Calciomercato Genoa/ Gila-USA a giugno. Sul taccuino Mitroglou, Ramirez e una new entry

Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato Alberto Gilardino sta riconsiderando la ricca offerta del Toronto FC, squadra della Major League Soccer. Il Genoa pensa già ai sostituti

27.11.2013 - La Redazione
antonelli_gilardino
(INFOPHOTO)

L’America torna alla carica per Alberto Gilardino. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato il Toronto FC ha riproposto la maxi offerta per l’attaccante nato a Biella: contratto di tre anni a circa 4 milioni di euro a stagione. Una proposta inizialmente accantonata, con un gentile “no grazie”: ma ora, secondo quanto riporta il giornalista di Sky Gianluca Di Marzio, Gilardino la sta riprendendo in considerazione. Il trasferimento nel campionato americano avverrebbe però a giugno, perché prima il top scorrere genoano (6 gol in campionato) vuole aiutare il Grifo e convincere Cesare Prandelli a mantenerlo nella lista della Nazionale, per partecipare ai mondiali in Brasile. Non è ancora chiaro il conguaglio per il Genoa, che in ogni caso non dovrebbe ostacolare la volontà di Gilardino, soprattutto se l’eventuale trasferimento si concretizzasse a fine stagione. Nel frattempo però la società rossoblù non resta con le mani in mano (e quando mai?). Gli obiettivi vociferati sono di primo livello: si parla del greco Kostantinos Mitroglou, in questo periodo sulla bocca di tanti e causa dell’incredibile stato di forma, e dell’ex Bologna Gaston Ramirez. La strada per Mitroglou appare meno complicata, concorrenza permettendo: nel contratto del centravanti greco, che scade nel 2016, è inserita una clausola di rescissione di 6 milioni di euro. Che scatterà nel momento in cui il giocatore deciderà di cambiare squadra, lasciando l’Olympiakos che nel 2007 lo acquistò per pochi “spiccioli”, circa 200 mila euro. Il Genoa potrebbe presentare un’offerta già a gennaio, anche se la situazione potrebbe intasarsi visti i presupposti. Mitroglou sta segnando a ripetizione (14 gol in 10 partite di campionato, 3 in 4 gare di Champions, 3 nei 2 spareggi con la nazionale), è una delle principali novità del panorama europeo e c’è da scommettere che più di una squadra busserà alla porta dell’Olympiakos. Il Genoa potrebbe puntare sulla corsia aperta nella trattativa per Fetfatzidis, acquistato in estate proprio dalla squadra greca (per circa 4 milioni di euro). Quanto a Ramirez: il contratto con il Southampton è lungo (fino al 2016) e il costo del cartellino proibitivo, considerando che i Sants lo hanno pagato circa 15 milioni di euro nell’estate 2012. Per questo Preziosi sta pensando ad un’offerta di prestito con successivo diritto di riscatto, una strada decisamente più percorribile anche perché Ramirez non è…

…titolare nella squadra allenata da Mauricio Pochettino. Il nome nuovo invece è quello di Vincent Aboubakar, camerunese classe 1992 di proprietà del Lorient (contratto fino al 2016). In Ligue 1 sta viaggiando alla media di un gol ogni due partite (7 in 14), ed è già nel giro della sua nazionale maggiore. Potrebbe essere un affare in stile Moussa Konatè, anche se è più probabile che il Genoa pensi ad un attaccante più esperto, soprattutto in vista della partenza di Gilardino verso gli States.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori