Mondiali hockey ghiaccio 2014/ Italia-Danimarca, il pronostico di Adolf Insam (esclusiva)

Mondiali hockey ghiaccio 2014, il pronostico di ADOLF INSAM sul torneo iridato in corso in Bielorussia e su Italia-Danimarca di oggi pomeriggio, partita decisiva per la salvezza…

13.05.2014 - int. Adolf Insam
hockey_sochi
Immagine d'archivio

I Mondiali di hockey su ghiaccio sono in corso di svolgimento in Bielorussia, e oggi pomeriggio si gioca Italia-Danimarca (ore 15.45), la partita probabilmente più importante per gli azzurri, che dovranno battere i danesi per garantirsi la salvezza e quindi la permanenza nel gruppo A, nel quale siamo tornati dopo la promozione dell’anno scorso. La Nazionale ha già fatto un passo importante verso questo obiettivo (retrocede l’ultima di ciascuno dei due gironi) battendo la Francia, che a sua volta ha compiuto l’impresa fin qui più notevole battendo ai rigori il Canada campione olimpico. Non stanno mancando le sorprese, come comprensibile in un torneo che arriva a poca distanza dalle Olimpiadi di Sochi 2014, che per quest’anno erano il principale obiettivo a livello di Nazionali. Inoltre va tenuto conto che attualmente si stanno disputando pure i playoff della Nhl, per cui in Nord America non c’è grande attenzione per il torneo iridato. Che sta comunque regalando la rinascita della Russia dopo il flop di Sochi, un’ottima Svezia dopo l’argento olimpico, una Norvegia e una Bielorussia sorprendenti. Male la Svizzera vicecampione del mondo e la Finlandia bronzo a Sochi. Per presentarli abbiamo sentito l’allenatore di Milano, Adolf Insam. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come giudica questo inizio dei Mondiali di hockey? Mi sono piaciute queste partite perché sono state molto spettacolari, c’è stato un gioco aperto a differenza di quanto visto alle Olimpiadi, dove c’era un gioco difensivo. La ragione può essere che è che i Mondiali sono un torneo lungo.
Quali sono secondo lei le squadre che hanno fatto meglio finora? Ho visto molto bene la Russia, la Svezia e la Norvegia. Poi mi è piaciuta anche la Francia, che ha sconfitto la Slovacchia e il Canada. Buone le prestazioni anche della Slovacchia.
La Francia però ha perso con noi… Infatti l’Italia ha giocato un buon hockey, aperto, mi è piaciuta fino a questo momento.
Come vede l’incontro di oggi Italia-Danimarca? Sarà una partita decisiva affinché l’Italia si possa salvare. A meno di grandi sorprese negli altri incontri, credo infatti che oggi la Nazionale si giocherà le sue possibilità di restare nel gruppo A.
Quali squadre invece l’hanno delusa finora? La Svizzera non ha fatto benissimo ma è stata anche sfortunata, ha fatto comunque delle belle partite. Un’altra delusione è stata la Finlandia. Si sono comunque giocate poche gare e non si può dare ancora un giudizio definitivo su questi Mondiali.
Buono il palcoscenico della Bielorussia come sede dei Mondiali?

Sì, finora c’è stata una grande organizzazione. Il presidente della Bielorussia poi è un grande appassionato e praticante di hockey.
L’Italia potrà mai organizzare i Mondiali in futuro? Ci mancano le squadre e le strutture, non mi sembra possibile.
Chi è la favorita per il successo finale? La Russia mi sta piacendo molto, ha cambiato allenatore dopo le Olimpiadi, ha inserito in squadra giovani motivati e molto forti, mi sembra la candidata numero uno per vincere i Mondiali.
Quali squadre potranno impensierirla? La Svezia e il Canada, poi dipenderà anche da quali giocatori potrebbero arrivare dalla Nhl…
In effetti il calendario mette i Mondiali in concomitanza con i playoff Nhl, come si potrebbe risolvere questo problema? Non si risolverà mai, bisognerà semplicemente accettare questa situazione! (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori