Torneo Viareggio Cup 2015/ Semifinali: il pronostico di Mino Favini (esclusiva)

- int. Mino Favini

Torneo Viareggio Cup 2015: in esclusiva per ilsussidiario.net il pronostico di Mino Favini. Sabato 14 febbraio 2015 sono in programma le due semifinali: Roma-Inter e Fiorentina-Verona

viareggio_bresciani
Foto Infophoto

Siamo giunti alla fase conclusiva del Torneo di Viareggio 2015: sabato 14 febbraio si giocheranno le due semifinali, Roma-Inter alle ore 15:00 (in località Viareggio) e Fiorentina-Verona alle 17:30 (San Giuliano Terme). Pronostico incerto anche perché sono sfide secche, con calci di rigore immediati in caso di parità al 90′. Per introdurci alle semifinali del Torneo di Viareggio ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Mino Favini, storico responsabile del settore giovanile dell’Atalanta che quest’anno ha spinto la sua Primavera fino ai quarti di finale, persi all’ultimo minuto contro la Roma.

Sono arrivate alle semifinali le squadre migliori? Direi di sì anche se da parte nostra resta un pò di rammarico per la partita dei quarti persa contro la Roma, all’ultima azione disponibile.

Cosa vi è mancato contro i giallorossi? Abbiamo peccato d’inesperienza dal punto di vista offensivo, perché non abbiamo tradotto in gol le occasioni avute nel secondo tempo che non sono state poche. Dopo l’intervallo abbiamo messo paura alla Roma ma non siamo andati altre la rete di Napol nei primi secondi.

Bisogna dire che il gol-vittoria della Roma è nato da un’incertezza del vostro portiere Merelli… Non penso che gli si possano addossare colpe eccessive per quell’intervento, anche perché come ho detto prima gli altri giocatori avrebbero potuto segnare almeno un altro gol. Senza dimenticare che Merelli nei quarti ci aveva fatto vincere contro il Torino, parando tre rigori.

Siete soddisfatti del Torneo di Viareggio disputato? Direi di sì perché siamo arrivati vicini alla semifinale, dimostrando di poter tenere il campo contro tutti gli avversari affrontati.

Adesso con che ambizioni vi rituffate nel campionato Primavera? Siamo abbastanza lontani dalla vetta della classifica nel girone B (18 punti contro i 25 del Verona, all’ultimo posto per i playoff, ndr). Però abbiamo il dovere di credere nei playoff anche perché nel calcio i miracoli o mezzi miracoli sono sempre possibili…

C’è qualcuno che potrebbe fare una grande carriera tra i calciatori di questa squadra? Preferisco non fare nomi singoli, posso dire che nella Primavera attuale ci sono tre-quattro ragazzi interessanti anche in ottica professionistica, che potranno ambire ad arrivare su palcoscenici importanti.

Tornando al Viareggio 2015, chi partirà favorita tra Inter e Roma? Sarà una partita molto equilibrata, la Roma gioca meglio a livello di squadra mentre l’Inter ha individualità migliori.

Sfida tra gli attaccanti: Bonazzoli dell’Inter e lo slovacco Vestenicky della Roma, chi le piace di più?

Bonazzoli ha sempre qualcosa di più a questo livello, però anche Vestenicky è molto forte e purtroppo lo ha confermato anche contro l’Atalanta, segnando due gol da vero uomo d’area.

L’altra semifinale sarà Fiorentina-Verona: come la vede? La Fiorentina ha una rosa migliore a livello complessivo, il Verona però viaggia con l’entusiasmo della sorpresa ed è sicuramente una buona squadra. Non è facile sbilanciarsi in un pronostico.

La formazione veneta non ha ancora subito gol nel Torneo… Il Verona ha un ottimo portiere, Pierluigi Gollini che è anche nel giro della prima squadra: davanti a lui c’è sicuramente una buona difesa ma anche una squadra organizzata bene nell’insieme.

Pescara e Spezia sono le sorprese del Torneo? Direi di sì, il Pescara non aveva fatto molto bene in campionato fino adesso ma qui si è rivelata una sorpresa. Dello Spezia mi ha parlato bene Fabio Gallo, che era qui da noi negli anni scorsi ed ora allena la Primavera della squadra ligure. In effetti ha ragione, lo Spezia ha fatto una bella figura al Viareggio.

La delusione invece non può essere che il Milan, campione l’anno scorso e subito eliminato… Non è automatico che la squadra campione un anno si possa riconfermare ad alti livelli nell’edizione successiva. Anche perché le squadre Primavera possono cambiare anche tanto da un’annata all’altra, così è stato per il Milan che ha cambiato anche allenatore. Certo ci si poteva aspettare che i rossoneri superassero la fase a gironi, ma non è stata la prima nè sarà l’ultima eliminazione di spicco.

Chi vincerà il Torneo di Viareggio 2015? Penso proprio che il nome della squadra vincitrice uscirà dalla semifinale tra Inter e Roma.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori