Pagelle/ Bari-Frosinone (4-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015 24^giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Bari-Frosinone, anticipo della ventiquattresima giornata del campionato di Serie B 2014-2015: i voti della partita disputata allo stadio San Nicola venerdì 30 gennaio 2015

sannicola_nord
(dall'account Twitter ufficiale @fcb1908)

A inizio ripresa rigore per il Bari che viene trasformato da Ebagua col cucchiaio. Il Frosinone accusa il 3-0 e arretra il baricentro, la squadra di casa prova a chiuderla fino a che Stellone cambia modulo e manda dentro Curiale e Carlini, da un errore sotto porta di quest’ultimo nasce il contropiede e la rete del 4-0 di Ebagua. Gara che termina con il rosso di Dionisi per alcune parole di troppo.

Una partita con tanti gol è spesso emozionante anche perchè si presuppone che oltre ai gol ci siano state tante occasioni. Partita bella e a tratti divertente, anche se il risultato è un pò esagerato;

Il Bari parte bene sbloccando subito la gara con De Luca, ma soffre nella parte centrale del primo tempo. E’ fortunato a trovare il 2-0 alla fine del primo tempo con un autorete di Zanon, ma giustifica con fisico e velocità la vittoria nella ripresa.

Risultato troppo pesante per quello che si è visto nel corso della partita, ma la squadra di Stellone dietro oggi non c’era proprio.

Non gestisce molto bene la gara, cercando di tenere la gara in pugno con i cartellini e lasciandosela sfuggire di mano. Alcune decisioni lasciano dei dubbi, come sul rigore quando si prende la responsabilità di dare la massima punizione per fallo di mano ma poi non ammonisce Gori che era già stato sanzionato prima e sarebbe stato espulso. Poca personalità;

Pronti via De Luca (7) sfrutta una punizione messa dentro dalla destra e colpisce di testa per l’uno a zero. Reagisce il Frosinone che ci prova due volte con Dionisi (6.5). Prima di sinistro la punta colpisce l’esterno della rete e poi da fuori calcia di destro costringendo Donnarumma (6.5) alla parata. Alla fine però è il Bari a segnare di nuovo, palla dentro per Ebagua (6) che colpisce in mezza rovesciata palla respinta da Pigliacelli (6) su Zanon (5.5), la palla scivola in fondo alla rete per una sfortunata autorete; – Gara che a tratti si accende, ma vive sugli errori dell’altro. Non la prodezza del singolo o il gioco corale, ma lo sfruttare dell’indecisione dell’avversario al momento sono alla base del match;- In apertura e chiusura del primo tempo arrivano due reti che per il momento regalano il doppio vantaggio. Dietro però serve più attenzione e non si deve fare l’errore solo perchè si è in vantaggio di lasciare il pallino del gioco in mano agli altri; – Pronti via la butta dentro su un pallone messo in mezzo su angolo. Si muove sempre in diagonale, salta l’uomo e fa male alla difesa avversaria. Bella palla messa in profondità per Ebagua che non ci arriva; – Dietro soffre la fisicità di Paganini che viene spesso a proporsi dal suo lato. Non riesce a tenere alta la squadra e mette in difficoltà Donnarumma con un retropassaggio dietro; – Nonostante lo svantaggio i ciociari hanno giocato un buon primo tempo, puniti eccessivamente da due errori difensivi; – Si muove bene, ci prova due volte una di sinistro e l’altra di destro senza fortuna. Ha fisico e velocità per mettere in difficoltà la difesa pugliese; – Non si vede quasi, rimane alto al centro dell’attacco toccando pochissimi palloni; – Gestione sbagliata dei cartellini, in alcune situazioni non sembra nemmeno troppo sicuro di alcune sue decisioni. 

Donnarumma 7: strepitoso in un paio di occasioni su Dionisi, bravo a bloccare un tiro da fuori di Gori. Intelligente in varie occasioni in uscita bassa;
Salviato 6.5: si adatta nella difesa a tre, gioca con intelligenza e tiene sempre alta la testa, anche se con Dionisi non è facile;
Camporese 6: giocatore intelligente e molto utile alla causa, recuperato dopo un periodo di grande difficoltà fisica;
Filippini 6: un pò in difficoltà su Paganini nel primo tempo, cresce in maniera esponenziale nella ripresa;
Defendi 6.5: sulla corsia fa il suo giocando bene nelle due fasi;
Donati 6: esperienza e grande intelligenza, giocatore strepitoso. Per questa categoria è un lusso;
Minala 6.5: fisicità e intelligenza, gioca in mezzo al campo con ritmo e passo. Sta crescendo molto, ma deve stare attento a fare falli in mezzo al campo;
Schiattarella 6: partita di grande sacrificio in mezzo, non riesce a proporsi davanti ma difende con attenzione e grande applicazione. Esce quando ha finito la corsa; (77′ Calderoni sv)
Galano 6: si muove molto in diagonale, senza però essere troppo pericoloso davanti. Nella ripresa ha una grande occasione in contropiede, senza riuscire però a centrare la porta calciando in diagonale appena fuori. Esce per dare spazio a Bellomo; (65′ Bellomo 6): entra con buona corsa, ma ha poco tempo per mettersi in mostra;
Ebagua 7: primo tempo insufficiente, sembra appesantito e senza spunti. La sua partita inizia alla fine del primo tempo quando una sua mezza rovesciata viene deviata da Pigliacelli su Zanon e si infila in rete. Inizia nella ripresa bene con un calcio di rigore che porta i suoi sul tre a zero. Cresce e diventa devastante, mostrando fisico e grande qualità. Alla fine in contropiede realizza anche la doppietta e si merita il sette in pagella;
De Luca 7: ha il grande merito sbloccando la partita dopo un solo minuto con un colpo di testa, gioca in velocità e si muove sempre tra i reparti con grande tecnica. L’intesa con Ebagua cresce e il calciatore giova della fisicità del nuovo arrivato. Esce a dieci dalla fine; (80′ Caputo sv)

All.Nicola 7: il suo Bari gioca bene, corre e si sacrifica anche se soffre fino alla fine del primo tempo. Squadra unita.

Pigliacelli 6: nonostante i quattro gol gioca una buona partita e dimostra qualità;
Zanon 5: sfortunato autore dell’autogol del 2-0, gioca con poca qualità sulla corsia senza spingere e arrivando al cross sul fondo una sola volta. Esce a venti dalla fine per un cambio tattico; (71′ Curiale sv)
Russo 5: si fa ammonire quasi subito e gioca tutta la partita in difficoltà per questo giallo che pesa;
Blanchard 5: difficoltà in fase difensiva con De Luca ed Ebagua che gli scappano da tutte le parti;
Crivello 5.5: anche lui soffre la fisicità di Ebagua che spesso si allarga dal suo lato;
Paganini 5.5: gioca largo e si muove tanto, anche se spesso lo fa a vuoto. Non è pericoloso davanti, anche se almeno nel primo tempo mette in apprensione Filippini. Nella ripresa sparisce dal match; (71′ Carlini 5): pochi minuti in campo, ma si divora un gol incredibile;
Gori 6: non gioca una cattiva partita per applicazione e fisicità. Ci prova con un bel tiro da fuori alla fine del primo tempo. Si prende un giallo e poi rischia l’espulsione quando colpisce il pallone con la mano da terra, l’arbitro sorvola e Stellone lo cambia; (57′ Frara 5): non porta fisicità al reparto;
Gucher 5.5: soffre la fisicità del centrocampo avversario, chiuso da Donati e Schiattarella in ogni suo tentativo;
Soddimo 5: è spento sulla corsia, senza idee e poco propositivo;
Ciofani 4.5: delude davanti, si vede pochissimo e non appoggia mai uno splendido Dionisi;
Dionisi 4: nonostante la brutta sconfitta non si arrende fino alla fine. Ci prova un paio di volte risultando molto pericoloso. Trova sempre pronto Donnarumma. Spreca Curiale alla fine su un suo pallone bellissimo messo dentro. Il rosso finale però macchia la gara del calciatore, che mancherà anche nella prossima partita, se lo poteva risparmiare;

All.Stellone 5.5: dietro è un disastro la sua squadra oggi, ma davanti ci sono buoni segnali. Il Frosinone oggi è anche sfortunato perchè subisce gol dopo un minuto e domina il primo tempo, ma prende il gol alla fine di questo. Nella ripresa poi arriva la debacle con un risultato troppo cattivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori