Probabili formazioni/ Torino-Verona, ultime novità (Serie A, quinta giornata)

Probabili formazioni Torino-Verona: è la seconda partita nel giro di quattro giorni nel capoluogo piemontese per i gialloblu, che possono operare il sorpasso in classifica

25.09.2013 - La Redazione
Ventura
Giampiero Ventura (Infophoto)

Si gioca questa sera alle 20:45 una partita classica del nostro calcio: Torino-Verona, valida per la quinta giornata di Serie A. Gara importante per due formazioni che sono partite anche meglio di quanto le previsioni lasciassero intendere: 6 punti per i gialloblu, 7 per i granata. Il Torino arriva dalla vittoria esterna di Bologna (espugnato il Dall’Ara dopo 33 anni), il Verona invece ha perso in casa della Juventus dopo essere passato in vantaggio. Arbitra Rizzoli, fischietto importante per una partita che potrebbe anche dimostrarsi molto tesa e nervosa. 

Giampiero Ventura non si fida dl Verona: “Sono una squadra che ha ripartenze veloci, se dovessimo sbagliare ci punirebbe; contro la Juventus avrebbero potuto finalizzare tre-quattro contropiede che avrebbero cambiato la partita. Sarà più difficile che contro il Bologna”. Il tecnico del Torino ha parlato di turnover, ma ha anche detto che “dobbiamo solo tenere presente chi abbiamo davanti, le sue caratteristiche. Il derby? Non faccio la formazione su quello, quando ero a Bari Bonucci era diffidato alla sesta giornata e ci è rimasto fino alla fine del campionato”. Riferimento a Glik, che con un giallo stasera salterebbe la Juventus. I dubbi per Ventura ci sono: Cerci potrebbe prendersi un turno di riposo, mentre a centrocampo uno tra El Kaddouri e Basha potrebbe favorire la titolarità di Farnerud. Su Glik incertezza: possibile che Darmian retroceda in difesa per lasciare fuori il polacco, con D’Ambrosio che si sposterebbe a destra (a sinistra Pasquale)

Ciro Immobile ha recuperato, ma dovrebbe iniziare dalla panchina. In un modo o nell’altro, Meggiorini finisce sempre per giocare: è uno degli uomini di fiducia di Ventura, così come Salvatore Masiello. C’è anche Nicola Bellomo, che non ha ancora avuto l’occasione di mettersi in mostra: che possa essere stasera?

Ancora fuori Larrondo, che rappresentava un’ottima alternativa in attacco: l’argentino dovrebbe rientrare a inizio novembre.

Anche Andrea Mandorlini sa bene che la trasferta dello stadio Olimpico non sarà affatto facile, per un Verona che nel giro di quattro giorni gioca per la seconda volta a Torino (ma in uno stadio diverso). “Stiamo bene, dobbiamo recuperare dei giocatori ma siamo pronti ad affrontare la sfida. L’ultimo precedente è andato bene, ma ormai sono passati due anni; adesso siamo in un altro campionato ed è un’altra storia, dobbiamo pensare a oggi. Il Torino è in salute, dovremo cercare di metterlo in difficoltà. Possiamo fare tutto meglio, anche se fino ad oggi posso ritenermi soddisfatto”. Rispetto alla partita contro la Juventus potrebbe rientrare Luca Toni, che non è ancora al 100%: ballottaggio con Cacia, mentre dal primo minuto si dovrebbe rivedere Juanito Gomez con Jankovic a sinistra, pur se è sempre viva la candidatura di Gonzalez. Lo schema resta il 4-3-3, che potrebbe però sfociare anche in 3-5-2 (visto domenica) per mettersi speculare a Ventura.

Alternative ci sono: come detto Luca Toni dovrebbe iniziare seduto per avere magari qualche minuto nel secondo tempo, c’è Marco Donadel entrato contro la Juventus mentre Samuele Longo per ora non ha avuto spazio, ma chissà che non se lo possa prendere a partire da oggi. Torna in panchina Bianchetti dopo la brutta figura rimediata contro Tevez: tutta esperienza che gli sarà utile.

Mandorlini deve ancora fare a meno di Maietta e Martinho: per il primo i tempi di recupero sono ancora da valutare, mentre l’esterno brasiliano salterà quasi certamente il prossimo impegno (in casa contro il Livorno) ma dovrebbe rientrare alla partita successiva.

 

 30 Padelli; 36 Darmian, 5 Bovo, 24 E. Moretti; 3 D’Ambrosio, 4 Basha, 20 Vives, 7 El Kaddouri, 26 Pasquale; 11 Cerci, 69 Meggiorini. All. Ventura

A disp: 23 L. Gomis, 32 Berni, 25 Glik, 2 Guillermo Rodriguez, 19 Maksimovic, 17 S. Masiello, 33 Brighi, 8 Farnerud, 63 Bellomo, 9 Immobile

Squalificati: Gillet, Gazzi, V. Barreto

Indisponibili: Larrondo

 1 Rafael B.; 29 Cacciatore, 18 Moras, 23 A. Gonzalez, 33 Agostini; 2 Romulo, 19 Jorginho, 10 Hallfredsson; 21 Juanito Gomez, 8 Cacia, 11 Jankovic. All. Mandorlini

A disp: 12 Nicolas, 31 Mihaylov, 3 Albertazzi, 13 Bianchetti, 25 Marques, 26 J. Sala, 4 Laner, 14 Cirigliano, 30 Donadel, 15 Iturbe, Longo, 9 Toni

Squalificati: –

Indisponibili: Maietta, Martinho

 

Arbitro: Rizzoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori