Probabili formazioni/ Bayer Leverkusen-PSG: Blanc si affida al tridente Lucas-Ibrahimovic-Lavezzi (Champions League, andata ottavi)

Probabili formazioni Bayer Leverkusen PSG: le ultime novità. Alla BayArena si gioca l’andata degli ottavi di finale di Champions League, favoriti i francesi ma partita in equilibrio

18.02.2014 - La Redazione
PSG_allenamento
Foto Infophoto

Alle 20,45 di questa sera tornano le emozioni della Champions League: siamo alla BayArena per l’andata degli ottavi di finale, si gioca Bayer Leverkusen-PSG. I francesi sono favoriti d’obbligo: per la stagione che stanno facendo, la profondità della rosa e i campioni a disposizione di Laurent Blanc, non si può non fare il loro nome per indicare la squadra che potenzialmente dovrebbe andare ai quarti. Attenzione però ai padroni di casa, secondi in Bundesliga e in grado di fiammate offensive che possono fare male. Certo, subire uno o più gol in questa partita potrebbe significare precludersi la qualificazione. Arbitra l’ungherese Kassai.

Sami Hyypia sta facendo un ottimo lavoro a Leverkusen e gli ottavi di finale di Champions League ne sono una degna conseguenza. Oggi ci crede: “Il PSG ha speso tanto in questi anni, ha un’ottima squadra con molta qualità individuale, uno o due giocatori sono di livello assoluto. Dovremo neutralizzare Ibrahimovic, ma non c’è solo lui. Noi dobbiamo giocare al 100% in ogni reparto, non possiamo permetterci alcuna distrazione. Spero ci sottovalutino per gli ultimi risultati che abbiamo ottenuto: per noi sarebbe un vantaggio”. Torna titolare Sidney Sam, rientrato da qualche settimana ma finora tenuto in panchina; si è riposato ed è pronto a ricomporre il tridente titolare insieme a Kiessling e Son Heung-Min. Dietro il centrocampo è quello classico, con capitan Simon Rolfes (tre gol in Champions) spalleggiato da Lars Bender e dal tuttofare Gonzalo Castro. In difesa Hilbert e Boenisch sulle corsie, in mezzo Wollscheid e Toprak che spesso e volentieri si spinge in zona gol sui calci piazzati. 

Il nostro Giulio Donati ultimamente si è accomodato in panchina: per lui un periodo non felicissimo, ma ha giocato tanto prima di Natale ed è tenuto in grande considerazione da Hyypia. Hegeler è la soluzione alternativa per l’attaco, mentre c’è in panchina il diciassettenne Julian Brandt di cui parlano molto bene (è un esterno sinistro). Il calciomercato ha portato in dote, in prestito dal Valencia, Andres Guardado: talento messicano che forse non ha mantenuto tutte le aspettative, può giocare in tutte le posizioni della fascia sinistra.

E’ squalificato Emre Can ed è una tegola per Hyypia che perde un altro jolly in grado di fare tante cose in campo. Fuori per infortunio Reinartz, Robbie Kruse e Derdiyok, ultimamente tornato a segnare.

Laurent Blanc sa bene che la partita di questa sera non sarà semplice: “Come tutte le squadre tedesche il Leverkusen è molto atletico. Dovremo stare attenti ai calci piazzati, loro sanno essere molto pericolosi in quelle situazioni. Vogliamo tenere il possesso della palla,  pur sapendo che loro sono temibili in contropiede; se perderemo palla dovremo recuperarla subito. Sappiamo che loro si concentreranno su Ibrahimovic e questo gioca a nostro favore, abbiamo tanti giocatori che sanno segnare. Non vediamo l’ora di scendere in campo: lo stadio è bellissimo, il terreno di gioco è perfetto e la tensione è quella giusta”. E’ 4-3-3 anche per Blanc, con Ibrahimovic in mezzo al tridente offensivo nel quale giocano anche Lucas e Lavezzi. A centrocampo c’è Thiago Motta dedito a impostare il gioco, Verratti naturalmente gli darà una mano ma agendo dal centrosinistra mentre dall’altra parte occhio agli inserimenti senza palla di Matuidi. Dietro c’è la conferma di Van Der Wiel che sta trovando ultimamente più spazio, Alex e Thiago Silva sono i centrali con Maxwell sulla corsia sinistra. In porta Sirigu, a completare la brigata di sette giocatori che sono passati dalla Serie A.

In panchina ci sono giocatori che potrebbero essere tranquillamente in campo senza abbassare la qualità della squadra: il giovane Rabiot, Pastore, Menez che alla fine è rimasto a Parigi nonostante il contratto in scadenza. Da Newcastle è arrivato Cabaye, un acquisto di lusso perchè si tratta di un centrocampista con tempi di inserimento e tiro da fuori, uno che sa segnare (aveva 7 gol in Premier League prima della cessione). Marquinhos e Digne sono stati pagati tanto in estate e hanno avuto il loro spazio, ma la sensazione è che quando le partite contino davvero il loro posto sia la panchina.

Solo due giocatori indisponibili per Blanc: il difensore centrale Zoumana Camara e soprattutto Edinson Cavani. Non che il PSG non abbia altri giocatori in grado di fare male, ma non avere a disposizione un giocatore da 21 gol in 32 partite stagionali non è esattamente un bell’affare.

 

 1 Leno; 14 Hilbert, 4 Wollscheid, 21 Toprak, 17 Boenisch; 8 L. Bender, 6 Rolfes, 27 Gonzalo Castro; 18 Sam, 11 Kiessling, 7 Son. All. Hyypia

A disp: 22 Yelldell, 5 Spahic, 26 G. Donati, 20 Guardado, 13 Hegeler, 15 Oztunali, 19 Brandt

Squalificati: Can

Indisponibili: Reinartz, R. Kruse, Derdiyok

 30 Sirigu; 23 Van Der Wiel, 13 Alex, 2 Thiago Silva, 17 Maxwell; 14 Matuidi, 8 Thiago Motta, 24 Verratti; 29 Lucas, 10 Ibrahimovic, 22 Lavezzi. All. Blanc

A disp: 1 Douchez, 5 Marquinhos, 21 Digne, 4 Cabaye, 25 Rabiot, 27 Pastore, 7 Menez

Squalificati:

Indisponibili: Z. Camara, Cavani

 

Arbitro: Kassai (Ungheria)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori