Pagelle/ Bari-Pro Vercelli (1-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015 33^ giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Bari-Pro Vercelli, partita valida per la 33^giornata del campionato di Serie B 2014-2015: i voti della sfida disputata domenica 29 marzo 2015 allo stadio San Nicola

sannicola_pista
(dall'account Twitter ufficiale @fcb1908)

Il Bari centra la seconda vittoria consecutiva al San Nicola, superando la Pro Vercelli per 1-0. Decisivo il gol di Bellomo (direttamente da calcio di punizione) a inizio secondo tempo. Il Bari resta al 12esimo posto con 44 punti, mentre la Pro Vercelli scivola nelle zone basse della classifica, occupando il 16esimo posto con 33 punti.

Fin dalle prime battute si percepisce la determinazione e la voglia di far bene. Lespulsione di Ebagua rischia di scombinare i piani ma la squadra resta concentrata attaccando con insistenza (prima del gol) e difendendo con ordine (fino allo scadere). Squadra scarica e priva di idee. Nonostante la superiorità numerica mantenuta per 2/3 del match i piemontesi non riescono a creare pericoli meritando ampiamente la sconfitta. Leccessiva sicurezza mostrata nelle decisioni lascia perplessi. Sventola cartellini gialli senza misurare il peso dei vari falli. Esagerata lespulsione di Ebagua.

Bari Pro Vercelli ha chiuso il primo tempo sul parziale di 0-0. I padroni di casa si trovano però in inferiorità numerica a causa dellespulsione di Ebagua. Nicola conferma il 4-3-3 schierando la miglior formazione possibile. Tra i pali Guarna, linea difensiva composta da Schiattarella, Contini, Rinaudo e Calderoni. A centrocampo Donati è affiancato da Romizi e Bellomo, mentre in avanti Galano e De Luca sostengono Ebagua, punta centrale. La Pro Vercelli risponde con il 4-3-1-2. Di fronte a Russo ecco Germano, Cosenza, Milesi e Scaglia. Zona mediana occupata da DAlessandro, Musacci e Scavone. Il reparto offensivo è invece formato da Fabiano a sostegno della coppia Marchi Di Roberto. Arbitra Gavillucci della sezione AIA di Latina. Partono forte i padroni di casa. In pochi minuti la Pro Vercelli si rinchiude nella propria metà campo riuscendo raramente a uscire. Il bunker vercellese viene bombardato per la prima volta da Donati. Lex Celtic ci prova da fuori area senza precisione. Poco dopo a provarci è Ebagua. Lattaccante raccoglie un cross di De Luca dalla sinistra cercando il colpo di testa vincente. La palla termina però a lato. Poco dopo il nigeriano si fa ammonire per un tocco di mano malandrino. I padroni di casa continuano a spingere non riuscendo a trovare il gol. De Luca ci prova con due interessanti colpi di testa. Sul primo si supera Russo, abile a deviar palla con un colpo di reni. Sul secondo lex Varese centra in pieno il palo. Alla mezzora gli ospiti provano timidamente ad affacciarsi dalle parti di Guarna, ma il portiere è attento e esce con sicurezza interrompendo lazione. Poco dopo Gavillucci rifila il secondo cartellino giallo a Ebagua. Lattaccante si coordina da fuori area cercando maldestramente la rovesciata. Nel tentativo di colpire la palla colpisce un avversario. Larbitro dribbla le proteste dei padroni di casa ed espelle il centravanti. Nonostante linferiorità numerica è il Bari a fare la partita, anche nellultima fase di gioco del primo tempo. Gli ospiti però controllano senza particolare fatica le incursioni biancorosse. Vedremo se nella ripresa il Bari troverà il gol o se la Pro Vercelli saprà sfruttare la superiorità numerica DE LUCA 6,5 CONTINI 6 RUSSO 7 DALESSANDRO 5 (Francesco Davide Zaza twitter@francescodzaza)

BARI – PRO VERCELLI: I VOTI DEI GALLETTI

Protegge il vantaggio con tre interventi decisivi su Milesi, Di Roberto e Marchi. Prezioso.

Spinge con insistenza nel primo tempo creando diverse occasioni. In affanno nei minuti finali limita comunque i danni.

Difende con ordine e pazienza. Insuperabile sulle palle aeree.

Anticipa e annulla Di Roberto più volte.

Nel primo tempo si affaccia con insistenza nella metà campo avversaria. Nella ripresa resta più basso risolvendo molte situazioni complicate.

Spende tantissimo. Feroce nel pressing, efficace nei contrasti.

Parte forte provando con insistenza il tiro da fuori. Spinge con decisione i compagni al gol.

Cerca continuamente il varco giusto per bucare la difesa avversaria. Trasforma in rete un calcio di punizione dal limite. (dal 39’ s.t. K. BOATENG s.v.)

Gioca molto distante dalla porta. Ciò nonostante il suo apporto risulta decisivo in fase di costruzione.

(dal 25’ s.t. CAPUTO 6 Mantiene in avanti la squadra proteggendo bene palla nei momenti chiave.)

Ce la mette tutta, proponendosi di continuo e sfiancando gli avversari. Un errore dell’arbitro gli costa caro. Espulso alla mezzora…

Imprevedibile e immarcabile. Sfiora il gol con tre ottimi colpi di testa. (dal 36’ s.t. DEFENDI s.v.)

La squadra appare più sicura e organizzata. Vittoria preziosa che certifica il carattere di questa squadra.

BARI – PRO VERCELLI: I VOTI DEI PIEMONTESI

Ce la mette tutta per tenere a galla i compagni. Mostra tutta la sua reattività nel primo tempo.

Non riesce a contenere i pericoli che arrivano dalla fascia di sua competenza.

Sospiro di sollievo quando esce Ebagua. Giornata da dimenticare…

Non riesce a contenere De Luca che gli sfugge diverse volte rischiando di segnare.

Spinge con insistenza conquistando metri importanti e proponendo diverse soluzioni per il reparto offensivo.

D’ALESSANDRO 5,5 Non riesce a emergere rimanendo troppo basso. Calderoni gli mette la museruola e con il passare del tempo si perde…

(dal 1’ s.t. ARDIZZONE 6 Entra bene in campo trovando i tempi giusti per proporsi.)

Si fa stritolare dal pressing dei centrocampisti avversari. Poco brillante palla al piede.

Perde spesso le misure non riuscendo a seguire i movimenti senza palla dei centrocampisti del Bari.

(dal 23’ s.t. SPROCATI 6 Il suo ingresso dona vitalità alla manovra velocizzando il gioco.)

Poche idee, tanta confusione.

(dal 36’ s.t. LUPPI 6 Si fa vedere nonostante il poco tempo concesso. Tiro a giro da fuori area che si stampa sul palo.)

Si fa vedere raramente. Sbaglia un gol da pochi passi nel secondo tempo.

Non viene servito a dovere rimanendo spesso fuori dai giochi.

Squadra scarica e poco motivata. La difesa soffre la velocità degli avversari mentre il centrocampo perde ben presto spirito d’iniziativa.  

(Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori