PROBABILI FORMAZIONI/ Ternana-Brescia: ultime novità (Serie B, 34esima giornata)

- La Redazione

Si gioca questa sera Ternana-Brescia, partita valida per la 34esima giornata del campionato di Serie B. I toscani per i punti salvezza, i lombardi per cementare il posto nei playoff.

Ternana
Ternana Novara

Si gioca oggi la 34esima giornata di serie B, la 13esima di ritorno. Ternana e Brescia , separate in classifica da 6 punti (46 per i lombardi, 40 per gli umbri), si affrontano in una partita che significa molto per entrambe. I padroni di casa cercano una vittoria per uscire in maniera quasi definitiva dalla lotta per non retrocedere; dietro le avversarie corrono e non ci si possono concedere pause. Il Brescia, esattamente come l’anno scorso, ha compiuto una grande rimonta e adesso si trova al sesto posto, ultimo utile per i playoff; dodici mesi fa pagò lo sforzo crollando nelle ultime gare, questa volta invece Calori e i suoi vogliono tenere la posizione e giocarsela. In questo senso, il pareggio contro il Cittadella di domenica è stato una beffa.

“Il Brescia è una grande squadra e viene da tre trasferte consecutive”. Mimmo Toscano dice subito che quella di stasera non sarà una partita facile. “Vogliamo tornare a vincere in casa, l’ultima volta è successo a dicembre e faremo di tutto per conquistare i tre punti. Siamo consapevoli della forza degli avversari, sulle fasce e in avanti. Se riusciremo a esprimerci sui nostri livelli migliori ce la giocheremo alla pari, come abbiamo sempre fatto salvo un paio di passaggi a vuoto”. La formazione sarà un 3-5-2, il solito schema per la Ternana: davanti a Brignoli, linea difensiva a tre uomini con Fazio, Brosco e Ferraro. A centrocampo le fasce saranno presidiate da Dianda e Vitale (che sta giocando un ottimo campionato anche in zona gol), Miglietta si occuperà della regia mentre Ragusa e Botta agiranno da interni. Davanti ci saranno l’ex Pescara Maniero e un giocatore esperto e che ha già assaggiato la serie A come Ceravolo.

A disposizione di Toscano elementi importanti come Scozzarella e Litteri, oltre all’attaccante Alfageme che può essere utile nella seconda parte di gara per portare peso specifico al reparto offensivo. Sta giocando poco Alberto Masi, difensore centrale che la Juventus ha acquistato dalla Pro Vercelli lasciandolo in prestito per una stagione: a gennaio si è trasferito a Terni ma non ha trovato spazio.

La lista degli indisponibili per Toscano è lunghissima: Gotti e Pisacane, Ciofani e Lauro, Di Deo e soprattutto Nolè. Nessuno squalificato, ma occhio alle diffide perchè sono tanti i giocatori che rischiano di saltare la partita di Verona.

Anche Alessandro Calori conosce le insidie che si nascondono dietro questa partita. “La Ternana è una squadra molto equilibrata, tutti partecipano alla fase difensiva e quindi gli spazi a disposizione sono pochi. Noi dovremo essere bravi a muovere rapidamente la palla, altrimenti non troveremo sbocchi offensivi”. Riguardo il sistema di gioco, il tecnico del Brescia dice che confermerà il modulo visto nelle ultime settimane, “perchè ci ha garantito stabilità e ci ha permesso di fare gol e creare tante azioni pericolose. Dobbiamo ancora migliorare in certi aspetti, essere più corti: così facendo potremo sfruttare meglio le ripartenze con i tre attaccanti”. Spazio dunque al 4-3-3: davanti ad Arcari ci saranno Zambelli e Daprelà a spingere sulle fasce con Antonio Caracciolo e Caldirola – reduce dagli impegni con l’Under 21 – in mezzo. A centrocampo confermata la regia di Budel con Lasik e Fausto Rossi (anche lui rientrato dalle due amichevoli con gli Azzurrini) a fornire il supporto come mezzali. Il tridente viene composto da Andrea Caracciolo, Corvia e Luigi Scaglia che avanza la propria posizione.

In panchina c’è Alessio Cragno, uno dei portieri giovani più interessanti d’Italia (è nato nel 1994); con lui Lancini, Arias, Finazzi, Sodinha e le due soluzioni offensive, Picci e Mitrovic (quest’ultimo riserva “pesante”, spesso è partito come titolare).

Anche Calori deve fare a meno di molti giocatori: è squalificato De Maio, e sono poi infortunati Caroppo, Saba, Rosso e soprattutto Ouasim Bouy, in prestito dalla Juventus e che ricopriva molto bene il ruolo di centrale nella linea dei trequartisti dietro la punta.

 

 

 Brignoli; Fazio, Brosco, Ferraro; Dianda, Ragusa, Miglietta, Botta, Vitale; R. Maniero, Ceravolo. All. Toscano

A disp: Ambrosi, Masi, Bernardi, Scozzarella, Litteri, Sinigaglia, Alfageme

Squalificati: –

Indisponibili: Gotti, Pisacane, Nolè, Ciofani, Lauro, Di Deo

 Arcari; Zambelli, Caldirola, Ant. Caracciolo, Daprelà; Lasik, Budel, F. Rossi; And. Caracciolo, Corvia, L. Scaglia. All. Calori

A disp: Cragno, Lancini, Arias, Finazzi, Sodinha, Mitrovic, Picci

Squalificati: De Maio

Indisponibili: Saba, F. Rosso, Caroppo, Bouy

 

Arbitro: Nasca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori