Pagelle/ Ascoli-Pescara (3-1): i voti della partita (Serie B 2015-2016, 7^giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Ascoli-Pescara 3-1: i voti della partita disputata allo stadio Cino e Lillo del Duca domenica 11 ottobre 2015, valida per la 7^giornata del campionato di Serie B

Ascoli
(INFOPHOTO)

L’Ascoli rimonta e batte 3-1 il Pescara nel derby. Successo firmato da Perez, Giorgi e Petagna per l’Ascoli, inutile il vantaggio di Lapadula ad inizio ripresa per il Pescara dopo un’ottima giocata di Caprari. Partita molto intensa e ben giocata dalle due formazioni sotto un Del Duca colmo di tifosi. 

I bianconeri riescono a ribaltare una partita che li vedeva sfavoriti rispetto al Pescara. Grande prova di carattere e di orgoglio da parte della squadra di Petrone che blocca la serie di cinque risultati utili del Pescara.

Buon inizio e buona partita fino al gol di Lapadula per il Pescara. La squadra di Oddo è entrata molto concentrata portando a casa nel primo tempo tante occasioni da gol. Buon inizio di secondo tempo ma dopo il gol dell’attaccante è completamente scomparsa dal campo permettendo all’Ascoli di ribaltare la partita.

Nessun errore e ottima gara disputata dal direttore di gara. Fischia tanto ad inizio partita e non concede molte simulazioni tentate dai giocatori in campo. 

Ascoli e Pescara si giocano al Del Duca il derby valido per la settima giornata di Serie B. Tutte e due le squadre arrivano da ottime vittorie: il Pescara per 1-0 sul Cagliari e l’Ascoli per 0-4 sul Como. Petrone sceglie la stessa formazione utilizzata contro il Como con una difesa abbastanza vacillante composta da Lanni (voto 7) tra i pali, Antonini (voto 5,5) e Almici (voto 6) sugli esterni e con i due centrali Milanovic (voto 5,5) e Canini (voto 5,5).

A centrocampo buona prestazione dei tre intermediari Giorgi (voto 6), Pirrone (voto 6) e Jantko (voto 6). Non pervenuto Grassi, assente nel gioco dell’Ascoli (voto 5). Molto bene davanti Perez (voto 6,5) e Cacia (voto 6,5). Per il Pescara di Oddo ottima prestazione della difesa specialmente da parte di Crescenzi (voto 6,5) che spinge molto in fase offensiva. Molto bene la fase avanzata guidata da Caprari (voto 6) che ha tentato più volte la via del gol e dal duo Cocco (voto 6,5) e Lapadula (voto 6,5) il più pericoloso dei suoi. Inizio scoppiettante del match con un altissimo ritmo in mezzo al campo. Il Pescara nonostante le numerose assenze riesce a fare la partita ma non trova il gol nonostante le occasioni di Caprari e Cocco. Dall’altra parte è Cacia che non riesce a trovare due gol che per un attaccante come lui dovrebbero essere una certezza.

PEREZ VOTO 6,5 Molto fisico e rispetto a Cacia molto più presente nelle azioni d’attacco dell’Ascoli. GRASSI VOTO 5 Manca molto e si sente nelle azioni della sua squadra. LAPADULA VOTO 6,5 Il più pericoloso dei suoi davanti. BENALI VOTO 5,5 Il meno presente nelle azioni del Pescara. 6,5 Manca solo il gol 6 (Francesco Gallo)

Ascoli

Effettua una grande parata ad inizio partita su Caprari che ne vale il voto finale. Non può nulla sul gol di Lapadula.

Presente in fase avanzata di gioco con molti cross che spesso vanno a segno, non benissimo in fase difensiva ma partita sufficiente.

Inizio di partita così così per il difensore dell’Ascoli che perde molte volte Lapadula poi si riprende con buone chiusure nel secondo tempo.

Anche lui soffre molto le ripartenze del Pescara.

Inizia forse un pò troppo tardi la sua partita dopo un primo tempo assolutamente negativo. Buona presenza davanti nel secondo tempo.

Molto presente in mezzo al campo quando serve intensità, meno partecipe alla fase offensiva. ( Uguale a Jantko).

Un mediano coi fiocchi, ottima prestazione e ottima presenza davanti alla linea di difesa. Buona organizzazione di gioco. ().

Quando l’Ascoli ha bisogno lui c’è sempre, è l’uomo del momento ed è giusto che sia lui a realizzare il gol che ribalta la partita.

Dopo un pessimo primo tempo rientra nel secondo col piglio giusto. Guadagna falli importanti, si rende pericoloso e serve sempre i passaggi chiave.

Sta tornando in forma e si vede ma sbaglia tanto davanti alla porta, buona la spizzata che porta al gol Perez. ( Entra con la cattiveria necessaria e serve prima l’assist e poi il gol che chiude la partita).

Migliore in campo in assoluto. Fisico, abile, rapido. Sbaglia non poco sotto porta ma è sempre il più pericoloso dei suoi.

All.PETRONE 6 Mantiene la stessa squadra utilizzata contro il Como e fa bene ma è lo spirito dei giocatori a fare la differenza.

Pescara

Non effettua grandi parate. Non si fa trovare pronto sul gol di Perez e non può nulla su quello di Giorgi.

Buona fase difensiva e offensiva del terzino del Pescara.

Ottima prestazione fino al gol di Lapadula, poi non riesce a mantenere Perez e regala un rigore all’Ascoli sul finire della partita.

Soffre tanto sia Cacia che Perez. non riesce a fermarli quasi mai.

Migliore in campo nel primo tempo ma sparisce completamente nel secondo. Deve ancora migliorare.

Ci si aspetta di più da un giocatore come lui, perde gli scontri fisici e non riesce mai a trovare il passaggio finale.

Buon primo tempo sicuramente del mediano del Pescara ma non allo stesso livello di Pirrone. ( Ci si aspetta di più da un giocatore che fa la differenza come lui).

Assente numero uno della partita. Non bel primo tempo e scompare totalmente nella ripresa viene sostituito subito da Oddo che fa entrare (voto 5,5) poco presente anche lui.

Uno dei migliori dei suoi condizionato da una scarsa forma fisica. Ottima l’azione e l’assist che portano al gol Lapadula. ( Spreca tanti contropiedi cercando azioni personali).

Si lamenta tanto e non sfrutta le occasioni.

Imprendibile nel primo tempo e letale nel secondo, peccato per il gol che non è servito al Pescara.

All.ODDO 6 Con molte assenze pesanti è riuscito a dare dei nuovi ruoli piuttosto azzeccati (vedi Caprari). Peccato per la mancanza di lucidità nel mantenere il vantaggio dei suoi.

 

(Francesco Gallo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori