Probabili formazioni/ Sassuolo-Cagliari, le ultime novità (serie A, 33^ giornata)

Probabili formazioni Sassuolo-Cagliari: tutte le notizie sulla partita di serie A, anticipo della trentatreesima giornata (ore 18.00). Scelte e dichiarazioni di Di Francesco e Pulga

11.04.2014 - La Redazione
DiFrancesco
Eusebio Di Francesco (Infophoto)

La 33esima giornata di Serie A 2013-2014 esordirà questa sera alle ore 18.00. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, di scena l’anticipo fra i padroni di casa del Sassuolo e il Cagliari, che in settimana ha esonerato Diego Lopez, per riconsegnare la squadra nelle mani di Pulga. Sarà un match molto caldo visto che le due formazioni veleggiano nelle zone basse della classifica e di conseguenza tutte e due cercheranno la vittoria per evitare la retrocessione: ogni risultato è possibile. Eccovi dunqwue le probabili formazioni e le ultime notizie su Sassuolo-Cagliari a poche ore dal via della partita, che sarà diretta dall’arbitro Russo di Nola.

L’allenatore del Sassuolo, Eusebio Di Francesco, ha parlato così nella conferenza stampa pre-match di ieri: «Bisogna riuscire a dare continuità alle prestazioni e ai risultati: le prestazioni ci sono state e i risultati no. Il Sassuolo ha voglia di fare una grande prestazione e fare risultato, dobbiamo avare lo spirito di una squadra che crede ancora nella salvezza. A livello mentale dopo Bergamo c’è stata una reazione positiva, in settimana la squadra si è allenata molto bene: sono convinto che faremo una grande prestazione, gambe e testa sono al punto giusto». Tanta incertezza nell’11 titolare neroverde di questa sera. Di Francesco, fra acciaccati, infortunati e squalificati, potrebbe mandare in campo una formazione rimaneggiata con Pegolo in porta, Gazzola e Longhi sugli esterni, con al centro Antei e Mendes, quest’ultimo favorito su Ariaudo non al 100%. A centrocampo, Magnanelli in cabina di regia spalleggiato da Missiroli, mentre sull’out di destra spazio a Biondini o Chibash. In attacco, infine, tridente Berardi, Zaza, Sansone.

La panchina degli emiliani sarà formata da: Pomini, Polito, Rosi, Ziegler, Chibsah, Sanabria, Masucci, Farias, Floro Flores, Floccari. Di Francesco conferma Sansone e Zaza, e manda Floro Flores e Floccari in panca. Dubbi su Chibash che potrebbe partire da titolare al posto di Biondini: il tecnico deciderà solo nell’immediato pre-partita.

Per la partita di questa sera Di Francesco dovrà fare a meno di Paolo Cannavaro, squalificato dopo la sfida contro l’Atalanta. Lunga la lista di indisponibili, a cominciare da Acerbi, bloccato per il noto tumore al testicolo ma in fase di recupero. Non ce la fa anche Alexe, fermo per una distorsione al ginocchio, così come Marrone, ai box per un infortunio alla caviglia destra. Assenti infine Brighi, affaticato, e Bianco, in infermeria per una sofferenza meniscale mediale del ginocchio destro.

 Ivo Pulga, tornato in settimana al timone del Cagliari dopo l’esonero di Lopez, ha parlato così alla vigilia della gara di Reggio Emilia: «Vogliamo chiudere il discorso salvezza. E’ un match-point da sfruttare. Andiamo lì per cercare di vincere: questa squadra non sa fare calcoli, se va in campo con l’intenzione di pareggiare, non fa risultato; se invece gioca con la mentalità di cercare la vittoria, è tutto diverso. Dobbiamo fare più velocemente possibile quei 3-4 punti che ci servono per stare tranquilli: credo che quest’anno la quota sia 35-36, più bassa del solito. Mettiamoci prima al sicuro e poi vediamo di toglierci qualche soddisfazione.  durissima. Il Sassuolo ha saputo fare risultato, gioca un buon calcio. Dovremo avere lo spirito giusto, rimanere corti, compatti, veloci a ripartire e cercare di non subire le ripartenze altrui». Niente da fare per Pinilla: il bomber sudamericano non ce l’ha fatta e non è stato nemmeno convocato. Pulga schiererà quindi un 4-3-1-2 con la coppia d’attacco Ibarbo-Sau, con Cossu o Ibraimi alle loro spalle. Avramov andrà in porta mentre Pisano stazionerà sulla destra con Avelar (in ballottaggio con Murru), che agirà sulla corsia opposta. Rossettini-Astori sarà la coppia di centrali. A centrocampo, infine, Conti in cabina di regia con Dessena ed Eriksson i due interni.

La panchina dei rossoblu sarà occupata da Silvestri, Oikonomou, Del Fabro, Murru, Perico, Tabanelli, Cabrera, Ibraimi. Da segnalare la possibile presenza in campo dal primo minuto del giovane talento Murru e del trequartista Ibraimi: i due saranno in ballottaggio fino all’ultimo con  Avelar e Cossu.

Cinque assenti fra le fila del Cagliari per la gara di questa sera. Non ce la fa Pinilla, bloccatosi per via di una contusione al quadricipite femorale. Assente anche Adryan, alle prese con una distorsione al ginocchio, Ekdal, che ha una spalla contusa, e infine Vecino e Nene, entrambi in infermeria per problemi muscolari.

 79 Pegolo; 24 Gazzola, 5 Antei, 33 Mendes, 3 Longhi; 16 Biondini, 4 Magnanelli, 7 Missiroli; 25 Berardi, 10 Zaza, 17 Sansone. All.: Di Francesco.

A disp.: 1 Pomini, 99 Polito, 87 Rosi, 86 Ziegler, 45 Chibsah, 96 Sanabria, 14 Masucci, 70 Farias, 83 Floro Flores, 9 Floccari.

Squalificati: Cannavaro (1).

Indisponibili: Acerbi, Alexe, Marrone, Brighi, Bianco.

 25 Avramov; 14 Pisano, 15 Rossettini, 13 Astori, 8 Avelar, 21 Dessena, 5 Conti, 16 Eriksson,7  Cossu, 23 Ibarbo, 9 Sau. All.: Pulga.

A disp.: 1 Silvestri, 19 Oikonomou, 34 Del Fabro, 29 Murru, 24 Perico, 4 Tabanelli, 22 Cabrera, 10 Ibraimi.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Adryan, Vecino, Ekdal, Nené, Pinilla.

 

Arbitro: Russo.

Domani pomeriggio alle ore 18.00 il Mapei Stadium di Reggio Emilia ospiterà Sassuolo-Cagliari, primo anticipo della trentatreesima giornata di serie A. Partita di grande interesse, perché di fatto si tratta di uno scontro diretto per la salvezza: al momento il Cagliari ha un discreto margine di vantaggio, che però subirebbe un duro colpo in caso di sconfitta. Il Sassuolo cerca invece la seconda vittoria consecutiva, che rilancerebbe in modo importante i neroverdi verso una salvezza che fino a settimana scorsa sembrava difficile da pronosticare, anche se la classifica è ancora molto corta e quindi tutto è possibile. Eccovi dunque le probabili formazioni e le notizie alla vigilia di Sassuolo-Cagliari, partita che sarà diretta dall’arbitro Russo.

Tra i dati statistici che caratterizzano la stagione degli emiliani, c’è da dire che il Sassuolo non è mai nelle ultime tre posizioni di nessuna graduatoria. Dimostrazione delle buone qualità di una squadra che, in quanto a gioco, probabilmente meriterebbe di essere un po’ più avanti di quanto sia realmente. In particolare, spiccano il dodicesimo posto per supremazia territoriale e i tredicesimi per numero di palloni giocati e di tiri in porta. Morale della favola: il potenziale per raggiungere la salvezza c’è, in particolare se Domenico Berardi tornasse ad essere quello di qualche mese fa, visto che dopo la leggendaria quaterna al Milan ha segnato solo un altro gol negli ultimi tre mesi, ma spicca comunque con i suoi 12 gol segnati in campionato. Per quanto riguarda la probabile formazione, da sottolineare che dovremmo avere undici titolari italiani, con l’unico dubbio in difesa, dove Cannavaro è squalificato e sono in ballottaggio Ariaudo e Mendes. In attacco invece non c’è nessun dubbio: ci sarà il tridente con Berardi, Zaza e Sansone, davvero un lusso per le zone basse della classifica.

I numeri dei rossoblù sardi sono molto altalenanti, considerando che si va dagli eccellenti dati relativi a numero di palloni giocati e percentuale di passaggi riusciti (rispettivamente settimo e ottavo posto in classifica) al preoccupante dato del diciottesimo posto nella graduatoria per il numero dei tiri in porta. In attacco in effetti c’è qualcosa che non va, come si evince dal fatto che il miglior marcatore della squadra, cioè Mauricio Pinilla, abbia segnato finora solamente sei gol. Servirebbe migliorare questi numeri per raggiungere una salvezza che comunque non è lontana. Per quanto riguarda la probabile formazione, il rientrante Ivo Pulga (ex secondo di Diego Lopez, esonerato ma poi richiamato come primo allenatore quando l’uruguaiano è stato cacciato) deve sciogliere due dubbi, con Avelar favorito su Murru come terzino sinistro e Ibraimi che ha più chance di Cossu per affiancare in attacco Sau e Ibarbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori