Sorteggio Europa League 2014-2015/ I gironi: il commento di Antonio Nucera (ESCLUSIVA)

Sorteggio Europa League: il commento di ANTONIO NUCERA sui gironi e le avversarie di Inter, Napoli, Fiorentina e Torino. Sfide abbordabili per le quattro squadre italiane

29.08.2014 - int. Antonio Nucera
europa_league_sanpaolo
Il giovedì di Europa League (Infophoto)

Sono stati sorteggiati oggi a Montecarlo i gironi dell’Europa League. Le squadre italiane sono capitate in gironi abbordabili, dove sulla carta potranno qualificarsi agevolmente. Le prime due di ogni girone passeranno il turno. Il Torino incontrerà nel gruppo B i danesi del Copenaghen, i finlandesi dell’Hjk e i belgi del Club Brugge. L’Inter avrà nel gruppo F gli ucraini del Dnipro, gli azeri del Qarabag e i francesi del Saint Etienne. Il Napoli sarà nel gruppo I con i cechi dello Sparta Praga, gli slovacchi dello Slovan Bratislava e gli svizzeri dello Young Boys. La Fiorentina è stata estratta con i greci del Paok Salonicco, i francesi del Guingamp e i bielorussi della Dinamo Minsk nel gruppo K (clicca qui per saperne di più). Per parlare del sorteggio di oggi abbiamo sentito il giornalista di Sky Sport Antonio Nucera. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come giudica il sorteggio dell’Inter? Buono, anche se ci saranno le trasferte in Ucraina e in Azerbaigian che potrebbero creare qualche problema logistico. Speriamo intanto che la guerra in Ucraina sia finita prima della trasferta dell’Inter.
Affascinante la sfida col Saint Etienne, un tempo grande d’Europa? Non mi sembra un Saint Etienne eccezionale quello di oggi, credo quindi che l’Inter non avrà problemi ad incontrarlo. Il Saint Etienne tra l’altro ha notevoli problemi davanti.
Per il Torino sorteggio benevolo, condivide? Direi proprio che il Torino ha avuto un sorteggio facile. Le due squadre scandinave, il Copenaghen e l’Hjk non sono certo eccezionali, così come i belgi del Club Brugge. Poi è vero che l’attacco del Torino non è eccezionale, ma la difesa mi sembra più forte della scorsa stagione, anche per merito di Ventura.
Per il Napoli come giudica invece il sorteggio con Sparta Praga, Slovan Blatislava e Young Boys? Sparta Praga e Slovan Blatislava non sono assolutamente forti. Lo Slovan che ha incontrato il Bate Borisov non mi ha per niente impressionato. Per gli azzurri non dovrebbero esserci problemi.
Fiorentina fortunata? Forse ci sarà qualche problema nella trasferta di Salonicco, perché il Paok ha conteso fino in fondo lo scudetto greco all’Olympiakos. Al di là di questo, credo che tutte le squadre italiane avranno la possibilità di qualificarsi visto che a passare il turno saranno due squadre per girone.
Quale potrà comportarsi meglio?

Ci sono le possibilità perché le formazioni italiani arrivino fino in fondo, aspetterei però dicembre per dare un giudizio più dettagliato, più preciso.
E quali saranno le altre favorite di questa Europa League? Il Siviglia e il Tottenham sono squadre molto buone, che avranno tutte le carte in regola per aggiudicarsi questa competizione. Dipenderà per la squadra inglese anche della panchina di cui potrà disporre.
Non le sembra però una formula troppo complicata, come si potrebbe renderla più semplice?No, la formula va bene, permette di vedere tante partite e di mettersi in mostra a tante squadre. E secondo me è anche una buona cosa che vi possano partecipare le squadre escluse dalla Champions. Il Napoli per esempio potrà migliorare molto il valore tecnico di questa manifestazione. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori