Pagelle/ Costa Rica vs Inghilterra (0-0): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014, girone D)

Le pagelle di Costa Rica vs Inghilterra 0-0, partita valida per ia terza giornata del girone D della Coppa del Mondo 2014: i voti della partita giocata all’Estadio Mineirao di Belo Horizonte

24.06.2014 - La Redazione
ruiz_shaw
(dal profilo Twitter ufficiale @FIFAWorldCup)

Costa Rica-Inghilterra si è conclusa sul risultato di 0-0: nel girone D della Coppa del Mondo i centroamericani passano agli ottavi come primi mentre l’Inghilterra saluta il torneo senza una vittoria all’attivo e con un solo punto. Nel prossimo turno la Costa Rica affronterà la seconda del girone C quindi una tra Colombia, Costa d’Avorio, Giappone e Grecia.

Senza gol non si può parlare di partita divertente, ma c’è modo e modo di pareggiare zero a zero: questo non è stato particolarmente godibile, le due squadre si sono impegnate ma le rispettive difese hanno quasi sempre avuto il sopravvento. 

Non si è accontentata del punticino ma il modulo 5-4-1 ha penalizzato il pur volenteroso spirito di gruppo: la Costa Rica ha saputo occupare più che discretamente la propria metacampo ma meno quella offensiva. Tanto è bastato per tenere a secco l’attacco inglese e d’altra parte con questo schieramento, compatto e dinamico ma non certo spumeggiante, la squadra si è qualificata agli ottavi come prima.

Per la nazionale inglese vale forse il discorso opposto: nonostante quattro attaccanti sempre in campo la produzione offensiva ha peccato di imprevedibilità. L’Inghilterra ha attaccato con buona continuità e schemi definiti (combinazioni centrali o cross dalla fasce, 16 alla fine), forse anche troppo: solo un paio di volte il centravanti Sturridge ha potuto calciare in area di rigore. Se non altro la difesa non ha sofferto quasi nulla, l’obiettivo però era salutare con una vittoria e nemmeno l’ingresso di Sterling e Rooney è servito per raggiungerlo.

Partita non eccessivamente agonistica, la controlla districando bene i contrasti a centrocampo. Valuta correttamente anche l’intervento di Gonzalez su Sturridge nella ripresa: palla e calcio d’angolo.

Il primo tempo della partita Costa Rica-Inghilterra si è concluso sul risultato di 0-0. Prima occasione del match dopo pochi secondi: al 2′ minuto Joel Campbell accelera centralmente e prova il tiro di sinistro da fuori area, Cahill devia leggermente con la schiena e la sfera termina di poco a lato alla destra di Foster. Per l’Inghilterra ci prova Sturridge al 14′: riceve palla da Wilshere, si gira e spara col sinistro, anche in questo caso conclusione fuori di poco. Al 23′ il brivido più grande: gran punizione di Borges dai 25 metri, il portiere inglese devia quel tanto che basta da dirottare il tiro sulla parte superiore della traversa. Complessivamente il primo tempo è stato combattuto ma non divertente. Migliore in campo Costa Rica: Bryan Ruiz voto 6,5 Buoni movimenti cercando il dialogo con Joel Campbell e qualche chicca tecnica da circoletto rosso. Peggiore in campo Costa Rica: Tejeda voto 5,5 Col passare dei minuti l’Inghilterra conquista la supremazia a centrocampo, lui non riesce a contrastare efficacemente. Migliore in campo Inghilterra: Sturridge voto 6,5 E’ molto attivo su tutto il fronte d’attacco e il più pericoloso al tiro dei suoi. Peggiore in campo Inghilterra: Lallana voto 5 Per ora si è visto poco: partito a destra e poi spostato a sinistra, non trova tempi e modi per farsi vedere. (Carlo Necchi)

Costa Rica

Puntuale nelle uscite: importante una bassa su cross di Lallana nella ripresa.

Controlla bene Lallana e si propone più volte in avanti, più in difficoltà contro Sterling ma nel complesso bella partita.

Un pò troppo impreciso in fase di rilancio.

Una sicurezza per vie aeree, gioca semplice ed efficace.

Qualche apprensione appresso a Sturridge ma anche un paio di chiusure importanti.

Parte bene come contro l’Italia, stavolta però si appiattisce alla distanza e partecipa meno alla fase d’attacco.

Primo tempo da prestigiatore, secondo più in debito d’ossigeno.

Più flutti che frangi: galleggia a centrocampo dove gli inglesi passano più volte.

Una gran traversa su punizione, pensa in verticale ma non sempre esegue correttamente dal 78’BARRANTES s.v. Legna negli ultimi minuti.

Schierato al posto di Bolanos prova ad attaccare l’area, senza troppi risultati.

Una fiammata all’inizio e tanta lotta nel prosieguo: guadagna qualche buona punizione dal 65’URENA 5,5 Una volata coast to coast, non ha molti rifornimenti.

All.PINTO 6,5 Bada all’utile e anche oggi ha ragione: altro punto e primato nel girone. 

Inghilterra

Devia sulla traversa la punizione di Borges ed è sempre preciso nelle uscite.

Attacca poco e male, in difesa ha meno problemi.

Fa valere il fisico nella marcatura di Campbell: pochi rischi.

Meglio in fase di marcatura che di rilancio.

E’ un classe ’95 ed è già tanto che sia stato convocato: buon fisico, reattivo, con la palla pasticcia un pò.

Non illumina ma partecipa con la sua grinta, sia ai contrasti che alla fase di rilancio. Certo meritava un’altro commiato.

Si dà un bel daffare per dialogare con gli attaccanti ma manca quasi sempre al dunque, ultimo passaggio o tiro che sia dal 73’GERRARD 6 Voto “politico”, la sua carriera in nazionale meriterebbe ben altro.

A metà primo tempo cambia fascia, mantiene un discreto smalto a crea due-tre occasioni dal 76’ROONEY 6 Impensierisce Navas con un pallonetto dal limite.

Niente o quasi per un’ora, poi accelera e quasi ci scappa l’assist per Sturridge dal 62’STERLING 6 Più pericoloso di Lallana anche perché la difesa è più stanca: gamba rapida.

Un bel puma, sa muoversi in tutte le direzioni e tirare in porta. Peccato per il sinistro fuori di poco nel secondo tempo: era la sua occasione.

All.HODGSON 5,5 L’Inghilterra sembra anche ben messa in campo ma è un pò troppo prevedibile.

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori