Probabili formazioni/ Steaua Bucarest-Chelsea, le ultime novità (Champions League, gruppo E)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Steaua Bucarest-Chelsea, partita della seconda giornata del gruppo E della fase a gironi della Champions League 2013-2014: le ultime notizie sulle due squadre

jose_mourinho_real_r400
José Mourinho (Infophoto)

Questa sera alle ore 20.45 la seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2013-2014 propone Steaua Bucarest-Chelsea (gruppo E). All’Arena Nazionale della capitale rumena si gioca una partita già molto delicata per le due formazioni, entrambe ferme a quota zero dopo avere perso all’esordio: naturalmente i riflettori sono tutti sui Blues di José Mourinho, reduci dalla sorprendente sconfitta casalinga contro il Basilea di due settimana fa. Il Chelsea è tra i favoriti per la vittoria finale, ma ora non può permettersi altri passi falsi. L’ultimo precedente è recentissimo: l’anno scorso negli ottavi di Europa League passò il turno il Chelsea di Benitez, ma in Romania vinse la Steaua. Se ciò si ripetesse, sarebbe un terremoto per il girone. Su questo naturalmente fanno affidamento i padroni di casa: i campioni di Romania sono squadra temibile, in particolare fra le mura amiche, e fare punti contro il Chelsea sarebbe davvero prezioso, in un girone in cui tutto potrebbe succedere. Ecco ora le probabili formazioni delle due squadre per la partita di stasera, che sarà diretta dallo spagnolo Velasco Carballo.

I campioni di Romania sono arrivati alla fase a gironi di questa edizione attraverso un lungo cammino estivo fatto di ben tre turni preliminari, contro i macedoni del Vardar, i georgiani della Dinamo Tbilisi e i polacchi del Legia Varsavia, questi ultimi eliminati solamente con un doppio pareggio. L’obiettivo comunque è stato centrato, importante ancora di più se si considera che la squadra più gloriosa di Romania era a secco di titoli nazionali da sei anni. Il cammino non è iniziato benissimo, con la pesante sconfitta (3-0) sul campo dello Schalke 04, ma va anche detto che la partita è rimasta in equilibrio fino alla metà del secondo tempo. Nel 4-2-3-1 dell’allenatore Reghecampf spicca la presenza dell’italiano Federico Piovaccari come punta centrale: per lui l’esperienza rumena sta andando benissimo, con tre gol in Champions League e quattro in campionato.

Ecco i giocatori che saranno a disposizione di Reghecampf per questa partita: si tratta del portiere Nita, dei difensori Varela e Filip, dei centrocampisti Prepelita, Cristea e Iancu e dell’attaccante Kapetanos, che sarà l’alternativa a Piovaccari oppure una mossa per passare a due punte a partita in corso.

Non mancano i problemi per l’allenatore della squadra che vinse la Coppa dei Campioni 1986: sono tre infatti i giocatori infortunati nella rosa della Steaua, uno per reparto, cioè il difensore Matei, il centrocampista Chipciu e l’attaccante Nikolic.

La conferenza stampa di Mourinho verrà ricordata per la sua reazione alle domande sull’esclusione del centrocampista belga Kevin De Bruyne: “E’ incredibile, nessuno ora fa domande su Mata (titolare stasera dopo diverse esclusioni nelle ultime settimane, ndR) e invece mi chiedono di Kevin De Bruyne. Non sono interessati ai calciatori che giocano, pensano solo a quelli che restano fuori. Possono scendere in campo solo undici giocatori, io scelgo in base a quello che vedo in partita e in allenamento. Frank Lampard – ha detto riferendosi al centrocampista seduto accanto a lui in conferenza stampa – mi conosce da nove anni: sa che posso sbagliare, ma sa anche che sono onesto. Ho lasciato fuori De Bruyne perché non mi è piaciuto come ha giocato contro lo Swindon e come si è allenato”, ha aggiunto il portoghese prima di alzarsi e andarsene. Dunque Juan Mata sarà titolare al pari di Oscar e Schurrle alle spalle di Eto’o: un attacco fortissimo, ma che per ora non ha ancora convinto del tutto. Non ci sono novità sostanziali, a parte Cahill preferito a David Luiz in difesa: lo Special One si affida ai titolari per una partita già decisiva per il cammino europeo dei Blues.

Ecco i giocatori che saranno a disposizione di Mourinho per questa partita: si tratta del portiere Schwarzer, dei difensori Azpilicueta e David Luiz, dei centrocampisti Willian e Mikel e degli attaccanti Demba Ba e Torres. Panchina davvero impressionante, tantissima qualità a disposizione del Chelsea in ogni reparto anche a partita in corso.

Nessuno squalificato, ma due giocatori non saranno a disposizione di Mourinho in questa partita: per il centrocampista Van Ginkel di fatto la stagione è già finita, dopo il gravissimo infortunio subito in Coppa di Lega, meno grave la situazione di Eden Hazard è meno grave ma la fantasia del belga mancherà all’allenatore portoghese.

 

Tatarusanu; Georgievski, Szukala, Gardos, Latovlevici; Pintilii, Bourceanu; Adi Popa, Stanciu, Tanase; Piovaccari. All. Reghecampf.

A disp.: Nita, Varela, Filip, Prepelita, Cristea, Iancu, Kapetanos.

Squalificati: nessuno.

Indisponibile: Matei, Nikolic, Chipciu.

Cech; Ivanovic, Cahill, Terry, Cole; Ramires, Lampard; Mata, Oscar, Schurrle; Eto’o. All. Mourinho.

A disp.: Schwarzer, Azpilicueta, David Luiz, Willian, Mikel, Demba Ba, Torres.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Van Ginkel, Hazard.

 

Arbitro: Velasco Carballo (Spa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori