Pagelle/ Latina-Bologna (1-2): i voti della partita (Serie B 2014-2015, 8^giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Latina-Bologna, partita valida per l’ottava giornata del campionato di Serie B 2014-2015: i voti del match disputato allo stadio Angelo Massimino domenica 12 ottobre 2014

latina_avellino
(dalla pagina Facebook ufficiale US Latina Calcio)
Pubblicità

Quarto risultato utile consecutivo per il Bologna che batte per 2 a 1 il Latina del rientrante Breda. I rossoblu, che con questo successo balzano in vetta alla classifica, passano in vantaggio al 13′ quando il cross dalla bandierina di Laribi impatta la testa di Oikonomou, al secondo goal stagionale. I padroni di casa patiscono la forza degli ospiti ma al 37′ Angelo viene atterrato dal terzino Abero in area di rigore e l’arbitro Maresca fischia fallo. Crimi si presenta sul dischetto ma invece di cogliere l’opportunità del pareggio, permette a Coppola di salvare il risultato con una gran parata in corner al 38′. Il raddoppio arriva al 43′ quando la ripartenza di Laribi smarca la corrente Zuculini a destra, libero di trafiggere Farelli con un rasoterra molto preciso. Nella ripresa i nerazzurri tentano di reagire con risultati però scarsi ed azioni fermate sul nascere. L’ingresso di Mangni scuote le acque e al 64′, proprio il numero 19 appena entrato, fa ballare la difesa bolognese e calcia a rete: Coppola para ma Sforzini è lì pronto per mandargli il pallone alle spalle e dare speranza ai suoi. Da questo momento il Latina si sbilancia molto, inserendo anche Paolucci per Rossi, ma sono gli uomini di Lopez a sfiorare il terzo goal in ripartenza, sprecando clamorosamente nel finale l’occasione di Troianiello. Nei minuti di recupero c’è anche tempo per l’espulsione di Sbaffo, subentrato a Pettinari, cacciato dal campo per doppia ammonizione dopo un brutto scontro di gioco con Masina.  Match divertente, controllato in gran parte dal Bologna ma la grinta del Latina tiene vive le speranze dei tifosi di casa fino alla fine.  Primo tempo pessimo con un rigore sbagliato. Nella ripresa lo spirito sembra diverso ma il Bologna oggi era troppo forte. Gestisce abbastanza bene l’avversario non senza vivere dei brividi come col rigore provocato da Abero e spreca occasioni per chiudere la gara. Fischia giustamente sull’intervento di Abero ma si lascia sfuggire qualcosa, insieme con gli assistenti. La partita si accende col passare dei minuti e deve sventolare molti cartellini gialli.

Pubblicità

Tante emozioni allo stadio Francioni dove sono però gli ospiti a dominare il primo tempo con il Bologna avanti per 2 a reti a 0 contro il Latina, e finalmente all’altezza delle aspettative. I rossoblu, oggi in maglia bianca, passano in vantaggio al 13′ grazie al colpo di testa di Oikonomou sul cross da calcio d’angolo di Laribi. Il Latina cerca e trova a fatica una reazione quando al 37′ Angelo viene messo a terra in area da Abero (il peggiore del Bologna: voto 5): si presenta sul dischetto Crimi (il peggiore del Latina: voto 5) che spreca l’occasione per il pareggio con Coppola che para e mette in calcio d’angolo. Al 43′ poi arriva il raddoppio del Bologna per merito di Zuculini che conclude a rete dopo una gran ripartenza di Laribi (il migliore del Bologna: voto 7), il più attivo dei suoi. Per i padroni di casa, Sforzini appare molto statico e falloso, non supportando a dovere il più ingegnoso Pettinari (il migliore del Latina: voto 6). Male il Latina, che avrà bisogno di dare sfogo a tutto il suo potenziale per rimettere in piedi una partita che francamente, per quello che si è visto nei primi 45 minuti di gioco, sembra aver preso la strada dell’Emilia. 

Chiude come può e subisce due reti difficili da parare.

Controlla la sua zona di competenza.

Interviene in copertura ma quando cerca di far ripartire i compagni sbaglia troppi appoggi.

Prestazione incolore per lui oggi pomeriggio.

Spinge tantissimo sulla sua fascia ma a fine partita sono più i cross sbagliati che quelli completati.

Butta via l’occasione per pareggiare facendosi parare il rigore da Coppola. Subisce il contraccolpo psicologico e non riesce più ad essere brillante.

Non passa un gran primo tempo, giocando molti meno palloni di Crimi e riuscendo a tappare pochi buchi. Mangni prende il suo posto dopo l’intervallo.

Pubblicità

Si muove molto per il campo ma spesso lo fa a vuoto, prediligendo la regia del gioco agli inserimenti in cui va forte.

A. ROSSI 6 Si sveglia un po’ tardi e cerca di spingere nel secondo tempo ma nel finale gli viene preferita una punta per cercare il pareggio.

Gioca bene ma le sue idee non vengono capite dai compagni. Viene ammonito e s’innervosisce cosicchè il mister preferisce richiamarlo in panchina.

Fortunato a trovarsi nel posto giusto al momento giusto per il goal dell’1 a 2 ma è molto falloso e statico.

Spacca la partita con il suo ingresso e permette ai suoi di andare a cercare il pareggio.

Entra in modo convinto ma, innervosito per il risultato, si fa espellere dopo un duro scontro di gioco.

Il suo ingresso è l’ultima spiaggia per il mister. Ci prova anche lui ma Coppola è insuperabile.

All. BREDA 5 Insiste con uno Sforzini poco produttivo (e fortunato sul goal) invece di inserire prima Paolucci e Mangni dal primo minuto. Alla fine paga il divario con gli ospiti.

Salva il risultato parando il rigore di Crimi e tutte le occasioni dell’assedio nerazzurro. Sfortunato nel ribattere verso Sforzini, oggi sembra insuperabile.

Grande personalità sulla fascia destra, un’impegno continuo per la difesa avversaria.

Apre le marcature con un gran colpo di testa al 13′ e si rivela una diga difensiva.

Ottima intesa col compagno, i cross di Angelo non hanno scampo con lui.

Impreciso, rischia tantissimo regalando un calcio di rigore al Latina ma per fortuna il suo portiere rimedia all’errore.

Gran tiro da posizione defilata per il raddoppio del Bologna. La rete lo galvanizza migliorandone la prestazione. BESSA 6 Buona partita senza protagonismi.

Lavoro oscuro ma importante per impedire il gioco dei padroni di casa. LARIBI 8 Si muove tra le linee alle spalle dei suoi attaccanti da vero fantasista: questa libertà e la sua abilità tecnica gli fruttano i due assist per i goal, sprecando davvero pochi palloni.

Effettua qualche scambio buono per l’inserimento dei compagni ma non riesce a fare granchè.

Come il compagno di reparto, oggi sembra un po’ in difficoltà.

Calcia clamorosamente alto il pallone del 3 a 1 nei minuti finali.

Cerca un colpo di testa che termina tuttavia sull’esterno della rete. Rimane vittima di un brutto intervento di Sbaffo, provocandone l’espulsione.

Entra al 90′ senza entrare nel vivo del gioco.

All. D. LOPEZ 6,5 Ottiene il quarto risultato utile consecutivo per la sua squadra che controlla anche oggi il match. Forse poteva cambiare qualcosa davanti, vista la sterilità delle due punte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori