Probabili formazioni/ Ucraina-Slovenia: quote, le ultime novità. Konoplyanka sfida Handanovic (playoff qualificazioni Euro 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Ucraina-Slovenia: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca oggi a Leopoli, valida per l’andata dei playoff delle qualificazioni agli Europei 2016

Ucrainaschierata2015
(dall'account ufficiale facebook.com/ffukraine)

LUcraina ospiterà questa sera in patria la nazionale slovena per landata degli spareggi ad Euro 2016. In campo vi saranno Konoplyanka da una parte, e lestremo difensore degli sloveni, Handanovic, dallaltra. Nelle scorse ore ha parlato proprio lesterno dattacco degli ucraina, che nella classica conferenza stampa pre-match ha lanciato il guanto di sfida al portiere dellInter, che gli parò un rigore in occasione della sfida fra i nerazzurri e il Dnipro nelle scorse edizioni dellEuropa League: «Handanovic? dice Konoplyanka – poiché mi ha già parato un rigore, ora sogno di batterlo. Il match? Non abbiamo paura. L’atmosfera intorno alla squadra è ottima. Vogliamo la vittoria e faremo di tutto per battere la Slovenia.

Si gioca alle ore 18 di oggi pomeriggio; è valida per landata dei playoff di qualificazione agli Europei 2016. A Leopoli sfida molto interessante; lUcraina ha cullato a lungo il sogno della qualificazione immediata ma si è poi dovuta arrendere alla Slovacchia, mentre la Slovenia ha quasi rischiato di rimanere fuori ma ha ottenuto il terzo posto nel suo girone. Il ritorno si giocherà martedì a Maribor; arbitra la partita lo svedese Jonas Eriksson, andiamo a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Ucraina-Slovenia.

Le quote Snai per Ucraina-Slovenia, valida per landata dei playoff delle qualificazioni a Euro 2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Ucraina (segno 1) a 1,60; pareggio (segno X) a 3,55; vittoria Slovenia (segno 2) a 6,25.

LUcraina arriva a questa partita avendo subito solo quattro gol; oggi però due degli elementi più importanti per la fase difensiva, vale a dire Kucher e Stepanenko, sono squalificati; notizia non certo bella per il CT Mykhaylo Fomenko che deve fare di necessità virtù. Al centro della difesa, a fare coppia con Rakitsky, sarà Kacheridi; come schermo davanti alla difesa invece dovrebbe essere Tymoschchuk che metterà a servizio la sua esperienza in un centrocampo nel quale sarà fondamentale il lavoro di qualità di Rotan, con Garmash che dovrebbe essere il riferimento sul centrosinistra a meno che il CT non decida di inserire dal primo minuto Rybalka, autore di prove positive quando è stato chiamato in causa. In attacco ovviamente saranno Yarmolenko e Konoplyanka ad agire sulle corsie laterali; sono loro gli elementi dai quali ci si aspetta di più e che devono trascinare lUcraina alla fase finale, con il supporto della punta centrale per la quale cè ancora un ballottaggio aperto. Kravets ha giocato lultima partita ma Seleznev arriva da un buon periodo con il Dnipro e dunque potrebbe avere la meglio oggi.

La Slovenia di Srecko Katanec ha tanti giocatori che militano nel campionato italiano ed è soprattutto a loro che si affida il CT. Davanti sono praticamente tutti elementi della Serie A: la linea di mezze punte su compone di Birsa (che agisce dal centrodestra), Ilicic che sarà il centrale alle spalle della punta e Lazarevic, che oggi gioca in Turchia ma per tanti anni è stato impegnato nelle nostre squadre. Per quanto riguarda il centravanti, torna dallinfortunio Milivoje Novakovic – 6 gol in 7 partite di qualificazione – ed è certamente la notizia più positiva per Katanec; che ha deciso anche di richiamare il veterano Miso Brecko (31 anni), terzino destro che però dovrebbe andare in panchina visto che ormai il titolare del ruolo è Struna. Difesa che si completa con Ilic, capitan Bostjan Cesar che ormai conosciamo bene e il suo ex compagno nel Chievo Jokic; naturalmente alle loro spalle cè Samir Handanovic, mentre a centrocampo a formare la cerniera di interdizione saranno Kurtic e Krhin, cresciuto nelle giovanili dellInter e oggi al Granada. Dalla panchina occhio in particolare a Tim Matavz, oggi allAugsburg e in passato cercato da tante squadre italiane.

 

Pyatov; Fedetsky, Kacheridi, Rakitsky, Shevchuk; Rotan, Tymoschchuk, Rybalka; Yarmolenko, Seleznev, Konoplyanka

A disposizione: Boyko, M. Shevchenko, Kamenyuka, Pylyavsky, Gusev, Karavaev, Garmash, Budkivsky, Oymyk, Kravets, Zinchenko

Allenatore: Mykhaylo Fomenko

Squalificati: Kucher, Stepanenko

Indisponibili:

S. Handanovic; Struna, Ilic, B. Cesar, Jokic; Kurtic, Krhin; Birsa, Ilicic, Lazarevic; Novakovic

A disposizione: Oblak, Vidmar, Brecko, Krajnc, Samardzic, Skubic, Kirm, Pecnik, Rotman, Ljunijankic, Matavz, Beric

Allenatore: Srecko Katanec

Squalificati: 

Indisponibili: 

 

Arbitro: Jonas Eriksson (Svezia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori