Pagelle/ Roma-Empoli (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 21a giornata)

- La Redazione

Pagelle Roma-Empoli: i voti della partita di Serie A, anticipo della ventunesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori all’Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

olimpico_sud
(INFOPHOTO)

A inizio ripresa la Roma trova la rete del pareggio con Maicon, tiro a giro che lascia Sepe senza possibilità di intervento. I giallorossi provano fino alla fine a chiudere la gara con la rete che vale i tre punti, ma perdono un’altra occasione concedendo alla Juventus un match ball per andare a +9. Da parte sua l’Empoli gioca una grande partita e pesa l’espulsione di Saponara, dubbia, a fine primo tempo. Probabilmente i toscani avrebbero meritato di più.

Gara spigolosa nel primo tempo, che si accende nella ripresa. Emozioni quando le squadre rimangono in dieci contro dieci e provano a vincere la gara fino alla fine;

I giallorossi vanno avanti con foga e trovano il pareggio, ma non brillano nella condizione e nella tecnica. Pareggio sofferto, che serve a poco.

La squadra di Sarri sorprende, corre e si muove in velocità e rapidità. Pesa come un macigno l’espulsione di Saponara.  

Decisioni difficili, poca brillantezza nelle specifiche situazioni. Nel primo tempo decisione dubbia in occasione del rosso a Saponara, nella ripresa sorvola su un intervento in area di rigore su Maicon e ammonisce ingiustamente Croce per un colpo di viso che viene considerato fallo di mano. 

Primo tempo anonimo, con da segnalare nei primi minuti solo il ko di Juan Manuel Iturbe che viene sostituito da Florenzi. I giallorossi poi subiscono un calcio di rigore per fallo di Manolas (4.5) espulso su Saponara (6), dal dischetto non sbaglia Maccarone (6). In chiusura di tempo rosso anche per Saponara che dopo un fallo su Nainggolan (6) riceve il secondo giallo per fallo di mano che lascia molti dubbi; – Partita brutta con tanti falli e molte interruzioni, certo non ci si diverte; giallorossi sotto dopo un primo tempo giocato a tratti in grande difficoltà fisica. Si fa male Iturbe e questa non è una buona notizia; prova con qualità e grinta a tenere viva la Roma che oggi sembra quanto mai fuori condizione e disordinata; gioca una partita di grande attenzione fino a che poi viene espulso e condiziona la gara con un intervento su Saponara lanciato in porta per il quale regala non solo il gol ma anche la superiorità numerica agli avversari; la squadra di Sarri corre di più dei padroni di casa e mette in campo qualità oltre alla quantità. Vantaggio meritato; : mette in apprensione la difesa avversaria con i suoi inserimenti da dietro, si muove sempre in verticale e si guadagna il calcio di rigore che porta al rosso di Manolas. Poi viene espulso anche se la situazione lascia molti dubbi visto che non sembra netto il tocco col braccio; : sente la partita, davanti sbaglia un paio di stop che sono nelle sue corde; – Ha il coraggio di espellere con decisione Manolas e assegnare un calcio di rigore, decisione giusta. Poi però espelle Valdifiori per fallo di mano che lascia davvero molti dubbi.

M.F.

De Sanctis 6: non rischia niente, tiene alta l’attenzione e striglia i suoi che oggi sono poco attenti;
Maicon 6.5: esplosivo sulla corsia, gioca con velocità e grande fisicità. Ha intelligenza tattica e segna la rete del pareggio con un tiro davvero da brividi; (82′ Verde sv)
Manolas 4.5: gioca una partita di grande attenzione fino a che poi viene espulso e condiziona la gara con un intervento su Saponara lanciato in porta per il quale regala non solo il gol ma anche la superiorità numerica agli avversari;
Yanga-Mbiwa 5.5: distratto, soffre la velocità e l’esplosività degli attaccanti avversari. Non riesce a tenere al centro del reparto dove va in grande difficoltà;
Holebas 6.5: tra i migliori della Roma, fino all’ultimo scende sulla corsia sinistra cercando sempre il centro. Abile a saltare l’uomo è uno dei più pericolosi;
Pjanic 5: poca personalità e interpretazione della partita con poca qualità, nonostante le sue caratteristiche tecniche. Non riesce a trovare con la solita velocità lo spazio per proporsi davanti;
Keita 5.5: appena tornato dalla Coppa d’Africa non riesce a dare il suo contributo, giocando al di sotto delle aspettative e soffrendo la velocità degli avversari;
Nainggolan 6: tra i migliori per grinta e determinazione, tiene alta la testa fino alla fine;
Iturbe sv: sfortunatissimo, gli rimane sotto il ginocchio in uno scontro con Hysaj ed è costretto a lasciare subito il campo; (25′ Florenzi 6.5): ci crede, si muove sulla corsia e tiene alta la squadra provandoci fino alla fine;
Totti 5: 40 minuti molto difficili per il capitano giallorosso che non è al centro del gioco. Rimane alto e sbaglia numerosi passaggi. Esce dopo il rosso a Manolas; (39′ Astori 5.5): al centro della difesa commette diversi errori d’attenzione, non gestisce bene la velocità degli avversari. Davanti pericoloso colpisce la traversa;
Ljajic 5: davanti non punge, sempre stretto perde molti palloni ed è evanescente;

All. Garcia 5: costretto nelle scelte nel primo tempo, non riesce a decidere alcuni particolari importanti per vincere la partita. Nei momenti decisivi la sua squadra è confusa e punge poco davanti.

Sepe 6.5: attento, non può nulla quando calcia Maicon in rete. Partita molto intelligente e con uscite che danno sicurezza alla difesa;
Hysaj 5.5: soffre moltissimo gli spunti di Holebas, che non riesce a tenere sulla corsia. Gli va sempre via creando non pochi problemi;
Rugani 6.5: il centrale gioca una partita sontuosa, senza paura al cospetto di Totti prima e gli altri giocatori avversari poi;
Barba 6: al centro della difesa inizia anche lui a dare grandi certezze a Sarri;
Mario Rui 7: nella ripresa è protagonista assoluto, con grinta recupera un pallone importante su Florenzi che va in porta da solo. Copre, si muove in diagonale ed è sempre molto attento. In ripartenza poi mette davvero paura;
Vecino 6.5: al centro del campo da sostanza e la giusta intensità al reparto. Un giocatore che anche in Serie A può dire la sua, lo sta dimostrando;
Valdifiori 7: il play di questo Empoli, intelligente e di spessore tiene alta la squadra, velocità e grande tecnica; (84′ Signorelli sv)
Croce 6.5: tra i migliori dei presenti in campo, intensità e grande applicazione tattica;
Saponara 6: mette in crisi la difesa della Roma con la sua posizione tra le linee che porta al rosso di Manolas e al rigore poi realizzato da Maccarone. Viene espulso per un secondo giallo che lascia molti dubbi;
Maccarone 6: segna il calcio di rigore con grande freddezza, ma oggi punge poco anche se si muove con volontà. All’inizio del primo tempo esce per dare spazio a un giocatore dalle caratteristiche diverse; (57′ Zielinski 5.5): entra senza dare la scossa che ci si aspettava, ma tiene palla e prova a saltare l’avversario;
Pucciarelli 6.5: si muove bene, corre e mette in continua apprensione la difesa giallorossa. Qualità e grande rapidità, esce per fare spazio nel finale a un giocatore più fisico; (73′ Mchedlidze sv)

All. Sarri 6.5: gioca un grande calcio il suo Empoli che merita ben altra classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori