MONDIALI 2014/ News, Spagna: la lista dei preconvocati. Llorente c’è, Callejon no

- La Redazione

Mondiali 2014 news, la Spagna ha diramato la lista dei preconvocati per il Brasile: sette non saranno confermati. Llorente per ora c’è, escluso invece Callejon. Novità Koke e Iturraspe

Spagna_parata
Foto Infophoto

Anche la Spagna ha diramato la sua lista per il Mondiale 2014. Il Commissario Tecnico Vicente Del Bosque ne ha chiamati 30: da questi, ne lascerà a casa sette. La notizia è che Fernando Llorente ha coronato la sua lunga rincorsa: l’attaccante della Juventus è inserito nella lista grazie ai 15 gol segnati nella sua prima stagione in Serie A. Dovrà ora convincere il suo Commissario Tecnico a puntare su di lui e tenerlo nei 23 che andranno in Brasile. Gli altri “italiani” sono Pepe Reina, che sarà il terzo portiere (gli altri sono ovviamente Iker Casillas, titolare designato, e David De Gea) e Raul Albiol, che fanno festeggiare anche il Napoli per questo traguardo. Niente Mondiale invece per José Maria Callejon: non è bastata una stagione da 19 gol (14 in campionato) per convincere Del Bosque. Paga, il numero 7 partenopeo, la straordinaria abbondanza di trequartisti ed esterni offensivi, perchè i vari David Silva, Cazorla, Pedro, Jesus Navas chiaramente hanno il posto “garantito” da quanto hanno già fatto in nazionale e dal loro straordinario talento. Le sorprese sono soprattutto quattro: in difesa Daniel Carvajal, diventato titolare nel Real Madrid prendendo il posto dell’infortunato Arbeloa, che sostituirà molto probabilmente anche al Mondiale (dovrebbe essere confermato nei 30) e Alberto Moreno che con il Siviglia ha raggiunto la finale di Europa League; a centrocampo Ander Iturraspe, frangiflutti dell’Athletic Bilbao che ha centrato la qualificazione al playoff di Champions League, e in attacco naturalmente quel Diego Costa che ha rifiutato il Brasile per giocarsi le sue possibilità con la Spagna. Il gruppo è noto: ci sono i senatori Xavi, Iniesta, Fabregas e Xabi Alonso con Sergio Ramos; c’è Juan Mata che non ha vissuto un anno troppo fortunato (speso a metà tra Chelsea e Manchester United) e si vuole rilanciare al Mondiale; ma ci sono anche due giovani come Thiago Alcantara (da valutare come rientrerà dall’infortunio) e Koke, protagonista di una stagione stellare con l’Atletico Madrid e ancora in corsa per Liga e Champions League. A conti fatti, visto il modulo con cui giocano i campioni del Mondo in carica è molto probabile che a rimanere a casa sarà innanzitutto uno degli attaccanti; forse anche due. Se David Villa sembra certo del posto vista anche la capacità di giocare sull’esterno, uno tra Alvaro Negredo e Llorente sarà costretto a guardare la Coppa del Mondo dal divano.

 

 Iker Casillas (Real Madrid), David De Gea (Manchester United), Pepe Reina (Napoli)

 Jordi Alba (Barcellona), Raul Albiol (Napoli), Cesar Azpilicueta (Chelsea), Daniel Carvajal (Real Madrid), Juanfran (Atletico Madrid), Javi Martinez (Bayern Monaco), Alberto Moreno (Siviglia), Gerard Piqué (Barcellona), Sergio Ramos (Real Madrid)

 Sergio Busquets (Barcellona), Santiago Cazorla (Arsenal), Koke (Atletico Madrid), Andres Iniesta (Barcellona), Ander Iturraspe (Athletic Bilbao), Juan Mata (Manchester United), David Silva (Manchester City), Xabi Alonso (Real Madrid), Xavi (Barcellona)

 Diego Costa (Atletico Madrid), Fernando Llorente (Juventus), Jesus Navas (Manchester City), Alvaro Negredo (Manchester City), Pedro Rodriguez (Barcellona), Fernando Torres (Chelsea), David Villa (Atletico Madrid)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori