Pagelle/ Azerbaijan-Italia: i voti della partita (qualificazioni Euro 2016 girone H, 10 ottobre 2015)

- La Redazione

Pagelle Azerbaijan-Italia: i voti della partita di Baku valida per le qualificazioni Euro 2016, girone H. I protagonisti, i migliori e i peggiori (oggi sabato 10 ottobre 2015)

eder_17
Eder (Infophoto)

Azerbaijan-Italia si è conclusa con la vittoria per 1-3 degli azzurri, grazie ai gol segnati da Eder, El Shaarawy e Darmian: partita dominata dall’Italia, che subisce il gol di Nazarov in maniera casuale e colpisce una traversa nel finale, con un calcio di punizione di Giovinco. VOTO AZERBAIJAN 5,5: doti tecniche limitate ma tanta grinta per gli azeri, difficile fare di più contro gli azzurri motivati e in partita; VOTO ITALIA 6,5: vittoria e qualificazione meritata, la squadra non si abbatte di fronte alle difficoltà e mostra carattere, oltre a buone doti tecniche. VOTO COLLUM (ARBITRO) 6,5: tollera il gioco molto fisico ma corretto degli azeri, nessun dubbio nell’estrarre il rosso a Huseynov, buona prestazione nel complesso.

Il primo tempo di Azerbaijan-Italia, si è concluso con il punteggio di 1-2, maturato grazie ai gol di Eder (11′), Nazarov (31′) e El Shaarawy (43′). Prosinecki sceglie il 4-1-4-1, schierando Agayev (voto 6) in porta. In difesa, da destra a sinistra, Medvedev (voto 6), Huseynov (voto 5,5), Sadygov (voto 5,5) e Dasmadirov (voto 5,5), Garayev (voto 5,5) schermo davanti alla difesa, centrocampo composto da Ismayilov (voto 6), Isfrailov (voto 5,5), Amirquliyev (voto 6) e Nazarov (voto 6,5), Gurbanov (voto 6), unica punta. Conte opta per il 4-4-2 con Buffon (voto 6) in porta, Darmian (voto 6) e De Sciglio (voto 6) sulle fasce, Bonucci (voto 5,5) e Chiellini (voto 5) al centro. A centrocampo sulle fasce l’ex tecnico bianconero sceglie Candreva (voto 6,5) e El Shaarawy (voto 6), Parolo (voto 6) e Verratti (voto 6,5) al centro, affidandosi alla coppia Pellè (voto 6), Eder (voto 7) in attacco. PAGELLE AZERBAIJAN-ITALIA: I VOTI DEL PRIMO TEMPO. VOTO AZERBAIJAN 5,5. La squadra di Prosinecki trova il gol casualmente, tenta di difendere alta ma subisce due gol sul filo del fuorigioco, mostrando staticità nella fase difensiva. MIGLIORE AZERBAIJAN: NAZAROV VOTO 6,5 Oltre al gol, alcune buone giocate, si dimostra il migliore tra gli azeri sotto l’aspetto tecnico. PEGGIORE AZERBAIJAN: SADYGOV, HUSEINOV VOTO 5,5 I difensori centrali azeri difendono alti ma mostrano scarsa reattività nell’occasione dei gol. VOTO ITALIA 6,5. Buona partenza degli azzurri, il gol subito appare casuale, pronta la reazione contro un avversario non irresistibile. MIGLIORE ITALIA: EDER 7 La sua mobilità mette in difficoltà la statica difesa azera, dialoga bene con Pellè e Candreva. PEGGIORE ITALIA: CHIELLINI 5 Imperdonabile il suo errore in rilancio, che è costato il gol. Nell’azione colpevole anche Bonucci, che si riscatta parzialmente con una buona partita in fase di impostazione.

AGAYEV 6: Poche colpe sui gol, compie una buona parata su Pellè nel primo tempo;

MEDVEDEV 6 Controlla El Shaarawy e si mette in evidenza per alcune diagonali difensive, dimostrandosi il miglior difensore tra gli azeri;

HUSEYNOV 4,5 Partecipa al disastro nei gol degli azzurri, espulso nel finale per un fallo da ultimo uomo su Giovinco;

SADYGOV 5 Sui gol azzurri mostra scarsa reattività;

DASMADIROV 5,5 Alcune buone incursioni sulla fascia, subisce la spinta di Candreva;

GARAYEV 4,5 Poco schermo davanti alla difesa, piedi ruvidi a servizio di Darmian nel terzo gol;

ISMAYLOV 6 Alcune buone iniziative sulla fascia destra, nel complesso non demerita;

ISFRAILOV 5,5 Perde il duello con Parolo a centrocampo, non sostiene a dovere l’attacco;

AMIRQULYEV 5,5 Marcatura a uomo su Verratti, riesce a contenere ma non ad annullare il trequartista abruzzese;

NAZAROV 6,5 Il migliore degli azeri, segna un gol e mostra buone doti tecniche, poco assistito dai compagni;

GURBANOV 5,5 Duella con Bonucci e Chiellini, alcune buone sponde nel primo tempo ma nel complesso non incide.

ALLENATORE PROSINECKI 5,5 I calciatori a disposizione non sono eccelsi, soprattutto dal punto di vista tecnico, ma la scelta di schierare la difesa alta non convince.

BUFFON 6: Spettatore non pagante, incolpevole sul gol di Nazarov;

DARMIAN 7: Contiene il diretto avversario sulla fascia, segna un gran gol propiziato da un anticipo tempestivo al limite dell’area azera;

BONUCCI 6: Il grave errore sul gol azero resterà l’unico del match, bene nell’impostazione;

CHIELLINI 5,5: Gravissimo il suo errore in disimpegno sul gol azero, nel resto del match non commette errori;

DE SCIGLIO 6: Sulla sua fascia controlla bene il pericoloso Ismaylov, poche incursioni sulla fascia da segnalare;

CANDREVA 6,5: Molto attivo sulla fascia destra, dialoga bene con Pellè e Eder e serve ad El Shaarawy l’assist nel secondo gol azzurro;

PAROLO 6: Si limita ad interdire, lavoro oscuro ma prezioso;

VERRATTI 6,5: Marcato a uomo, riesce comunque a regalare un assist ad Eder. Bene in fase di interdizione, mostra carattere;

EL SHAARAWY 6: Si fa trovare pronto nell’occasione del gol, incide poco nel resto del match;

PELLE’ 6,5 Bravo sulle sponde, dialoga bene con Eder e Candreva, cerca il gol con insistenza ma è poco fortunato;

GIOVINCO 6,5 Entra nel finale, propizia l’espulsione di Huseynov e colpisce una traversa su punizione;

EDER 7 Mette in difficoltà la difesa azera con la sua mobilità, sblocca il match e si rende pericoloso in altre occasioni.

ALL. CONTE 6,5 Il modulo scelto dal tecnico leccese sembra il più adatto per le caratteristiche degli azzurri, vittoria convincente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori