luogo e data del raduno del Real Madrid di Josè Mourinho per la prossima stagione, né della presentazione di un nuovo grande acquisto di Florentino Perez, anche se in campo scenderanno due “galacticos”. Si tratta però di Rafael Nadal e Roger Federer, e quindi appare evidente che quel giorno il tennis ruberà la scena al calcio. Non del tutto però, perchè questa spettacolare esibizione tennistica ha una motivazione profondamente “calcistica”: celebrare i 110 anni del Real Madrid. La “Casa Blanca” ha programmato una serie di appuntamenti per questo importante anniversario, e una delle più attese vedrà coinvolto Nadal, notoriamente tifoso del Madrid. Naturalmente, per celebrare degnamente l’anniversario, bisognava avere l’evento più importante possibile; e, con tutto il rispetto per Novak Djokovic (attuale numero 1 del mondo), la rivalità che ha segnato un’epoca del tennis è stata quella del maiorchino con Roger Federer. Ecco quindi l’idea di organizzare, naturalmente al Bernabeu, una partita esibizione tra Rafa e Roger; naturalmente, per organizzarla bisognava adattarsi al calendario degli impegni dei due campioni, e la data infine scelta è comunque molto interessante. Sarà appena finito – la domenica precedente, 8 luglio – il torneo di Wimbledon, e questa partita potrebbe magari essere una rivincita, anche senza titoli ufficiali in palio. Senza dimenticare che questo è l’anno olimpico, per cui questo show andrà ad anticipare di poche settimane il secondo appuntamento di quest’anno con l’erba di Wimbledon, che metterà appunto in palio l’oro olimpico di Londra 2012. In attesa di eventuali altre sfide che aggiornino le statistiche già prima del Bernabeu, ecco il bilancio ad oggi delle sfide Federer-Nadal: 27 partite ufficiali più 5 esibizioni, l’ultima a Capodanno 2011 ad Abu Dhabi. Per capire quanto sia forte la loro rivalità, basterebbe dire che Wikipedia le ha dedicato una pagina speciale, oltre a quelle “singole” con la biografie dei due campioni. Amichevoli comprese, è in vantaggio lo spagnolo 21-11, e Nadal si è aggiudicato anche l’ultimo precedente, alle semifinali degli Australian Open di quest’anno.

L’eleganza e la classe dello svizzero contro la potenza e l’agonismo dello spagnolo hanno segnato anni di gloriose battaglie in cui è difficile scegliere l’episodio più significativo. Certo, oggi Djokovic ha interrotto il duopolio, ma il fascino della sfida resta intatto. I due fuori dal campo sono in buoni rapporti. L’unica volta che si sono scontrati verbalmente (a distanza) è stata proprio all’inizio di questo 2012, ma Rafa ha chiesto scusa nel giro di 24 ore. “La pensiamo diversamente su come deve funzionare il circuito: tutto qui”: il rispetto reciproco è totale tra Roger e Rafa. Sarà anche per questo che la gente li adora e il pubblico sarà da record: i 35.681 spettatori per Serena Williams-Kim Clijsters a Bruxelles saranno facilmente superati, visto che nel già immenso Bernabeu saranno aggiunti altri posti a sedere all’interno del campo. Per la cronaca, bisogna precisare che Federer e Nadal non saranno i primi due tennisti a sfidarsi nel tempio del calcio spagnolo: il 6 gennaio 1966 fu organizzato un mini-torneo a quattro, al quale partecipò anche il nostro Nicola Pietrangeli. Non poteva mancare anche uno scopo benefico: i proventi del match andranno alla Fundacion Real Madrid e alla Fundacion Nadal.

 

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori