PROBABILI FORMAZIONI/ Cesena-Padova: ultime novità (Serie B, 34esima giornata)

- La Redazione

Cesena-Padova è l’anticipo della 34esima giornata di serie B, che si gioca in turno infrasettimanale (le altre gare domani alle 20:45). Leggi le probabili formazioni delle due squadre.

pea_indicazioni
Fulvio Pea (Infophoto)

I principali campionati europei sono fermi per gli impegni delle nazionali, ma la serie B continua: tra oggi e domani si gioca il 34esimo turno, 13esimo di ritorno. L’anticipo di stasera (20:45) vede di fronte due squadre che a inizio stagione lottavano per lo stesso obiettivo, ovvero la promozione; hanno seguito percorsi diversi, ma ora sono staccate di una sola lunghezza in classifica. Sono 41 i punti del Cesena, che è stazionata a lungo nelle zone basse della classifica ma adesso sembra esseri ripresa e può gettare anche uno sguardo ai playoff, pur sapendo che il traguardo prima di tutto è la salvezza; il Padova ha un punto in più ed è in crisi profonda: non è servito l’arrivo di Franco Colomba, che è già stato esonerato per richiamare Fulvio Pea, l’uomo che aveva iniziato la stagione come allenatore. Tecnicamente sarebbe uno scontro per entrare tra le prime sei, ma la situazione è di assoluta emergenza e quindi bisogna innanzitutto mettere punti in cascina per non farsi risucchiare da sotto (il Padova ha solo cinque punti di vantaggio sul quintultimo posto).

Pierpaolo Bisoli è riuscito a rivitalizzare una squadra che sembrava sull’orlo del baratro: adesso il suo Cesena ha una prospettiva diversa, ma la strada resta in salita. “Sia noi che loro siamo in emergenza”, ha detto il tecnico in conferenza stampa, “sarebbe importante che arrivassimo il prima possibile alla salvezza, per poi lavorare con più tranquillità. Ci aspetta una partita difficile: il Padova è stato costruito per puntare in alto. Noi stiamo bene, le vittorie fanno recuperare meglio; ma avremo bisogno di uno stadio pieno e che supporti i ragazzi, dovremo dare qualcosa in più per raggiungere i tre punti”. C’è in campo l’ex Pablo Granoche: sarà lui l’unica punta in un 4-4-1-1 che prevede l’ex juventino Giandonato (è ancora di proprietà dei campioni d’Italia) nel ruolo inedito di trequartista. A centrocampo ci saranno invece Ceccarelli e Tabanelli sugli esterni con Parfait e Coppola centrali; difesa a 4 con l’esperienza di Comotto a guidare la linea composta poi da Volta e Tonucci al centro e Consolini sulla fascia sinistra. In porta Campagnolo, con Ravaglia solo in panchina.

La difesa può contare sull’esperienza di Brandao che può essere inserito in caso di vantaggio e nel tentativo di difendere il risultato, a centrocampo Meza Colli può dare il suo contributo insieme ad Arrigoni, in attacco invece Alejandro Rodriguez e il giovane Lolli.

Emergenza piena: non saranno della partita Succi, Defrel e D’Alessandro (quest’ultimo squalificato). In più, Bisoli lascia fuori Djokovic per lo scarso impegno in allenamento: “E’ una scelta tecnica e disciplinare allo stesso tempo, si allenerà da solo finchè non capirà certe cose”

Fulvio Pea ha perso all’esordio bis: sconfitta casalinga contro il Modena. Ci riprova a Cesena, ma deve fare i conti con qualche assenza come quella di Cuffa: “Si è infortunato facendo una scivolata e non sappiamo cosa sia”. Il tecnico ha analizzato la partita contro il Cesena: “Hanno fatto 20 punti nel girone di ritorno, dovremo quindi fare molta attenzione. Noi però dobbiamo fare un altro passo in avanti e migliorarci rispetto a sabato, i giocatori ce l’hanno nelle corde e per come li ho visti allenarsi sono convinto che partiamo alla pari e faremo una grande prestazione”. Al posto di Granoche (“Non ero qui quando è stato dato via…”) oggi c’è Emiliano Bonazzoli, al quale Pea chiede un gioco “sicuramente dispendioso, lui deve tenere più energie per gli ultimi 20 metri ma è generosissimo e tende sempre a fare qualcosa in più”. Giocherà in coppia con Cutolo, che “si è allenato a parte perchè aveva una contusione, ma è recuperato”, con il supporto dell’immancabile Farias. Difesa a 4: quella a tre è nei piani di Pea, “l’hanno fatta per cinque mesi, ma oggi abbiamo delle defezioni”. Rispoli e Trevisan vanno sugli esterni, in mezzo Legati e Cionek. A centrocampo Zé Eduardo, De Feudis e De Vitis. 

Torna a disposizione Federico Viviani, che ha saltato l’ultima giornata per l’impegno con l’Under 21. Ci sono anche Raimondi e Vantaggiato, parte dalla panchina anche Babacar che però può essere determinante a gara in corso.

Detto di Cuffa, non recupera Iori ed è squalificato Dellafiore.

 

 

Campagnolo; Comotto, Volta, Tonucci, Consolini; L. Ceccarelli, Parfait, Coppola, Tabanelli; Giandonato; Granoche. All. Bisoli

A disp: Ravaglia, Morero, Brandao, Meza Colli, T. Arrigoni, Lolli, A. Rodriguez

Squalificati: D’Alessandro

Indisponibili: Defrel, Succi

 Silvestri; Rispoli, Legati, Cionek, Trevisan; Zé Eduardo, De Feudis, De Vitis; Farias; Cutolo, Bonazzoli. All. Pea

A disp: Calderoni, Gallozzi, Viviani, Galli, Raimondi, Babacar, Vantaggiato

Squalificati: Dellafiore

Indisponibili: Cuffa, Iori

 

Arbitro: Marian

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori