Pagelle/ Roma-Atalanta (3-1): i voti della partita (Serie A 33^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Roma-Atalanta: i voti della partita, anticipo serale della trentatreesima giornata di serie A. I protagonisti, i migliori e i peggiori dell’incontro allo stadio Olimpico

taddei_consigli
Infophoto

La Roma si impone con un netto 3-1 sull’Atalanta che già al 63’ perdeva 3-0 dopo le reti di Taddei, Ljajic e Gervinho. Al 73’ la rete di Milgiaccio per il 3-1 finale.
bella partita per merito della Roma che gioca da padrona del campo e offre un buon calcio per quasi tutti i 90’ di gioco. Molte occasioni da rete oltre ai 3 gol dei giallorossi, le più importanti sono di Nainggolan nel primo tempo e Gervinho nella ripresa dopo aver già siglato il terzo gol. L’Atalanta ci prova solo nel finale concedendo cos’ molti spazi alle ripartenze giallorosse. Da annotare, sopratutto nel primo tempo, la grande intensità di gioco degli uomini di Garcia che mantengono per lunghi tratti il ritmo di gara alto offrendo al pubblico azioni veloci che non hanno dato tregua agli avversari.
: segna a raffica altre tre gol dopo quelli rifilati in trasferta a Cagliari, partita quasi sempre dominata e giocata a ritmi non sostenibili dai calciatori di Colantuono. Difesa rocciosa e difficile da superare, centrocampo capace a giocare a soli due tocchi e attacco che difficilmente sbaglia davanti alla porta. Se proprio di vuole trovare un difetto, questo sta nell’atteggiamento finale perché anche contro l’Atalanta, come contro il Cagliari, i giallorossi tolgono il piede dall’acceleratore un po’ troppo presto permettendo ai bergamaschi di andare a rete e creare qualche altra opportunità
non bastano le poche azioni volenterose del finale di gara per salvare una partita sempre a rincorrere gli avversari. I bergamaschi entrano in campo con l’atteggiamento sbagliato e vengono divorati dalla Roma che al 63’ sta già 3-0 
non sbaglia quasi niente, c’è forse un dubbio (lecito) sul gol del 3-0 di Gervinho perché l’ivoriano parte al limite del fuorigioco. Ammonizioni giuste e poco protagonismo in campo.

Il primo tempo dell’Olimpico tra Roma e Atalanta finisce sul parziale di 2-0 dopo le reti di Taddei (voto 6,5) e Ljajic (voto 6,5). La Roma affronta l’Atalanta senza Benatia e Destro, assenti per squalifica, e con Pjanic infortunato; al loro post Garcia sceglie Toloi al fianco di Castan, Ljajic nel tridente formato da Totti e Gervinho e Taddei a completare il centrocampo. Nell’Atalanta la coppia offensiva è formata da De Luca e Denis mentre a centrocampo giocano Migliaccio e Cigarini.
La partita è presa subito in mano dai giallorossi (voto 7) che con convinzione arrivano a sfiorare la rete già dopo 3’ dal fischio di inizio con Gervinho (voto 7). Il giocatore ivoriano penetra da destra e dopo aver attraversato tutta l’area costringe Consigli alla grande parata in uscita. Poco dopo è ancora la Roma a scuotere il match con le conclusioni di Totti (voto 6,5) e Maicon (voto 6), entrambe da fuori area. La rete arriva al quarto d’ora di gioco e porta la firma di Taddei. L’azione del vantaggio è azionata da Dodò (voto 6) che ci crede su un pallone che sembra destinato al fondo del campo, rimette in gioco la sfera spalle alla porta su cui va incontro Taddei in arrivo da fuori area, il tiro del brasiliano è potente e imparabile per Consigli (voto 5).
Acquisito il vantaggio i padroni di casa giocano per una decina di minuti dominando gli avversarsi che sembrano appaiono assolutamente in bambola. I pregi della squadra di Garcia (voto 7) sono il gioco veloce tra centrocampo e trequarti e il pressing offensivo che non dà tregua ai ragazzi di Colantuono, costretti in molte occasioni all’errore di impostazione. Superata la metà della prima frazione gli ospiti riescono ad alzare leggermente il baricentro e creano qualche azione interessante: i più attivi per i bergamaschi sono i due esterni Estigarribia (voto 6) e Bonaventura (voto 6) che riescono ad arrivare al tiro in un paio di circostanze costringendo De Sanctis a mettere in corner.
Negli ultimi minuti però i giallorossi tagliano le gambe ai propri avversari con la seconda rete di Ljajic. Il serbo riceve palla da De Rossi (voto 7) inseritosi in area sul suggerimento di alta classe da parte di Totti, il giovane ex Fiorentina al centro dell’area riceve l’assit di Capitan Futuro e da due passi secca Consigli.
La Roma ancora una volta implacabile sta vincendo meritatamente.
è capace di creare un occasione da rete da solo, fondamentale per i giallorossi.
nessun giocatore della Roma si merita per ora questo appellativo.
Va spesso al tiro e porta i compagni in zona gol, il più pericoloso.
Non fa nessun filtro a centrocampo permettendo alla Roma di fare quello che vuole. (Giorgio Davico)

PAGELLE ROMA (4-3-3)
DE SANCTIS 6.5: opera un paio di interventi che danno sicurezza al reparto soprattutto nella parte centrale del primo tempo e nei minuti finali di gara durante i quali l’Atalanta ci credeva maggiormente.
MAICON 7: è un pendolino sulla destra ricordando i bei tempi dell’Inter, gioca praticamente solo dalla metà campo in su ma offre anche contributi preziosi in copertura.
(dal 79’) ROMAGNOLI: S.V.
TOLOI 6.5: seconda presenza in campionato per il brasiliano classe 90’ in prestito dal San Paolo. Offre una buona prestazione condita da un paio di spunti che spingono il pubblico ad applaudirlo.
CASTAN 7: soffre solo in alcune circostanze quando l’Atalanta attacca nel finale del secondo tempo come in occasione del gol di Migliaccio.
DODO’ 6: forse il peggiore dei suoi se proprio bisogna indicarne uno. E’ vero che ha il merito di azionare il gol che sblocca il match ma soffre particolarmente sulla sinistra dove attacca maggiormente l’Atalanta.
TADDEI 6.5: segna il primo gol della gara e contribuisce alla gestione del possesso palla della Roma.
DE ROSSI 8: partita eccezionale per Capitan Futuro che fa da elastico tra difesa e centrocampo. Imposta e evita ogni tipo di percolo con la medesima bravura. Salva un gol fatto da Denis e serve l’assist per il gol di Ljajic.
NAINGGOLAN 6.5: mantiene gli equilibri del centrocampo sfruttando le sue doti migliori sia in fase di possesso che in quella di copertura. Sfiora la rete nel primo tempo.
GERVINHO 7.5: si crea azioni da gol da solo grazie alle sue capacità di dribbling e corsa come in occasione dell’azione in percussione al secondo minuto di gioco. Segna il suo ottavo gol in campionato partendo al limite del fuorigioco.
TOTTI 6.5: primo tempo a livelli altissimi impreziosito dal suggerimento per De Rossi che porta al gol di Ljajic. Nella ripresa contribuisce come sa fare al lungo dominio della Roma caratterizzato dal possesso palla.
(dal 75’) BASTOS: S.V.
LJAJIC 7: segna il secondo gol e fornisce l’assist del terzo mettendo Gervinho davanti a Consigli. Inoltre colpisce anche un palo su uno strepitoso tiro a giro. Occasione sfruttata al massimo.
(dall’87’) RICCI: S.V.
ALL. GARCIA 8: Roma che rasenta la perfezione per lunghi tratti della partita; la squadra è sempre più fiduciosa dei suoi mezzi e crea molte azioni da gol. La squadra, sebbene le importanti assenze domina gli avversari per quasi 80’. Solo ne finale i suoi uomini accusano la stanchezza e concedono qualcosa di troppo agli avversari.

PAGELLE ATALANTA (4-4-2)
CONSIGLI 6: sul primo gol sfiora con il guantone ma può poco sul tiro diretto di Taddei; per quanto riguarda le altre due reti non ha nessuna colpa. In compenso è autore di una serie di parate importanti su Gervinho ad inizio gara e Totti durante a prima frazione.
BENALOUANE 5: copre poco la corsia percorsa sia da Ljajic che Gervinho e attacca raramente.
STENDARDO 5: fatica a tenere Gervinho e Ljajic, cade in occasione del primo gol della Roma favorendo l’intervento di Dodò.
(dal 73’) LUCCHINI: S.V.
YEPES 4.5: sovrastato dalla dinamicità dell’attacco giallorosso, partita no per lui.
BRIVIO 5: come Benalouane soffre gli esterni della Roma sopratutto quando anche Maicon spinge sulla fascia.
ESTIGARRIBIA 6.5: ci mette molta volontà nelle poche azioni che portano l’Atalanta nei pressi dell’area della Roma. Tra i più attivi dei suoi.
(dal 66’) BASELLI 6: si piazza davanti alla mediana e offre spunti interessanti per i compagni, da quando entra l’Atalanta sebbene già sul 3-0 inizia a essere più pericolosa.
MIGLIACCIO 5: fa pochissimo filtro a centrocampo permettendo agli avversari di fare il buono e il cattivo tempo nella metà campo bergamasca, migliora la sua prestazione con il gol del 3-1.
CIGARINI 5: non riesce a dare ritmo alla squadra che fatica ad impostare per buoni tratti del primo tempo. Ammonito per un intervento rude su Dodò.
BONAVENTURA 6.5: il migliore tra i suoi, arriva più volte alla conclusione e si trova con i compagni.
DE LUCA 5.5: prova a saltare la retroguardia giallorossa sfruttando la sua rapidità ma le ottime chiusure di De Rossi e compagni lo rendono poco pericoloso.
(dal 59’) LIVAJA 5: qualche spunto interessante sopratutto quando si decentra sulla destra, troppo poco però.
DENIS 5.5: le poche occasioni che ha prova a sfruttarne come meglio sa fare ma la rocciosa difesa della Roma oggi non gli concede nulla, vedi intervento di De Rossi nella ripresa.
ALL. COLANTUONO 5.5: i suoi calciatori a salvezza ottenuta giocano rilassati e con poca concentrazione, la Roma ne approfitta e fa la partita per quasi tutti i 90’. Solo in brevi tratti del primo tempo e nel finale di gara si vede lo spirito che ha contraddistinto i bergamaschi durante tutta questa stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori