PROBABILI FORMAZIONI/ Sassuolo-Verona, ultime novità (serie B, 34esima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Sassuolo-Verona, big-match della trentaquattresima giornata di serie B: la prima ospita la seconda, ecco le ultime notizie sulla partita del Braglia

DiFrancesco
Eusebio Di Francesco (Infophoto)

E’ il big-match della serie B 2012-2013. Non solo di questa giornata, ma probabilmente di tutto il campionato: allo stadio Braglia di Modena questa sera alle ore 20.45 è in programma Sassuolo-Verona, cioè la prima contro la seconda in classifica di questo campionato cadetto. Gli emiliani a quota 72 punti vogliono vincere per ribadire in modo che sarebbe probabilmente definitivo la loro superiorità e sigillare la promozione, mentre i veneti (che di punti ne hanno 63) vogliono continuare la loro corsa verso la promozione diretta, evitando i playoff. Insomma, i motivi di interesse non mancheranno, e speriamo che sia lo stesso per lo spettacolo tra due formazioni che certamente sono in grado di proporre del buon calcio. Adesso dunque andiamo a vedere le ultime notizie sulle due squadre e le loro probabili formazioni a poche ore dalla partita.

L’allenatore dei neroverdi, Eusebio Di Francesco, ha parlato così ieri in conferenza stampa: “La gara contro il Verona sarà importantissima ma non decisiva. I numeri dicono che siamo le squadre più pericolose del campionato, sarà sicuramente una bella partita, cercheremo di imporre il nostro gioco. Giochiamo per vincere, il pareggio non ci basta. Affronteremo sicuramente un grande avversario, sarà una sfida dal risultato incerto. Cacia è un ottimo giocatore, il più forte ad attaccare la profondità”. Berardi è rientrato dopo la convocazione con l’Italia Under 19, ma partirà comunque dalla panchina: il tridente sarà formato da Troianiello, Pavoletti e Boakye. Per il resto nessun dubbio: scenderà in campo la formazione migliore, come è inevitabile che sia. Peccato solo per l’assenza di Missiroli, l’unico giocatore che Di Francesco deve rimpiangere. Sarà affidata a Terranova la marcatura del bomber ospite Cacia.

In panchina si siederanno questi sette giocatori: il portierePigliacelli, i difensori Bianco e Laverone, i centrocampisti Chibsah e Laribi, gli attaccanti Berardi e Catellani. Alternative di ottimo livello in tutti i reparti, anche qui sta il segreto della splendida marcia della squadra del patron Squinzi.

Così ha presentato la partita Andrea Mandorlini, allenatore scaligero: “Mancano ancora nove partite, con il Sassuolo sarà importante ma non decisiva. Loro stanno facendo benissimo, giocano insieme da due anni ma le partite vanno giocate. Abbiamo buoni giocatori come Cacia, che per noi è fondamentale, ma abbiamo gli stessi punti in classifica dello scorso anno quando lui non c’era. Questo dimostra il grande lavoro che stiamo facendo da tre anni”. Per il mister gialloblu sarà certamente molto importante avere a disposizione fin dal primo minuto Hallfredsson e Sgrigna, asse portante della fascia sinistra del Verona, mentre il dubbio principale di formazione è a centrocampo, tra Nielsen (favorito) e Laner. Gli scaligeri potranno fare affidamento sulla migliore difesa del campionato e sul capocannoniere del torneo: con queste armi proveranno ad espugnare il Braglia e a fare un grosso passo avanti verso la tanto desiderata serie A.

In panchina si siederanno questi sette giocatori: il portiere Berardi, i difensori Ceccarelli e Albertazzi, i centrocampisti Laner e Rivas, gli attaccanti Cocco e Ferrari. Pure per i veneti alternative importanti, ci permettiamo di segnalare Ferrari perché potrebbe consentire a Mandorlini di cambiare il modo di giocare in attacco.

 

 

Pomini; Gazzola, Marzorati, Terranova, Longhi; Bianchi, Magnanelli, Troiano; Troianiello, Pavoletti, Boakye. All. Di Francesco.

A disp.: Pigliacelli, Bianco, Laverone, Chibsah, Laribi, Berardi, Catellani.

Squalificati: nessuno.

Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini; Nielsen, Jorginho, Hallfredsson; Gomez, Cacia, Sgrigna. All. Mandorlini.

A disp.: Berardi, Ceccarelli, Albertazzi, Laner, Rivas, Cocco, Ferrari.

Squalificati: nessuno.

 

Arbitro: Irrati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori