Pagelle/ Spezia-Avellino (0-1): i voti della partita (Serie B 2014-2015 24a giornata)

- La Redazione

Pagelle Spezia-Avellino, i voti della partita di Serie B, posticipo che chiude la ventiquattresima giornata al Picco. I protagonisti, i migliori e i peggiori: tutti i giudizi

spezia_ingresso
Video Spezia Perugia (dall'account Twitter ufficiale @acspezia)

Nella ripresa Bjelica le prova tutte inserendo anche Nenè e Stevanovic e giocando a tratti anche con cinque punte. Peserà molto sulla gara l’espulsione di Migliore che lascerà in inferiorità numerica i padroni di casa per lunga parte della ripresa. Vittoria importantissima per l’Avellino che si porta quarto in classifica a un solo punto dal Livorno prossimo avversario.

Gara con tanti errori, ma anche divertente e a tratti rapida e con qualità. Alla fine vince chi ha avuto più cuore;

Paradossalmente la squadra di Bjelica gioca meglio nel primo tempo quando va sotto per la rete di Bittante. Nella ripresa tanta disorganizzazione, il rosso a Migliore e l’esasperata ricerca del gol rendono il gioco farraginoso e poco brillante.

Gol subito in apertura di primo tempo, controllo con qualche rischio e un grande Gomis. Tre punti fondamentali.

Poche decisioni difficili da prendere, tiene alta l’attenzione e fa correre molto la partita.

Pronti via l’Avellino sblocca subito la partita, palla dentro di D’Angelo (6) che mette in gol Bittante (6.5). In occasione della rete viene espulso Bjelica per aver protestato contro l’arbitro Pasqua. Lo Spezia gioca bene e cerca la rete del pareggio. Gomis (7) alza un muro davanti alla porta dell’Avellino con tre parate formidabili su Migliore (6.5) e due volte su Catellani (6). Sfiora il gol Comi (6) di tacco e poi Castaldo (6) però in fuorigioco; – Partita di grande spessore, giocate interessanti sulle corsie e grande velocità davanti. La partita regalerà sorprese anche nella ripresa; – Un paio di disattenzioni dietro pesano molto. Davanti però c’è grande volontà e voglia di giocare in velocità. Gomis nega al momento la gioia almeno del pari; – Gioca in velocità, si propone dentro e ha grande passo. Non riesce a metterla dentro, ma è veramente in grande forma; – Rispetto all’altro esterno non riesce a creare superiorità numerica, rimane bloccato dietro e non salta mai l’uomo; – Gli irpini hanno il merito di sbloccarla subito, poi devono ringraziare Gomis per tre super parate; – Determinante. Para prima un tiro di Migliore che si era infilato, poi alza un muro due volte su Catellani che ci prova prima di fuori e poi in girata al centro dell’area; – Soffre tantissimo la velocità di Migliore che lo mette in grande apprensione;   – Decisione dubbia sullo scontro Piccolo-Comi, che lascia correre senza prendere una decisione. 

Chichizola 6: compie un paio di buoni interventi, senza però essere chiamato troppo in causa;
Milos 6.5: uno dei migliori, attento in prospettiva offensiva nella ripresa sale molto;
Piccolo 5.5: poco attento, non riesce a tenere alta la difesa;
Valentini 6.5: grande spessore dietro, salva un gol fatto sulla linea nella ripresa;
Migliore 5: gioca un grande primo tempo proponendosi sempre dentro, anche al tiro diverse volte viene fermato da Gomis. Nella ripresa cala e viene espulso per doppio giallo, ingenuità che peserà molto;
Brezovec 6: in mezzo al campo gioca con grande velocità e intensità, anche se non è sempre lucidissimo. Esce per far spazio a un attaccante; (60′ Nenè 5): entra senza dare la scossa, anzi simula e si becca anche un giallo;
Canadjija 5.5: non riesce a tenere alta la tensione, in mezzo al reparto non cresce con la squadra e controlla poco il pallone;
Gagliardini 6: tra i migliori dei suoi, si muove bene in verticale e salta l’uomo. Aiutato poco;
Kvrzic 5.5: Rispetto all’altro esterno non riesce a creare superiorità numerica, rimane bloccato dietro e non salta mai l’uomo; (46′ Stevanovic 5.5): non riesce sulla corsia a saltare l’uomo, serve palla dentro ma non con continuità;
Giannetti 5.5: non riesce a dare fisicità all’attacco, poco propositivo si vede in un paio di occasioni in novanta minuti;
Catellani 6: nel primo tempo sfiora due volte il gol, trovando pronto Gomis. Gioca con velocità e si muove sempre in diagonale. Cala nella ripresa e viene sostituito; (72′ Acampora sv)

All.Bjelica 5: la squadra oggi gira poco, condizionata dal gol in apertura e dal modulo dell’avversario. Il tecnico protesta eccessivamente e viene espulso non potendo aiutare i suoi da bordo campo.

Gomis 7: strepitoso in tre interventi nel primo tempo, un colpo di reni su Catellani è da numero uno;
Pisacane 5.5: soffre Migliore nel primo tempo tantissimo, cresce nella ripresa;
Ely 6: attento al centro della difesa a tre, gioca con grande velocità;
Chiosa 6.5: giocatore di grande carisma, ha margini di crescita importanti;
Regoli 6: corre sulla corsia, si muove e imposta. Ha fisico e grandi piedi, si muove spesso in verticale cercando spazio; (72′ Almici sv)
D’Angelo 6.5: lancia Bittante dentro per il gol che decide la gara. Ha fisico e grande intelligenza;
Arini 6: grande ritmo in mezzo al campo, si muove con velocità e grande cambio di passo;
Schiavon 6: corre molto, si muove in diagonale ma ha poco spazio per le proiezioni offensive; (78′ Zito sv)
Bittante 6.5: il suo gol è decisivo, si muove in diagonale e salta la difesa avversaria con un grande inserimento. Giocatore di corsa e grande velocità anche in fase difensiva;
Castaldo 6: ha fisico e grande intelligenza, oggi si sacrifica molto;
Comi 6: davanti fa molto movimento e si sacrifica per la squadra in copertura, senza però riuscire a essere pericoloso se non in un’occasione di tacco. Esce dopo un’ora; (63′ Mokulu sv)

All.Rastelli 6: la sua squadra vince con grande cuore e sacrificio. Buona gara e tre punti fondamentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori