PROBABILI FORMAZIONI/ Borussia Dortmund-Shakhtar Donetsk: ultime novità (Champions League, ritorno ottavi)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Borussia Dortmund-Shakhtar Donetsk, partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, tra due squadre che hanno impressionato l’Europa

lucescu_shakthar_donetskR400
Mircea Lucescu, allenatore Shakhtar (Infophoto)

Questa sera alle ore 20.45 si annuncia una serata di grande calcio al Westfalen Stadion di Dortmund, dove è in programma la partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra i padroni di casa del Borussia Dortmund e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk. Si parte dal pareggio per 2-2 conseguito nella partita d’andata, che lascia un piccolo vantaggio ai tedeschi, che di fatto potranno contare su due risultati su tre in casa propria per passare il turno. Sarà comunque una partita da non perdere, perché Borussia e Shakhtar sono due delle squadre più divertenti e piacevoli da vedere nell’intero panorama europeo, e nella fase a gironi hanno impressionato tutti, in gruppi tra l’altro per nulla facili (i tedeschi erano con Real Madrid e Manchester City, gli ucraini con Juventus e Chelsea). Negli ultimi tempi forse le quotazioni di queste due squadre sono in leggero calo,gli ucraini a causa della lunga pausa invernale del loro campionato e i tedeschi per una Bundesliga non brillantissima, che li vede lontanissimi dal Bayern Monaco e ormai impossibilitati a difendere il titolo conquistato negli ultimi due campionati. Questo però potrebbe voler dire che la bella squadra di Klopp si concentrerà sulla Champions in questa parte finale di stagione. Di certo, la squadra che passerà il turno vedrà nuovamente in rialzo le sue quotazioni per arrivare anche molto lontano. Ecco dunque le ultime notizie e le probabili formazioni delle due squadre.

L’allenatore Jurgen Klopp ha parlato così in conferenza stampa:“Ho letto che potrebbe essere una stagione da dimenticare in caso di mancata qualificazione. Penso che sia un giudizio troppo duro. Abbiamo la possibilità di chiudere secondi in Bundesliga: avremmo potuto solo sognarlo tre anni fa. E’ una partita molto importante per noi, perché la squadra ha la possibilità di raggiungere qualcosa di nuovo, i quarti di finale di Champions League. Sarà una partita difficile per entrambe le squadre. La prima sfida non ha ancora determinato nulla, forse siamo in una posizione leggermente favorevole, ma niente di più. Forse Mircea Lucescu potrà sorprendermi, ma è molto raro che un allenatore colga di sorpresa l’altro. E’ la prestazione dei ragazzi a rivelarsi decisiva”. I gialloneri si affideranno al loro consueto 4-2-3-1 con Hummels a guidare la difesa e l’ottimo trio di trequartisti Blaszczykowski-Gotze-Reus alle spalle della punta centrale Lewandowski.

Anche la panchina della formazione teutonica è di ottimo livello, con Grosskreutz elemento di spicco, prima riserva del trio di talenti titolari, e con lui il centrocampista Nuri Sahin, turco-tedesco in prestito dal Real Madrid. Insomma, le alternative non mancheranno all’allenatore del Borussia.

L’unico giocatore indisponibile per la partita di questa sera è Patrick Owomoyela, il difensore tedesco di origini nigeriane. Rosa dunque quasi al completo per Klopp.

Queste sono state le parole di Mircea Lucescu ieri:“Ho seguito molto da vicino le recenti sfide del Borussia Dortmund. Reputo che la mia squadra sia molto preparata, nonostante il Dortmund sia una squadra molto forte. Si sono qualificati in un gruppo contenente Ajax, Real Madrid e Manchester City, creando sei o sette chiare occasioni in ciascuno scontro diretto casalingo. In Bundesliga loro sono un meccanismo oliato, ma all’andata hanno approfittato dei nostri errori. Nel gol di Lewandowski due nostri giocatori si sono ostacolati a vicenda, e la seconda rete è stata simile. Il Dortmund avrà una condizione fisica migliore rispetto alla nostra. Stavolta cercheremo però di commettere meno errori e non fare regali. Secondo me la squadra che passerà domani, arriverà poi alla finale di Champions League. Klopp è un tecnico di classe mondiale. Ha vinto due campionati di fila e sa come far crescere i giovani”. Schema speculare per gli ucraini, anche loro schierati con il 4-2-3-1, con in difesa il capitano Srna e davanti il trio Teixeira-Mkhitaryan-Taison al servizio della punta centrale Luiz Adriano. Un attacco con tanta fantasia brasiliana, anche se non va trascurato il contributo del georgiano Mkhitaryan.

E’ di buon livello anche la panchina della squadra di Donetsk, in particolare nel settore offensivo, dove può contare su due brasiliani di qualità come Douglas Costa e il naturalizzato croato Eduardo. Alternative importanti per Lucescu a partita in corso.

Due assenze brasiliane per la compagine ucraina: si tratta del difensore Ismaily e del centrocampista Ilsinho, che non potranno essere a disposizione di Lucescu nella trasferta di Dortmund.

 

 

Weidenfeller; Piszczek, Subotic, Hummels, Schmelzer; Gundogan, Kehl; Blaszczykowski, Gotze, Reus; Lewandowski. All. Klopp.

A disp.: Langerak, Santana, Bender, Leitner, Sahin, Grosskreutz, Schieber.

Squalificati: nessuno.

Indisponibile: Owomoyela.

Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Rat; Fernandinho, Hubschmann; Teixeira, Mkhitaryan, Taison; Luiz Adriano. All. Lucescu.

A disp.: Kanibolotskiy, Kryvtsov, Stepanenko, Ishchenko, Shevchuk, Douglas Costa, Eduardo.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ilsinho, Ismaily.

 

Arbitro: Skomina (Slovenia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori