Olimpiadi Sochi 2014/ Discesa libera uomini: Innerhofer medaglia d’argento, vince Mayer

- La Redazione

Olimpiadi Sochi 2014, la prima medaglia olimpica per l’Italia arriva da Christian Innerhofer: il ventinovenne è argento nella discesa libera maschile, dietro all’austriaco Matthias Mayer

innerhofer
Christof Innerhofer esulta ai Mondiali di Garmisch 2011 (Infophoto)

Arriva dalla discesa libera maschile la prima medaglia italiana alle Olimpiadi di Sochi 2014: se la aggiudica Christian Innerhofer. Le probabilità erano alte, ma tra la vigilia e il podio c’è di mezzo una gara tutta da correre: bravissimo è stato il nostro atleta, che ha compiuto una gara perfetta nella prima parte e poi è riuscito a mantenere l’assetto e una grande velocità, portando a termine una corsa stellare. Non è bastato per l’oro: a vincerlo è stato infatti l’austriaco Matthias Mayer, che già nella seconda prova cronometrata era stato il più veloce di tutti e che nelle discese è sempre indicato come uno dei potenziali vincitori, salvo poi non aver mai centrato una vittoria degna di questo nome. Ci riesce oggi, per la gioia dell’Austria: per soli sei centesimi Mayer ha superato il nostro atleta, che comunque a 29 anni può esultare (e lo ha fatto, sul traguardo, con un urlo prolungato che esprimeva tutta la sua soddisfazione) per la sua prima medaglia. Festeggia anche il norvegese Kjetil Jansrud: per lui il bronzo, finendo davanti al ben più quotato compagno di squadra Aksel Lund Svindal. Il grande sconfitto della discesa è Bode Miller: il campione americano era stato il migliore nella prima prova cronometrata e oggi, nella prima parte di gara, sembrava poter fare le scarpe a tutti. Non è stato così, perchè improvvisamente si è come piantato sugli sci e addirittura ha sbagliato il salto, perdendo quasi del tutto l’assetto. Ha chiuso lontano dal podio e infuriato, dirigendosi immediatamente nella tenda del suo staff. L’Italia invece esulta per la prima medaglia dei giochi invernali: oggi pomeriggio Armin Zoeggeler potrebbe regalarci la seconda.

La domenica delle Olimpiadi di Sochi 2014 inizia con la gara forse più attesa di tutti i Giochi invernali. Stiamo parlando naturalmente della discesa libera maschile, che è la gara regina dello sci alpino, a sua volta lo sport più atteso delle Olimpiadi della neve e del ghiaccio. L’appuntamento è dunque alle ore 8.00 italiane (le 11.00 locali) sulla pista di Rosa Khutor, dove andrà in scena uno spettacolo da non perdere. La pista è molto tecnica nella parte alta, ricca di curve e difficoltà, per poi invece diventare molto scorrevole nella parte finale: 1075 metri di dislivello, 3495 metri di lunghezza i dati salienti. Per descriverla in chiave italiana, la prima parte si adatta a pennello a Christof Innerhofer, mentre la seconda dovrebbe esaltare Dominik Paris, che però nelle prove non è apparso molto in forma. Bene invece Innerhofer (soprattutto il primo giorno) e anche Peter Fill e Werner Heel, rispettivamente terzo e quarto nella prova di ieri: insomma, basandoci sulle prove potremmo dire che almeno tre azzurri su quattro possono lottare per salire sul podio. Premesse interessanti, anche se i due grandi favoriti sono Aksel Lund Svindal e Bode Miller, sia in base ai risultati della stagione (soprattutto per il norvegese) sia e soprattutto in base alle sensazioni ricavate dalle prove, che hanno esaltato l’americano, grande personaggio del Circo Bianco. L’elenco dei protagonisti però è molto lungo, dunque sarà una gara tutta da seguire. L’appuntamento sarà al mattino presto, ma non prestissimo: puntate la sveglia, ma non sarà una levataccia troppo crudele per seguire una gara così importante. Ecco dunque come si potrà seguire questa grande gara: i tifosi e gli appassionati potranno vederla per intero in diretta tv su Sky Olimpiadi 1, uno dei canali che la tv satellitare dedica per intero ai Giochi di Sochi, che è disponibile sul numero 206 del telecomando. Per chi non è abbonato a Sky, l’ancora di salvezza in chiaro è Cielo (canale 26), perché ricordiamo che questa edizione dei Giochi è trasmessa in esclusiva dalla tv di Rupert Murdoch, di cui Cielo è l’emanazione in chiaro. In entrambi i casi, la telecronaca sarà di Carlo Vanzini, assistito dai commentatori tecnici dello sci alpino, a partire da Giorgio Rocca. In streaming video l’appuntamento per gli abbonati Sky è naturalmente su Sky Go, il servizio disponibile su attivazione per seguire i canali satellitari su qualsiasi dispositivo dotato di connessione Internet: punto di riferimento importante per chi non potesse mettersi davanti a un televisore. Sul Web naturalmente saranno tantissime le possibilità per rimanere aggiornati: segnaliamo però quelli ufficiali. La pagina Facebook è Sochi 2014 Winter Games, l’account Twitter è @Sochi2014 e il sito è disponibile all’indirizzo sochi2014.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori