Probabili formazioni/ Udinese-Catania: le ultime novità (Serie A 31esima giornata)

- La Redazione

Probabili formazioni Udinese-Catania. Le ultime notizie sul posticipo della trentunesima giornata di serie A (ore 19.00): le scelte e le dichiarazioni degli allenatori Guidolin e Maran

Heurtaux
Heurtaux, difensore Udinese (Foto Infophoto)

Prosegue il lungo weekend della 31esima giornata di Serie A, con il posticipo dello stadio Friuli. Alle ore 19.00 di quest’oggi si terrà la gara fra i padroni di casa dell’Udinese e il Catania di Maran. I bianconeri, 14esimi in classifica a quota 35 punti, cercheranno un successo per avvicinarsi sempre di più alla fatidica soglia dei 40 punti, approfittando anche del doppio passo falso di Genoa e Sampdoria. Gli etnei, dal loro canto, cercheranno di ottenere il massimo dalla gara di Udine, vista la sconfitta del Sassuolo e del Livorno, che potrebbe avvantaggiarli. Ecco le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Udinese-Catania, partita che sarà diretta dall’arbitro Doveri.

Francesco Guidolin, allenatore dell’Udinese, ha parlato in vista della sfida contro il Catania durante la conferenza stampa di ieri pomeriggio: «Domani proveremo a fare nostra la partita, se otteniamo i tre punti dal giorno dopo penseremo a qualche altro obiettivo. Devo vedere le condizioni di quei calciatori che sono un po’ stanchi come Bruno, mentre Basta, Pinzi e Di Natale ci saranno. A livello difensivo i ragazzi sono in crescita dal punto di vista dell’attenzione, concentrazione e applicazione. Muriel insieme a Di Natale? Ha giocato a San Siro, vedremo se li farò giocare insieme in futuro, ma se dovessi farlo dovrei cambiare quasi tutto. Scuffet è un ragazzo molto equilibrato e deve vivere questo momento con entusiasmo e giusta concentrazione. Bruno Fernandez è un ragazzo che dal punto di vista tecnico è bravo come gli altri giovani che ho, ma lui ha capito subito cosa chiedo». Per quanto riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo questa sera, Francesco Guidolin ha regalato già qualche indicazione, e dovrebbe rispedire in panchina Luis Muriel dopo la gara contro l’Inter, per restituire le chiavi dell’attacco bianconero a capitan Totò Di Natale, che cercherà l’11esimo gol stagionale. Si rivede anche l’esterno d’attacco Basta dopo la squalifica, che dovrebbe posizionarsi come da copione sull’out si sinistra, mentre sulla destra ci sarà Widmer. Ancora una volta, infine, maglia da titolare per il giovanissimo portiere Scuffet.

La panchina dell’Udinese sarà formata da Kelava, Brkic, Naldo, Badu, Jadson, Yebda, Lazzari, Gabriel Silva, Maicosuel, Nico Lopez, Zielinski, Muriel. Spicca senza dubbio la presenza di Muriel, dal primo minuto contro l’Inter nella serata di giovedì scorso. In panchina si accomoda anche Brkic, ex portiere titolare dei bianconeri prima dell’esplosione di Scuffet. Guidolin, infine, lascia a riposo anche Gabriel Silva, a cui viene preferito l’asse Domizzi-Basta.

In casa Udinese dovrebbero essere disponibili tutti gli effettivi della rosa per la partita di oggi. Qualche dubbio su Maicosuel per una contusione al piede, e soprattutto su Bruno Fernandes, quest’ultimo, affaticato. Nessuno squalificato fra le fila friulane.

Nessuna conferenza stampa in vista della gara contro l’Udinese per il tecnico Maran. L’allenatore degli etnei ha preferito il silenzio per mantenere altissima la concentrazione, tenendo conto della posizione in classifica della compagine siciliana, ultima a 20 punti. Tutta la squadra infatti è in silenzio stampa. Il tecnico rossoazzurro dovrebbe optare per un 3-5-2 con Andujar confermato fra i pali nonostante i disastri contro il Napoli di mercoledì sera. Retroguardia e tre con Legrottaglie al centro, spalleggiato da Bellusci e Gyomber. A centrocampo, Peruzzi e Monzon saranno i due esterni, mentre Lodi detterà i tempi di gioco in cabina di regia, affiancato da Rinaudo e Izco. Infine l’attacco, con Bergessio, che rientra dopo la squalifica, e Barrientos. C’è anche l’ipotesi di schierare il tridente in attacco, e in questo caso potrebbe trovare posto fra i titolari anche Keko.

La panchina siciliana sarà formata da Ficara, Alvarez, Capuano, Biraghi, Petkovic, Plasil, Fedato, Leto, Keko, Boateng. Fra i panchina spicca senza dubbio Keko, che sarà comunque in ballottaggio con Barrientos fino alla fine senza escludere la possibilità che i due possano essere entrambi titolari. Anche Plasil è ancora in ballottaggio con Rinaudo, e dunque conserva qualche possibilità per giocare fin dal primo minuto.

Per la partita di Udine, Maran dovrà fare a meno di cinque giocatori e precisamente di Almiron, affaticato, di Castro, fermo per una lesione al legamento collaterale del ginocchio, Spolli e Frison, entrambi out per un problema muscolare, e infine Cabalceta. A disposizione ci sono in tutto 22 giocatori, con un solo ricambio a centrocampo: situazione difficile per chi deve a tutti i costi risalire in classifica.

 22 Scuffet; 75 Heurtaux, 5 Danilo, 11 Domizzi; 27 Widmer, 66 Pinzi, 3 Allan, 37 Pereyra, 8 Basta; 32 Fernandes; 10 Di Natale. All.: Guidolin.

A disp.: 30 Kelava, 1 Brkic, 4 Naldo, 6 Bubnjic, 20 Yebda, 21 Lazzari, 34 Gabriel Silva, 70 Maicosuel, 7 Nico Lopez, 94 Zielinski, 9 Muriel.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

 21 Andujar; 14 Bellusci, 6 Legrottaglie, 24 Gyomber; 2 Peruzzi, 13 Izco, 10 Lodi, 15 Rinaudo, 18 Monzon; 9 Bergessio, 27 Barrientos. All.: Maran.

A disp.: 25 Ficara, 22 Alvarez, 33 Capuano, 34 Biraghi, 32 Petkovic, 8 Plasil, 7 Fedato, 11 Leto, 26 Keko, 23 Boateng.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Castro, Almiron, Spolli, Frison, Rolin.

Arbitro: Doveri.

– Alle ore 19.00 di domani sera, andrà in scena il primo dei due posticipi in programma questo lunedì. Allo stadio Friuli, l’Udinese di Francesco Guidolin ospiterà il Catania di Maran, in cerca di disperati punti salvezza. La partita di Udine sarà diretta da Daniele Doveri della sezione di Roma. I due guardalinee saranno Stallone e Costanzo, mentre Preti sarà il quarto uomo; infine Pinzani e Ghersini, i due addizionali di porta.

 L’Udinese occupa la quattordicesima posizione in classifica con 35 punti conquistati da agosto ad oggi. Vincere domani sera permetterebbe alla compagine friulana di avvicinarsi decisamente alla soglia dei 40 punti, il limite storico per rimanere in Serie A. I bianconeri proveranno ad ottenere la vittoria grazie a Totò Di Natale, il miglior cannoniere dell’Udinese con 10 reti siglate. Il capitano dei friulani è anche il giocatore che realizzato più tiri nello specchio della porta con 86 tentativi. Fra i numeri dei singoli spiccano anche le quattro reti di Hertaux, un bottino interessante tenendo conto che il francese gioca nel ruolo di difensore. Per quanto riguarda le statistiche di squadra, l’Udinese si distingue per possesso palla e supremazia territoriale, dove occupa il nono posto assoluto. Male la percentuale di passaggi riusciti e l’indice di pericolosità, dove i friulani si piazzano al 12esimo posto in Italia. A livello di formazioni, Muriel dovrebbe riaccomodarsi in panchina dopo la sfida contro l’Inter lasciando spazio a Di Natale. Si rivede Basta dopo la squalifica, e ancora una volta il gioiello Scuffet partirà titolare.

 – Il Catania si trova all’ultimissimo posto in classifica con 20 punti. Mercoledì sera, durante il turno infrasettimanale, ha perso in casa contro il Napoli per 4 a 2 e domani sarà chiamata ad un impegno tutt’altro che semplice. Gli etnei hanno disperato bisogno di punti e una vittoria potrebbe cambiare il volto della classifica, tenendo conto che i rossoazzurri si trovano ad un punto dalla penultima, il Sassuolo, e a quattro lunghezze dal Livorno, che delimita la zona retrocessione. Statistiche di squadra eloquenti quelle della squadra siciliana, che veleggia fra il 19esimo e il 20esimo piazzamento nelle varie specialità. Fra i dati più interessanti troviamo sicuramente il 15esimo posto per supremazia territoriale, con 8,53 minuti di media match. Anche i numeri dei singoli fotografano una situazione di classifica disperata, con Bergessio miglior goleador della squadra con soli 5 gol, seguito da Barrientos a quota 4. Lodi è invece il miglior assist man della compagine etnea con 4 passaggi vincenti realizzati. Riguardo all’11 che scenderà in campo domani, torna Bergessio dopo la squalifica, mentre la lista degli infortunati è sempre lunghissima ed è composta da Spolli, Frison, Castro, Almiron e Rolin.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori