TORINO-JUVENTUS/ Rizzitelli: che ricordi i “miei” derby, oggi spero che… (esclusiva)

- int. Ruggiero Rizzitelli

RUGGIERO RIZZITELLI segnò quattro gol alla Juventus: fu l’ultima volta in cui i granata riuscirono a battere i bianconeri nel derby. L’ex bomber ci racconta il derby della Mole in esclusiva.

Ventura_striscione
Foto Infophoto
Pubblicità

Il Torino non lo vince da 17 anni, stagione 1994/95, derby di ritorno di quel campionato finito 2-1 per la formazione granata. Anche all’andata si impose il Toro 3-2, con due gol di Ruggiero Rizzitelli. Al ritorno altri due suoi gol decisero quella sfida. Proprio l’autore di quei quattro gol che consentirono al Toro di battere una Juventus allora fortissima, quella che l’anno seguente avrebbe vinto la Champions League, abbiamo contattato in esclusiva a Ilsussidiario.net A lui i tifosi granata dopo quei due incontri dedicarono una via, e probabilmente farebbero lo stesso dopo 17 anni di astinenza da successi nel derby della Mole con chiunque spezzi quel sortilegio (in più, i granata non segnano da 11 anni). Questo derby poi conterà doppio. Infatti, se la Juventus vincesse si aggiudicherebbe lo scudetto, proprio sul campo del Torino. In caso di vittoria del Toro la festa scudetto bianconera sarebbe rimandata e la squadra granata avrebbe un motivo in più per gioire – la salvezza sarebbe di fatto archiviata. In sintesi un derby dai mille significati, che abbiamo analizzato con Rizzitelli.

Il Torino non vince dalla stagione 1994/1995: in quel derby lei fu protagonista… Sì, vincemmo 2-1 e segnai 2 reti, come nell’incontro di andata finito 3-2 segnai una doppietta. Fu una soddisfazione incredibile perchè quella Juventus era fortissima, vinse anche la Champions League in quegli anni. Loro volevano vendicarsi della sconfitta dell’andata e persero ancora…

Si ricorda il gol più bello dei 2 messi a segno nel derby di ritorno? Il secondo, quando di testa su un cross di Angloma infilai la porta juventina.

Pubblicità

Cosa successe dopo quei derby? I tifosi del Torino mi dedicarono una via vicino ad Orbassano: alla ripresa degli allenamenti trovai un cartello stradale con la scritta “Via Ruggiero numero 4”.

Ora i tifosi del Torino non vincono da 17 anni, cosa provano? Tanta amarezza, ma sicuramente saranno carichi, perchè non vorranno che il Toro consegni la vittoria e lo scudetto alla Juventus sul loro campo. Un successo del Torino, con l’aggiunta della festa scudetto rovinata, sarebbe motivo di grande soddisfazione per i tifosi granata.

Granata anche alla ricerca dei punti salvezza, un derby dai mille significati per loro? 

Sì, il Torino non è ancora tranquillo e avrà maggiori motivazioni, cercando quei punti salvezza necessari per la sua classifica.

Pubblicità

Il Torino però è inferiore, almeno sulla carta, alla Juventus… La Juventus ha tutto per vincere, ma si sa che i derby sono derby e il Torino darà l’anima per sovvertire il pronostico sfavorevole.

Si aspettava un campionato così in sordina per il Toro? Per me non ha disputato un campionato così negativo, non è mai stato in difficoltà o a rischio retrocessione. Qualche punto in più si poteva anche aspettare, ma in fondo il Torino ha fatto quello che era nelle previsioni.

Come giudicare il lavoro di Ventura? Buono. Ventura ha lavorato bene, dopo aver ricondotto il Torino in serie A è riuscito a fargli disputare un campionato in serie A onorevole, di discreto livello.

E’ mancato l’attacco nel Torino: come mai? L’attacco del Torino non è stato dei migliori, ma neanche dei peggiori. Poteva certamente fare qualcosa di più, ma si è espresso a livelli discreti.

Un pronostico per oggi? Spero che il Toro faccia sua la partita e vinca, non posso dimenticare gli anni passati in questa squadra fantastica.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori