Probabili formazioni/ Udinese-Roma, le notizie alla vigilia (serie A , nona giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Udinese-Roma: le notizie alla vigilia della nona giornata del campionato di serie A. La partita del Friuli avrà inizio alle ore 15.00

Guidolin_Vydra
Francesco Guidolin (Infophoto)

La Roma capolista e a punteggio pieno affronta un altro delicato esame sulla strada della grandezza: affronta alle ore 15 di oggi l’Udinese di Francesco Guidolin, una squadra che ha ottenuto tutti i suoi punti (10) al Friuli, e che si trasforma in positivo quando gioca tra le mura amiche. Non sarà facile per i giallorossi, che vogliono proseguire nella loro corsa anche se saranno comunque in testa da soli qualunque cosa accada. L’Udinese, che punta ancora all’Europa nonostante non lo dica pubblicamente, vuole ripartire dopo la sconfitta nell’ultimo turno. 

Riuscirà Francesco Guidolin a fermare la super Roma lanciatissima di questo inizio campionato? Il tecnico dell’Udinese ha spiegato che esistono dei sistemi per fermare il loro pressing molto alto, anche se non è una squadra che adotta questo tipo di aggressione. “Forse in alcuni casi, magari lo fa a momenti, ma dobbiamo palleggiare bene, verticalizzare quando è giusto. Il calcio è un’altra cosa, e la Roma è lì perché ha saputo coniugare talento e concretezza, il valore dei singoli e il pragmatismo. Complimenti a loro e a Garcia, che è arrivato in Italia mettendo i pezzi al posto giusto vedi Totti, De Rossi. Pjanic che è un grande calciatore. Sebbene sia consapevole che questo non sia un periodo positivo per la squadra, Di Natale sarà in campo, è un giocatore che crea sempre problemi agli avversari”. Difesa a 4 possibile per il tecnico: con Heurtaux che si allarga e Gabriel Silva che scala, in questo modo si cercherà di chiudere gli spazi sugli esterni ai giallorossi. Muriel torna titolare: la “punizione” è terminata, ma è chiaro che il colombiano dovrà dare tutt’altro tipo di contributo a Totò Di Natale e a tutta la squadra.

Si prende un turno di riposo Roberto Pereyra, stakanovista e vero pupillo del tecnico. Poi Bruno Fernandes, e chissà che Guidolin non decida per la mossa dell’ex: Nico Lopez finora ha giocato poco con la maglia dell’Udinese, questa potrebbe essere la sua grande occasione per prendersi una rivincita nei confronti della squadra che ne detiene il cartellino.

Pronto al rientro Maurizio Domizzi: da vedere se Guidolin lo utilizzerà già contro il Sassuolo nella partita di mercoledi sera, o se invece non lo rischierà. Fuori anche Zielinski. 

Rudi Garcia parla così della partita di Udine, da affrontare senza Totti e Gervinho: “Saremo una squadra diversa, ma spero che saremo ancora una squadra forte. E’ vero che abbiamo perso il capitano e che quando la squadra perde il miglior giocatore non è una buona notizia, ma abbiamo dimostrato che siamo un gruppo forte”. Il mister non parla dei possibili record, ma degli avversari: “Siamo concentrati sull’Udinese, avversario difficile che in casa non perde da 22 partite, con ottimi giocatori e pericoloso nelle ripartenze. Speriamo solo di fare la migliore partita possibile e tornare con tre punti”. Sulla formazione: “Dico tante cose, così per voi è più difficile. C’è da aspettare domenica. Ljajic e Borriello per Totti e Gervinho? Le soluzioni sono tante: può giocare Pjanic più alto, Marquinho davanti, si può avanzare un centrocampista se un’alternativa come Bradley vale, e ci sono anche Taddei e i giovani. Insomma, ho tante opzioni, e la squadra anche con un gioco differente ha dimostrato di avere diverse opzioni. Francesco è unico e la squadra giocherà per lui, ma magari con Borriello davanti abbiamo un giocatore d’area, con delle qualità in più. Non possiamo giocare 38 partite con la stessa squadra. La natura odia il vuoto: quando uno non c’è, ce n’è un altro che può prendere il suo posto. Spero che Totti e Gervinho rientrino il prima possibile: vedremo se la rosa sarà sufficientemente ampia, serve anche un po’ di fortuna. La cosa importante è che si allenino tutti bene: Burdisso, per esempio, lo sta facendo in maniera meravigliosa”. Adem Ljajic pronto a giocare titolare: lo aveva fatto a Parma, senza brillare granchè. Con lui Florenzi e Marco Borriello, questo in modo da preservare il grande centrocampo di questa squadra.

Rudi Garcia in conferenza stampa ha parlato molto bene del lavoro svolto dai giovani Caprari e Federico Ricci: chissà che non possono essere gettati nella mischia, pur se è più probabile che il tecnico giallorosso decida di inserire Taddei e Marquinho, più esperti. Dipenderà comunque da come si metteranno le cose.

 Come detto, fuori Totti e Gervinho, e sono assenze decisamente pesanti perchè i due erano tra i maggiori segreti della Roma capolista. Ottimismo per Mattia Destro, tornato a correre: tra un mese potremmo rivederlo in campo, anche se si cercherà di non forzarne il rientro. 

30 Kelava; 75 Heurtaux, 5 Danilo, 4 Naldo, 34 Gabriel Silva; 8 Basta, 3 Allan, 66 Pinzi, 21 A. Lazzari; 9 Muriel; 10 Di Natale  All. Guidolin

Panchina: 1 Brklc, 99 Benussi, 6 Bubnjic, 32 Bruno Fernandes, 7 Badu, 52 Merkel, 13 Ranegie, 37 Pereyra, 17 Nico Lopez, 70 Maicosuel

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Domizzi, Zielinsk

26 De Sanctis; 13 Maicon, 17 Benatia, 5 Castan, 42 Balzaretti; 15 Pjanic, 16 De Rossi, 6 Strootman; 24 Florenzi, 88 Borriello, 8 Ljajic. All. Rudi Garcia

Panchina: 28 Skorupski, 1 Lobont, 35 Torosidis, 33 Jedvaj, 29 Burdisso, 46 A. Romagnoli, 3 Dodò, 23 F. Ricci, 7 Marquinho, 11 Taddei, 4 Bradley, 18 Caprari.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Destro, Totti, Gervinho.

 

Arbitro: Bergonzi.

Questa domenica va in scena il grande spettacolo della Serie A con l’appuntamento domenicale delle 15.00. In programma per questo pomeriggio c’è la gara che vede protagonista la prima della lista nel confronto fuori casa contro l’Udinese. Quello che sta facendo la Roma di Rudi Garcia è estremamente prezioso in chiave scudetto e all’inizio del campionato nessuno avrebbe pensato che Juventus e Napoli si sarebbero trovate sulle orme dei giallorossi. Ben 5 punti dividono la locomotiva dalle inseguitrici e l’Udine se oggi potrà sfruttare il fattore campo per interrompere l’incredibile serie positiva della Roma che dura da inizio campionato.

Pochi dubbi di formazione per quanto riguarda Francesco Guidolin. Il tecnico friulano, a parte il rientrante Domizzi,avrà a disposizione l’intera rosa. Sembra confermato, dunque, l’utilizzo del 4-4-1- che veder Brkic al rientro da titolare dopo l’infortunio subito al termine della scorsa stagione, in difesa da destra a sinistra Hertaux, Danilo, Naldo e Gabriel Silva, a centrocampo Basta, Pinzi, Allan e Lazzari, mentre in attacco spazio alla solita coppia composta da Udinese e Di Natale. L’unico dubbio sarebbe rappresentato dal ballottaggio tra Lazzari e Pereyra per la corsia mancina.

Non sono molte le novità rispetto a questi ultimi giorni per quanto riguarda la lista dei giocatori che non partiranno alla volta del Friuli: oltre a Destro e Totti, rimane a Roma anche l’ivoriano Gervinho che sarà alle prove con il collaudo giovedì nel turno infrasettimanale contro il Chievo; quindi in attacco dovrebbero trovare spazio Borriello e Ljajic sin dal primo minuto. Se guardiamo alle statistiche notiamo che la Roma detiene il miglior attacco con ben 22 reti e la miglio difesa con un solo gol subito. I giallorossi detengono il primato anche per quanto riguarda il numero di palle giocate in media a partita, ben 653,4. solamente 8 secondi dividono il minutaggio della supremazia territoriale delle due squadre che si affronteranno quest’oggi: quello della Roma è mediamente di 10′:43”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori