Probabili formazioni/ Chievo-Milan: tutte le notizie (Serie A 2014-2015, 25^ giornata)

Probabili formazioni Chievo Milan: tutte le notizie e le possibili scelte dei due allenatori per la partita che si gioca al Bentegodi, valida per la venticinquesima giornata della Serie A

27.02.2015 - La Redazione
MenezAbbiati
Jeremy Menez - Infophoto

Si gioca domani sera alle ore 20:45 la partita valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. E lunico anticipo previsto per il sabato, visto lo spostamento di Atalanta-Sampdoria (a causa del rinvio del derby). Sono 24 i punti per il Chievo che insegue la salvezza, 33 quelli del Milan che vuole un posto in Europa e deve recuperare il terreno perduto fino a qui. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Chievo-Milan.

Ruben Botta è squalificato, mentre Nicolas Frey potrebbe non farcela a recuperare; dubbi per Rolando Maran che sulla corsia destra di difesa potrebbe nuovamente spostare Zukanovic, così da inserire il giovane Mattiello, arrivato dalla Juventus, a sinistra. Lalternativa è come al solito Sardo, ma cè anche una mezza idea di portar Schelotto a giocare sulla corsia dei difensori, aprendo uno spazio in mediana per Cofie (portando Izco sulla fascia); a sinistra potrebbe anche giocare Biraghi, sempre con Zukanovic a destra. La coppia centrale dovrebbe invece essere formata da Bostjan Cesar e Dainelli; a centrocampo come detto possono cambiare tante cose ma al momento sembra che Izco e Radovanovic siano destinati a giocare ancora una volta in coppia al centro, con Hetemaj che come sempre si allarga sulla sinistra. Qui però dipende dalle scelte sulla difesa; in ballo ci sarebbe anche Fetfatzidis che sicuramente può tornare utile anche come seconda punta. Ruolo che però dovrebbe spettare a Meggiorini; Maran infatti dovrebbe ricomporre quella che è la sua coppia titolare, quindi con lex di turno Paloschi come attaccante di riferimento, destinando invece il veterano Pellissier alla panchina e a unoccasione nel secondo tempo. 

Nel Milan sembra essere scoppiato il caso Cerci: lesterno arrivato dallAtletico Madrid non avrebbe gradito lingresso in campo nei minuti finali della partita contro il Cesena e il rapporto con Inzaghi si sarebbe rotto, con possibilità per il giocatore di partire in estate. Si vedrà più avanti se ci sarà la possibilità di ricucire; al momento Cerci va in panchina, anche perchè il modulo studiato da Inzaghi non gli lascia troppo spazio a livello tattico. Dovrebbe infatti essere il 4-3-1-2, con Bonaventura che agisce bene da trequartista alle spalle delle due punte Menez e Destro, che giocando più strett si possono anche trovare meglio in campo. Per proteggere tre uomini così ci vuole un centrocampo di corsa e muscoli, e infatti a comandare davanti alla difesa ci sarà De Jong che sarà supportato da Montolivo e Poli, con il secondo che si dovrà preoccupare degli inserimenti senza palla. In difesa dovrebbe recuperare Paletta e cè anche il rientro di Mexès dopo la lunga squalifica; loro due dovrebbero essere i centrali, con Bonera sulla corsia destra e Antonelli su quella sinistra. Dalla squalifica torna anche Diego Lopez, infortunati ancora tanti giocatori compreso Rami, le cui condizioni saranno da valutare con più attenzione nei prossimi giorni.

 

 1 Bizzarri; 87 Zukanovic, 3 Dainelli, 12 B. Cesar, 7 Mattiello; 24 Schelotto, 13 Izco, 8 Radovanovic, 56 P. Hetemaj; 43 Paloschi, 69 Meggiorini

In panchina: 25 Bardi, 90 Seculin, 20 Sardo, 5 Gamberini, 34 Biraghi, 14 Cofie, 10 Christiansen, 23 Birsa, 18 Fetfatzidis, 31 Pellissier, 9 Pozzi

Allenatore: Rolando Maran

Squalificati: Ruben Botta

Indisponibili: N. Frey

 23 Diego Lopez; 25 Bonera, 5 Mexès, 29 Paletta, 31 Antonelli; 16 Poli, 34 N. De Jong, 18 Montolivo; 28 Bonaventura; 7 Menez, 9 Destro.

In panchina: 3 Abbiati, 99 G. Donnarumma, 33 Alex, 19 Bocchetti, 15 Essien, 4 Muntari, 21 Van Ginkel, 10 Honda, 22 Cerci, 8 Suso, 11 Pazzini

Allenatore: Filippo Inzaghi

Squalificati: –

Indisponibili: Agazzi, Abate, Rami, Zaccardo, C. Zapata, De Sciglio, Armero, Mastour, El Shaarawy

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori