Vuelta 2013/ Classifica generale dopo la 17esima tappa: vince Mollema, Nibali maglia rossa

- La Redazione

Classifica generale della Vuelta 2013 e ordine d’arrivo della 17esima tappa. Bauke Mollema sorprende tutti e vince anticipando la volata, Vincenzo Nibali conserva la maglia rossa di leader

Mollema_Vuelta
Bauke Mollema (Infophoto)

E’ Bauke Mollema a uscire vincitore dalla 17esima tappa della Vuelta di Spagna 2013: una giornata di grandi strategie e cambi di scenario, una tappa che sarebbe dovuta finire in volata e che invece ha visto un arrivo in solitaria grazie al grande lavoro della Belkin che ha impedito ai velocisti di andare a riprendere il loro uomo. Non cambia nulla in classifica generale, anzi sì: Vincenzo Nibali resta in maglia rossa con la Astana che controlla la corsa e permette al suo capitano – che ha collaborato in prima persona – di non perdere terreno; male invece Domenico Pozzovivo e Thibaut Pinot, che restano vittime dei ventagli e non riescono a recuperare sul gruppo. E’ una tappa che ha vissuto di due momenti: nella prima, parte una fuga di Francisco Aramendia e Adam Hansen, che il gruppo lascia andare via con la consapevolezza di andare a riprendere per il volatone finale. Così accade a circa 30 Km dal traguardo, quando improvvisamente la corsa impazzisce e i due in fuga vedono ridotto il vantaggio a un minuto e mezzo: la Saxo-Tinkoff approfitta del vento e in pianura aumenta l’andatura provando a scappare via. Il gruppone si spacca: parte la RadioShack di Fabian Cancellara con Chris Horner che ha interessi di classifica e resta attaccato, la Astana però recupera immediatamente. Chi non lo fa è il duo Pozzovivo-Pinot, tagliati fuori dal fatto che le altre formazioni capiscono tardi quello che sta succedendo. Inizialmente il distacco scende sotto il minuto e si pensa che possa finire lì, e invece no perchè nel gruppo di testa entra anche la Argos-Shimano che punta sulla volata e così si creano tre tronconi, con Astana e Movistar a non voler calare il ritmo. A dieci chilometri dall’arrivo la strada comincia a salire: parte Diego Ulissi, ma è una fuga che dura poco e al termine della discesa, quando mancano cinque chilometri, il gruppo ricuce lo strappo. Si arriva così al finale della tappa, e qui ancora una volta capita la sorpresa dopo qualche timido tentativo di scappar via: ultimo chilometro, ci si prepara alla grande volata ma incredibilmente Bauke Mollema parte, e prima che ci si possa organizzare per andare a riprenderlo l’abilissimo David Tanner fa tappo e impedisce agli altri di reagire. Finisce qui: i velocisti non ne hanno più per rintuzzare, sul traguardo con le braccia alzate arriva Mollema e un altro giorno è passato, con Nibali più vicino alla vittoria finale ma certo non ancora tranquillo.

 

1. Bauke MOLLEMA (Ned, Belkin) in 4h44’28”

2. Edvald BOASSON HAGEN (Nor, Sky Procycling) st

3. Maximiliano Ariel RICHEZE (Arg, Lampre-Merida) st

4. Tyler FARRAR (Usa, Garmin Sharp) st

5. Fabian CANCELLARA (Sui, RadioShack) st

6. Grega BOLE (Slo, Vacansoleil) st

7. Luca PAOLINI (Ita, Katusha Team) st

8. Paul VOSS (Ger, Team Netapp-Endura) st

9. José HERRADA (Spa, Movistar) st

10. Nicolas ROCHE (Irl, Saxo-Tinkoff) st

 

1. Vincenzo NIBALI (Ita, Astana Pro Team) 68h50’29”

2. Christopher HORNER (Usa, RadioShack) a 28”

3. Alejandro VALVERDE (Spa, Movistar) a 1’14”

4. Joaquin RODRIGUEZ (Spa, Katusha Team) a 2’29”

5. Nicolas ROCHE (Irl, Saxo-Tinkoff) a 3’43”

6. Domenico POZZOVIVO (Ita, AG2R La Mondiale) a 5’09”

7. Thibaut PINOT (Fra, FDJ.FR) a 6’08”

8. Leopold KONIG (Cze, Netapp-Endura) a 6’17”

9. Samuel SANCHEZ (Spa, Euskatel Euskadi) a 7’33”

10. Tanel KANGERT (Est, Astana Pro Team) a 10’52”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori