PROBABILI FORMAZIONI/ Udinese-Sampdoria, le ultime novità (serie A, 35esima giornata)

- La Redazione

La domenica calcistica dedicata alla 35esima giornata di Serie A 2012-2013 si apre con la partita Udinese-Sampdoria, in campo alle 12.30.  Le probabili formazioni e le ultime notizie

francesco_guidolin_udinese_r400
Foto Infophoto

La domenica calcistica dedicata alla trentacinquesima giornata della Serie A 2012-2013 si apre con la partita dell’ora di pranzo tra Udinese e Sampdoria, in campo alle 12.30. Gara delicata per entrambe le formazioni, anche se a giocarsi i punti più pesanti saranno proprio i padroni di casa, alla ricerca di un posto in Europa dopo un’incredibile striscia di risultati positivi. L’Udinese, infatti, viaggia adesso a quota 54 punti in classifica (4 in meno della Roma che ieri sera ha espugnato il Franchi nel recupero della gara contro la Fiorentina), mentre i blucerchiati arrivano oggi sul terreno di gioco nel tentativo di agguantare una vittoria che manca de ben sette giornate e per dire definitivamente addio alla zona più pericolosa della classifica. Andando a vedere qualche dato statistico, si può notare che tra le due formazioni i precedenti ufficiali disputati a Udine sono 35: i padroni di casa si sono imposti 14 volte, a fronte di 12 pareggi e di 9 successi della formazione ospite. Andiamo allora a vedere le probabili formazioni che potrebbero essere schierate oggi.

L’allenatore dell’Udinese, Francesco Guidolin, sa bene quanto sia importante riuscire ad agguantare almeno il quinto posto: “Andare in Europa League sarebbe come vincere uno scudetto”, ha ammesso il tecnico. “Nessuno avrebbe scommesso su di noi fino a pochi giorni fa. Penso a come alimentare questo sogno fino alla fine per dare una spinta a questa squadra che ha già fatto un percorso eccezionale. Se centrassimo l’obiettivo vorrebbe dire aver ottenuto un risultato ancora più importante di quelli degli anni scorsi”. Ecco allora l’analisi della gara di oggi: “Quando la Sampdoria è andata in difficoltà ha sempre ripreso il cammino agevolmente ad ampie falcate. Affrontiamo un gruppo di qualità e grande merito va attribuito a Delio Rossi. Credo che i blucerchiati siano fuori da ogni pericolo, ma le inseguitrici si sono fatte sotto. Si trovano qui da due giorni e staranno certamente preparando la gara nei minimi dettagli. Dovremo essere molto concentrati e attenti per fare un partitone e venire a capo di questo rebus”. Guidolin dovrà però fare a meno di Lazzari per il resto della stagione, quindi al suo posto dovrebbe esserci un ballottaggio tra Pinzi e Merkel, con il primo favorito. Accanto a questo ecco invece schierati Allan, Basta e Gabriel Silva ad agire come esterni, mentre in fase offensiva agirà il solito Di Natale aiutato da Pereyra e uno tra Muriel e Zielinski.

La panchina della squadra friulana sarà composta da: Padelli, Pawlowski, Angella. Heurtaux, Pasquale, Faraoni, Merkel,  Maicosuel, Zielinski, Campos Toro e Ranegie, anche se il talentuoso Zielinski potrebbe essere preferito al fianco di Di Natale e Pereyra.

Il tecnico potrà contare praticamente sull’intera formazione, fatta eccezione per gli indisponibili Lazzari e Badu.

– “L’intero ambiente due settimane fa guardava al futuro: allo stadio e alla prossima stagione. E ora si torna a parlare del presente. È chiaro che tutti hanno risentito degli ultimi risultati, ma è altrettanto chiaro che questa squadra essendo giovane è soggetta a queste cose. Si fa tutto insieme, si vince e si perde in undici”. Queste le parole di Delio Rossi alla vigilia della partita contro l’Udinese. Il tecnico non nasconde una certa preoccupazione, ma “noi siamo pagati per affrontare queste situazioni: non scarichiamo mattoni. Qui non c’è da motivare nessuno, devono bramare il fatto di giocare. Certo qualcuno può esser fuori ritmo per lo scarso utilizzo, ma non deve mancargli l’adrenalina. Abbiamo pagato una lunga rincorsa, ma non siamo noi a rincorrere adesso, per cui siamo padroni del nostro destino”. La Samp, ovviamente già arrivata in Friuli, ci resterà in ritiro fino a mercoledì prossimo, “ma non si tratta di ritiri punitivi – ha sottolineato Rossi – semplice questione pratica”. Rossi potrà tornare a contare su Costa, il quale però partirà dalla panchina, mentre ancora non è chiaro se Sansone sia pronto a scendere in campo dal primo minuto. Assente ovviamente Krsticic, mentre in attacco Icardi dovrebbe spuntarla ancora su Maxi Lopez.

– Pronti ad entrare in campo contro l’Udinese in questa prima partita della domenica calcistica saranno Da Costa, Berni, Costa, Castellini, Rodrgiuez, Renan, Soriano, Maresca, Estigarribia, Sansone e Maxi Lopez.

– Oltre agli squalificati Gastaldello e Palombo, il tecnico blucerchiato Delio Rossi dovrà rinunciare per la partita di oggi contro l’Udinese anche all’indisponibile Krsticic.

 

Brkic; Banatia, Danilo, Domizzi; Pinzi, Allan, Basta, Gabriel Silva; Pereyra; Muriel, Di Natale.

A disposizione: Padelli, Pawlowski, Angella. Heurtaux, Pasquale, Faraoni, Merkel,  Maicosuel, Zielinski, Campos Toro, Ranegie. All. Guidolin.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Lazzari, Badu.

Romero; Rossini, Mustafi, Berardi; De Silvestri, Poli, Obiang, Munari, Poulsen; Eder, Icardi.

A disposizione: Da Costa, Berni, Costa, Castellini, Rodrgiuez, Renan, Soriano, Maresca, Estigarribia, Sansone, Maxi Lopez. All. Rossi.

Squalificati: Gastaldello, Palombo.

Indisponibili: Krsticic.

 

Arbitro: Tagliavento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori