Europei Under 21/ Svezia-Francia: sfottò e contro-sfottò, godono gli scandinavi (foto)

Europei Under 21: le foto degli sfottò di Kurzawa a John Guidetti, che nel ritorno dei playoff di qualificazione si vendica e gli rende pan per focaccia. Gli scandinavi alla fase finale

15.10.2014 - La Redazione
Kurzawa_Francia
Layvin Kurzawa, terzino sinistro del Monaco e della Francia Under 21

Ride bene chi ride ultimo è il proverbio adatto a quanto accaduto nel playoff di qualificazione agli Europei Under 21 Svezia-Francia. O anche mai dire gatto se non ce lhai nel sacco, come vi avrebbe detto Giovanni Trapattoni. Spieghiamo il perchè: intanto, alla fase finale in Repubblica Ceca ci vanno gli scandinavi, che due anni fa erano stati eliminati dallItalia. Il risultato è già di per sé incredibile: la Francia è uno squadrone, può schierare giocatori del calibro di Umtiti, Thauvin, Kondogbia e Kondogbia, tutti giocatori che potrebbero facilmente far parte della nazionale maggiore (e infatti hanno già qualche comparsata). In panchina cerano poi Veretout e Kingsley Coman, e ci sarebbe un certo Paul Pogba che però è ormai stabilmente impegnato con i Bleus di Didier Deschamps. Eppure in Repubblica Ceca ci andrà la Svezia, e pure con grande rimonta; e qui arriviamo ai proverbi di cui sopra. Succede che nella partita di andata, lo scorso venerdi a Le Mans, la Francia vince 2-0: segnano Thauvin (su rigore) e Kondogbia. Sembra fatta e a sottolineare la vittoria Layvin Kurzawa, terzino sinistro del Monaco, passa davanti allattaccante svedese John Guidetti e lo deride mettendosi la mano tesa a protezione degli occhi, come quando si scruta in lontananza; come dirgli, dove siete?; Guidetti non la prende bene e lo fa capire, ma ci sono altri novanta minuti da giocare. E infatti. Nella partita di ritorno di ieri, giocata ad Halmstad, gli scandinavi decidono però che non è finita. Isaac Thelin, ventiduenne del Malmoe (ha affrontato la Juventus in Champions League) ne fa due e al 35 la situazione è già di perfetta parità. E non è finita: Oscar Lewicki al minuto 71 segna il 3-0 che a quel punto eliminerebbe la Francia. A quel punto entra in gioco uno sceneggiatore virtuale bravissimo, perchè all87 minuto è proprio Kurzawa a realizzare quello che in quel momento è il gol qualificazione per i Blues. In quel momento: perchè passano altri sessanta secondi e ancora Lewicki trafigge Aréola e manda la Svezia agli Europei Under 21. Cosa poteva succedere a quel punto? Avete già capito: Guidetti, appena prima di essere sostituito, passa davanti allaffranto Kurzawa e gli rifà il gesto dello sguardo lontano. E adesso, dove siete voi?. Negli spogliatoi i giocatori scandinavi si mettono in posa e replicano la mimica. La Francia invece torna mestamente a casa: non cè che dire, ride bene chi ride ultimo.  (Claudio Franceschini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori