Pagelle/ Parma-Sassuolo: Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A, 8a giornata)

Pagelle Parma-Sassuolo: i voti della partita di Serie A, derby emiliano e anticipo dell’ottava giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori: tutti i giudizi per il Fantacalcio

25.10.2014 - La Redazione
donadoni_ombra
Roberto Donadoni (Infophoto)

Parma-Sassuolo è finita con un pesante 1-3 per i gialloblu che ora vivono davvero un momento di emergenza in fondo alla classifica, bella risposta degli uomini di Di Francesco dopo il pareggio contro la Juve un altro risultato importante. Dalle pagelle del match abbiamo preso i migliori e i peggiori per ogni squadra. Il talento barese è l’unico a non mollare nonostante la sua squadra vada sotto di tre reti. Segna la rete della bandiera a giochi ormai fatti e con i suoi piedi è sempre temibile palla al piede.  E’ una delle poche note liete dell’inizio di stagione gialloblu, ieri però ha sbagliato totalmente la partita. E’ poco presente in mezzo al campo, senza riuscire a emergere. E’ irruento e farraginoso con la palla al piede.  Oltre al gol trova una prestazione eccezionale, annullando Coda o chi passi dalle sue parti. Si fa valere nei contrasti fisici ed è bravo ad arrivare lui su tutte le palle alte.  Se proprio si deve trovare un neo a questo Sassuolo nella sfida contro il Parma c’è un Terranova che si merita la sufficienza, ma si limita solo al compitino. 

Al ‘Tardini’ il Sassuolo batte il Parma 3-1 e si allontana dalla zona calda della classifica. Decidono i gol di Floccari e Acerbi nel primo tempo e di Taider nel secondo tempo. Per i padroni di casa segna Cassano al 78′. Nel primo tempo ci prova subito il Sassuolo con Berardi che cerca senza successo uno scambio in area con Floccari. Al 16′ Acquah scaglia con un tiro impreciso dal limite che si spegne sul fondo. Pochi minuti dopo arriva il vantaggio del Sassuolo grazie ad una inzuccata di Floccari che spinge in rete un assist perfetto di Taider. Gialloblù frastornati, il Sassuolo insiste e raddoppia a pochi passi da Mirante con Acerbi servito splendidamente da Berardi. Il Parma perde coraggio e affida le proprie speranze di rimonta alla fantasia di Cassano. Al 33′ Acquah serve una palla invitante per Gobbi che però crossa malamente. Il pubblico di casa si innervosisce, al 35′ Cassano impegna con un tiro insidioso Consigli che allontana in angolo. Finale di primo tempo di fuoco con la squadra di Donadoni più intraprendente ma poco precisa. Allo scadere di tempo ancora Sassuolo: Taider calcia una punizione morbida e precisa che scavalca la barriera ma che colpisce il palo pieno. Nel secondo tempo il Parma appare più vivace e ordinato ma al 50′ arriva la doccia fredda con il capolavoro di Taider che infila nel sette un siluro imprendibile per Mirante. Al 56′ la chance gailloblù è sui piedi di Acquah che spreca da buona posizione con un tiro sbilenco. Il Parma prova a combattere ma il Sassuolo è attento e pericoloso nelle ripartenze. Al 70′ la squadra nervoerde sfiora il poker con Berardi che spreca da pochi passi il prezioso assist fornitogli da Pavoletti. Un minuto dopo Coda impegna Consigli con una violenta girata dal limite. Il gol della banidera arriva al 78′ con Cassano che sfrutta la disattenzione di Consigli colpevole di aver respinto sui piedi di ‘fantantonio’ il cross di Ghezzal. Finale confuso ed infuocato con i padroni di casa tutti in avanti. Il Sassuolo alza sapientemente il muro difensivo e protegge con autorità il risultato. Finisce 1-3.

Voto partita 6: Gara appena sufficiente. Tanti gol ma poco spettacolo. Sassuolo più cinico e ordinato, Parma fragile e orgoglioso. Ne è uscito un match non particolarmente vibrante ma comunque ricco di occasioni ed errori. oto Parma 4,5: Lo scatto di orgoglio nel secondo tempo non è servito ad evitare una rovinosa sconfitta che inchioda la squadra di Donadoni all’ultimo posto in classifica. oto Sassuolo 7: Poco spettacolari ma molto concreti e pratici. Gli uomini di Di Francesco scendono in campo con molta determinazione e concentrazione. Il risultato premia gli sforzi di un gruppo unito e coeso. oto arbitro Tagliavento 6: Direzione arbitrale globalmente sufficiente. Forse troppo severo in alcune circostanze ma comunque sempre puntuale ed efficiente negli interventi.

Finisce il primo tempo al Tardini, il Sassuolo conduce 2-0 nel derby emiliano grazie alle reti di Floccari al 20′ e di Acerbi al 23′. Ritmi di gara mai particolarmente elevati ma la squadra di Di Francesco (voto 7) ha più iniziativa: al 9′ Berardi prova a suggerire in area per Floccari ma la difesa di casa fa buona guardia. Al 16′ ci prova Acquah con un tiro impreciso dal limite. Pochi minuti dopo arriva il vantaggio del Sassuolo grazie ad una inzuccata di Floccari che spinge in rete un assist perfetto di Taider (voto 6,5). Gialloblù frastornati, il Sassuolo insiste e raddoppia a pochi passi da Mirante con Acerbi servito splendidamente da Berardi. Il Parma perde coraggio e affida le proprie speranze di rimonta alla fantasia di Cassano. Al 33′ Acquah serve una palla invitante per Gobbi che però crossa malamente. Il pubblico di casa si innervosisce, al 35′ Cassano impegna con un tiro insidioso Consigli (voto 6,5) che allontana in angolo. Finale di primo tempo di fuoco con la squadra di Donadoni (voto 5) più intraprendente ma poco precisa. Allo scadere di tempo ancora Sassuolo: Taider calcia una punizione morbida e precisa che scavalca la barriera e colpisce il palo pieno. L’arbitro manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-2.

Voto partita 6 Abbiamo visto due gol ma poco spettacolo. Ritmi di gara abbastanza blandi, le due squadre cercano di approfittare delle disattenzioni avversarie. Migliore Parma, Cassano 6 Qualche guizzo e alcune giocate pericolosa in attacco. Ha bisogno di una mano. Peggiore Parma, Rispoli 5 In costante affanno sugli attacchi avversari. Migliore Sassuolo, Berardi 7 Fantasioso ed imprevedibile, con le sue giocate offre occasioni ai compagni in attacco. Peggiore Sassuolo, Terranova 5,5 Uno dei meno brillanti della squadra neroverde. Arbitro Tagliavento, voto 6 Gara di facile lettura. Il direttore di gara però non risparmia i cartellini e li estrae ad ogni intervento duro.

 (3-4-2-1): 

Mirante 5 Un passivo di tre gol in una giornata nera per tutta la difesa

Mendes 5 Commette molti errori con la palla tra i piedi ma non si tira mai indietro (1′st Coda 6)

Lucarelli 6 Eccessivamente falloso ma molto pratico e utile al reparto difensivo

Felipe 5 In difficoltà negli uno contro uno, soffre meno sulle palle alte

Rispoli 5 Poco incisivo, non riesce ad entrare nel cuore della gara

Acquah 5.5 Recupera e gioca molti palloni ma la qualità tecnica non è delle migliori (31′st Ristovsky 5), 

Mauri 4,5 Poco presente, non riesce ad emergere. Irruento e farraginoso con la palla ai piedi.

Gobbi 5 Non riesce ad incidere nei meccanismi del centrocampo gialloblù, serata storta anche per lui

Souza 4,5 Va a strappi. Appare e scompare, in totale balia degli avversari

De Ceglie 5 Si impegna moltissimo ma non riesce a supportare adeguatamente Cassano (18′st Ghezzal 5.5); 

Cassano 6 Il gol della bandiera ha la sua firma. Non è al top della forma ma è comunque temibile con la palla tra i piedi.

 

Allenatore: Donadoni 5 Riesce ad ottenere qualcosa in più dai suoi ragazzi durante il secondo tempo. Imperdonabile , però, l’approccio visto nella prima frazione.

 (3-4-3): 

Consigli 5/6 Non conquista la piena sufficienza per l’imprecisa uscita sul cross di Ghezzal che ha portato Cassano al gol.

Terranova 6 Prestazione tutto sommato convincente. Si limita al compitino, lo svolge con abnegazione. 

Acerbi 7,5 Dalle sue parti non passa nessuno. Sulle palle alte arriva prima di tutti, nei contrasti fa valere il fisico. Un muro.

Peluso 7 Propositivo e puntuale. Interventi efficaci e decisivi.

Vrsaliko 6.5 Non ha molto lavoro da fare ma tiene alta la concentrazione e gioca per i compagni.

Taider 7,5 Il supergol da 30 metri è la ciliegina sulla torta. Prestazione di sostanza a tutto campo. 

Magnanelli 6.5 Smista con ordine i palloni giunti dalle sue parti. (33′st Brighi 6), 

Missiroli 7 Sempre presente, sia in fase offensiva che in fase di recupero. 

Berardi 6,5 Non perfetto in fase di esecuzione. Ma è stato esemplare per impegno ed abnegazione. (31′st Biondini 6), 

Floccari 6.5 Non ha perso il fiuto del gol e in area non perdona. Professionista serio. (24′st Pavoletti 5.5), 

Sansone 6 Gara positiva. Forse è uno dei meno brillanti ma apporta il suo contributo.

 

Allenatore: Di Francesco 7 Azzecca i cambi e imprime ai suoi ragazzi il giusto atteggiamento.

 

(Jacopo D’Antuono)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori