PROBABILI FORMAZIONI / Ecuador vs Francia: le ultime novità (Coppa del Mondo 2014 girone E, 3^ giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Ecuador vs Francia, partita valida per la terza giornata del girone E della Coppa del Mondo 2014: si gioca mercoledì 25 giugno a Rio de Janeiro

deschamps
Didier Deschamps (Infophoto)

Alle ore 22.00 italiane di questa sera, di scena la sfida fra la nazionale ecuadoregna e la Francia. A Rio de Janeiro, nello straordinario scenario del Maracana, i sudamericani proveranno nell’impresa di battere i rivali transalpini per raggiungere gli ottavi di finale. La situazione del Girone E è alquanto complessa e vede la Francia prima con due vittorie a sei punti, mentre a seguire troviamo proprio l’Ecuador, a 3, a pari punti però con la Svizzera, che in contemporanea affronterà l’Honduras, già eliminata a quota zero. Gli ecuadoregni dovranno quindi vincere o pareggiare sperando nel contempo in un mezzo passo falso degli elvetici, che passerebbero agli ottavi solo in caso di vittoria con goleada o eventualmente di pareggio con contemporanea sconfitta dell’Ecuador. Eccovi dunque le probabili formazioni e le ultime notizie su Ecuador-Francia.

Queste le parole di Reinaldo Rueda, commissario tecnico dell’Ecuador, in occasione della conferenza stampa pre-partita: «Contro la Francia sarà molto difficile, ma siamo motivati e vogliamo far bene. Enner Valencia viene da un grande campionato in Messico e ci sta dando un grande aiuto, Antonio invece non è arrivato in grande forma, ma sta migliorando e nelle situazioni difficili sa sempre farsi trovare pronto».Tutti presenti fra le fila ecuadoregne con il ct che punterà su un classico 4-4-2. In porta andrà Dominguez, dietro ad una retroguardia a quattro composta da Erazo e Guagua in mezzo, con Paredes nel ruolo di terzino destro e Ayovi sul versante mancino. A centrocampo, Gruezo e Noboa saranno il filtro e nel contempo la mente della formazione dell’Ecuador, spalleggiati da Antonio Valencia, una delle star della squadra, che agirà nel ruolo di interno destro, con l’altra stella Montero a sinistra. Infine l’attacco, con la coppia Caicedo-Enner Valencia, quest’ultimo, altro giocatore di spicco della selezione allenata da Rueda.

L’Ecuador affronterà la nazionale francese senza eccessivi patemi visto che tutti gli effettivi saranno a disposizione dell’allenatore: nessun assente per squalifica o infortunio.

La panchina ecuadoregna sarà composta da: Bamguera, Bone, Bagui, Achilier, A.Ibarra, E.Mendez, S.Castillo, M.Arroyo, Saritama, F.Martinez, J.Rojas, J.Ayovì. Stessa identica panca rispetto alla sfida recente contro l’Honduras ad eccezione di Castillo, che prende il posto di Gruezo, quest’ultimo probabile titolare.

Ecco le parole di Didier Deschamps, il commissario tecnico della nazionale francese, in occasione della partita contro Ecuador: «Non voglio falsare le partite e non intendo schierare una squadra tutta nuova con tante riserve. Pogba out contro la Svizzera? Nessuna punizione solo una scelta con Sissoko che andava bene per quel posto. Paul ha grandi qualità e un potenziale enorme, l’ho detto a lui e lo ripeto a voi ma deve gestirsi. Quando è entrato si è inserito bene, così come anche Sissoko aveva fatto belle cose ma non posso far giocare tutti». Per superare l’Ecuador e chiudere il Girone in bellezza, la selezione transalpina dovrebbe scendere in campo con un offensivo 4-3-3. In porta stazionerà come al solito Hugo Lloris; in difesa, spazio a Debuchi sulla destra con l’esperto Evra a sinistra, mentre in mezzo coppia formata dal talento Varane e dall’ex PSG Sakho. A centrocampo, Cabaye agirà in cabina di regia, supportato da Sissoko e da Matuidi. Infine il tridente d’attacco, con Valbuena e Benzema larghi sugli esterni, e il bomber dell’Arsenal Giroud come perno centrale.

Non si registrano indisponibili fra le fila francesi: Deschamps non ha uomini in infermeria ne tanto meno squalificati.

Questa sarà la panchina dei galletti francesi per la partita contro l’Ecuador: Ruffier, Landreau, Mangala, Koscielny, Sagna, Digne, Mavuba, Schneiderlin, Pogba, Cabella, Griezmann, Remy. Panchina decisamente di livello quella dei transalpini, dove spicca senza dubbio la stella juventina Pogba, tenuta a riposo (e forse in castigo per quanto accaduto contro l’Honduras) in vista degli ottavi di finale. Fra i gioielli d’oltralpe che riposeranno questa sera, anche il centrale Mangala, l’esperto terzino destro Sagna, e l’esterno d’attacco Griezmann.

 

Ecuador (4-4-2): 22 A.Dominguez; 4 J.Paredes, 3 Erazo, 2 Guagua, 10 W.Ayovì; 16 A.Valencia, 23 Gruezo, 6 Noboa, 7 Montero; 11 Caicedo, 13 E.Valencia. All. Rueda.

In panchina: 1 Bamguera, 12 Bone, 18 Bagui, 21 Achilier, 5 A.Ibarra, 8 E.Mendez, 14 S.Castillo, 15 M.Arroyo, 19 Saritama, 20 F.Martinez, 9 J.Rojas, 17 J.Ayovì.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Francia (4-3-3): 1 Lloris; 2 Debuchy, 4 Varane, 5 Sakho, 3 Evra; 19 M.Sissoko, 6 Cabaye, 14 Matuidi; 8 Valbuena, 9 Giroud, 10 Benzema. All. Deschamps.

In panchina: 16 Ruffier, 23 Landreau, 13 Mangala, 21 Koscielny, 15 Sagna, 17 Digne, 12 Mavuba, 22 Schneiderlin, 19 Pogba, 7 Cabella, 11 Griezmann, 20 Remy.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

 

Arbitro: Noumandiez Doue (Costa d’Avorio).

 Ecuador-Francia è una delle partite in programma mercoledì 25 giugno 2014. La sfida è valida per la terza giornata del girone E della Coppa del Mondo e si giocherà all’Estadio Jornalista Mario Filho (il Maracanà) di Rio de Janeiro: calcio d’inizio alle ore 22:00 italiane ovvero le 17:00 locali. L’arbitro di Ecuador-Francia sarà l’ivoriano Noumandiez Doue, assistito dai guardalinee Songuifolo Yeo (suo connazionale) e Jean Claude Birumushahu (Burundi) e dal quarto uomo Bjorn Kuipers (olandese). Nel girone E la Francia è prima e già qualificata con 6 punti mentre l’Ecuador segue al secondo posto a quota 3, a pari merito con la Svizzera ma con una differenza reti migliore (0 contro il -2 degli elvetici).

 La nazionale sudamericana dovrebbe riproporre il modulo 4-4-2 con cui ha affrontato le prime due partite contro Svizzera (sconfitta 2-1 all’ultimo minuto) e Honduras (vittoria 2-1). In porta giocherà Alexander Dominguez, in difesa Juan Paredes a destra, Walter Ayovì a sinistra e la coppia Guagua-Erazo in mezzo. Centrocampo: Antonio Valencia ala destra, Jefferson Montero a sinistra e duo centrale composto da Noboa e Gruezo. Quest’ultimo è in ballottaggio con Oswaldo Minda ma dovrebbe partire titolare. In attacco Enner Valencia, già a quota 3 gol in questa Coppa del Mondo, e Caicedo.

 Si va verso la conferma della formazione che ha battuto agilmente Honduras (3-0) e Svizzera (5-2), con un grosso dubbio a centrocampo. Hugo Lloris sarà il portiere e davanti a lui Debuchy terzino destro, Evra a sinistra e in mezzo Varane e Sakho. A centrocampo l’incertezza di cui sopra: giocherà Paul Pogba? Il giocatore della Juventus è partito titolare contro l’Honduras ma non con la Svizzera; Deschamps potrebbe preferirgli Moussa Sissoko che nell’ultimo match ha realizzato un bel gol e mostrato un ottimo stato di forma. Sicuri del posto invece Cabaye e Matuidi mentre il tridente d’attacco sarà composta da Giroud come punta centrale, Benzema a sinistra e Valbuena a destra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori