Pagelle/ Bari-Catania (1-1): i voti della partita (Serie B 2014-2015 29^giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Bari-Catania, partita valida per la 29^giornata del campionato di Serie B 2014-2015: i voti del match disputato allo stadio San Nicola martedì 3 marzo 2015

sannicola_nord (dall'account Twitter ufficiale @fcb1908)

Nella ripresa parte meglio la squadra di casa, che però non riesce a trovare la rete nonostante il volume di gioco creato. Il gol lo trovano gli ospiti, palla dentro nel corridoio per l’appena entrato Rosseti che con un colpo sotto supera Guarna. Il pareggio arriva al minuto 90, palla dentro con Scavone che sbaglia la posizione e pareggio messo a segno da De Luca;

Partita che non regala grandi emozioni se non negli otto minuti conclusivi. Di sicuro le squadre non sono in salute ed entrambi gli allenatori devono applicarsi per migliorare la situazione;

I pugliesi fanno una migliore figura e alla fine rischiano anche di perdere, un guizzo di De Luca regala un risultato giusto.

La condizione di classifica dovrebbe regalare sicuramente più voglia e determinazione, cosa che manca per 82 minuti fino al gol di Rosseti. Non solo trovata la rete che regalerebbe un importante successo non si riesce a mantenere il vantaggio per otto minuti, male molto male.

Ottima direzione, senza errori e difficoltà. Partita gestita con intelligenza e fatta correre sempre;

Pronti via è il Catania a fare la partita. Dopo pochissimi minuti ha una palla per portare i suoi in vantaggio Rosina (5.5), servito dentro da Castro (6) salta Guarna (6) ma colpisce l’esterno della rete. Viene fuori poi il Bari con Sabelli (6) che la mette dentro per Ebagua (6) risposta di Gillet (6) e palla spazzata da Sauro (5.5). Poco dopo sempre Ebagua sfiora la rete con una bella girata. E’ pericoloso anche Donati (6) che in due occasioni impiega il portiere avversario. Il Catania viene fuori nuovamente a fine frazione con un colpo sotto vano di Castro, palla deviata in angolo. Termina zero a zero il primo tempo; – Primo tempo senza grandissime emozioni, con le squadre che si alternano nella conduzione del gioco. Lo spettacolo viene dimenticato e si bada solo al sodo, con poche giocate e tanta voglia di entrambi di passare in vantaggio; – Dopo una partenza in cui il Bari soffre la squadra viene fuori e ha anche diverse occasioni per portarsi in vantaggio senza riuscire a svilupparle; – E’ l’uomo ovunque, si muove con grande rapidità e corre per la squadra. Cerca le punte dentro e prova il tiro da fuori. Gli manca solo la giocata decisiva per diventare l’uomo del match; – Tanti palloni sbagliati nel primo tempo, poca pressione con Chrapek che spesso viene a prendersi palla dalle sue parti; – Partenza importante, ma dopo dieci minuti sembra già finita la benzina. Con i giocatori che ci sono in campo si dovrebbe vedere qualcosa di meglio; MIGLIORE CATANIA CHRAPEK 6 – Gioca sempre rapido e con grande intelligenza, si muove con intelligenza e salta l’uomo anche se davanti deve essere più cattivo; – Non sembra in una grande serata, pronti via si divora un gol già fatto saltando Guarna e calciando sull’esterno della rete. Poca qualità espressa davanti; – Fa correre molto la gara, senza spezzettare il gioco. Direzione buona. 

Guarna 6: Attento in diverse situazioni a gestire le uscite e a richiamare la difesa. Non può nulla sul gol subito;
Benedetti 5: si perde spesso l’uomo che è più veloce di lui. Non riesce a tenere alta l’attenzione;
Sabelli 6: partita di controllo sulla corsia, con pochi spunti offensivi come ci ha abituato. Esce per il forcing finale; (85′ Caputo sv)
Rada 6: centrale di grande spessore, si muove con intelligenza e deve rimediare agli errori dei compagni di reparto;
Calderoni 5: si perde lui Rosseti in occasione della rete del momentaneo 1-0. Non una grande prova, si muove con poca velocità e soffre la velocità degli avversari;
Schiattarella 5: poco dinamico in mezzo al campo, soffre il dinamismo degli avversari. Non tiene il passo e soffre le incursioni degli avversari;
M. Donati 6.5: si muove con grande intelligenza in mezzo al campo, ha tempismo e carisma. Si propone anche davanti colpendo di testa e con un tiro violento ma centrale da fuori;
Bellomo 6.5: tra le linee gestisce molto bene la palla, la fa correre dentro anche se a volte con poca precisione. Ottimo interprete;
Galano 5: davanti è sempre troppo largo, tocca pochi palloni senza riuscire a giocare con continuità; (91′ Salviato sv)
Ebagua 6: a volte è più spettacolare che utile, si avvita di testa e con qualche rovesciata d’autore rischia l’eurogol. Non riesce a trovare nemmeno la rete però, anche se la prestazione è sufficiente;
Boateng 5: corre molto, ma lo fa spesso a vuoto. Si prende un giallo con un intervento davvero inutile in mezzo al campo. Gara negativa e con pochissimi spunti sulla corsia, esce a inizio della ripresa; (56′ De Luca 6.5): trova la rete del pari al novantesimo dopo essersi mosso poco e dopo aver toccato pochi palloni. Il gol però ce l’ha nel sangue e gli basta un pallone per metterla dentro;

All. Nicola 5: brutta gara dei suoi, che dimostrano voglia, ma non sono pericolosi davanti. Poca velocità sotto porta e anche il rischio di perdere.

J.F. Gillet 6.5: sotto i fischi gioca una buona gara, con diverse parate e anche diverse strigliate ai suoi difensori. Sul gol non può nulla;
Sauro 5.5: sulla corsia soffre tantissimo gli avversari, prestazione incerta e con poca velocità;
Ceccarelli 6: in mezzo al reparto tiene la linea alta con attenzione, si muove bene anche se soffre tantissimo la fisicità di Ebagua;
C. Capuano 6: centrale di grande esperienza, gioca una buona gara;
Mazzotta 7: sulla corsia è devastante, si muove con grande velocità e salta l’uomo. Tantissime palle dentro, deliziosa palla dentro che però di testa Rosseti fallisce poco prima del gol;
Sciaudone 5: si perde De Luca con un errore banale in uscita negli ultimi minuti del match. Gioca una partita incolore e con qualche errore di troppo;
F. Rinaudo 6.5: in mezzo al campo recupera moltissimi palloni, giocando con la giusta intensità. Gara di grande sacrificio;
Odjer 7: il giovanissimo da una buona impressione, si muove con la squadra e la invita a salire. Sicuramente una base su cu ripartire;
Chrapek 6: nel primo tempo è tra i migliori, prova a collegare i reparti con giocate e spunti interessanti. Si muove sempre rapido anche se è un pò prevedibile. Cala nella ripresa ed esce per una punta nel finale; (76′ Rossetti 7): il giovanissimo appena entra colpisce di testa e sfiora la rete che poi trova poco dopo con un bel colpo sotto. L’attaccante non vuole fermarsi qui;
Rosina 5.5: non è in serata, lo si capisce subito quando salta Guarna e calcia sull’esterno della rete. Si muove poco e perde molti palloni. Prestazione negativa; (93′ Barisic sv)
Castro 6.5: gioca una buona partita, anche se gli manca il gol. Grande qualità messa davanti con grande intelligenza;

All. Marcolin 5: altra prestazione negativa dei suoi, che con un pò di fortuna trovano il gol nei minuti finali e non riescono a portare a casa il risultato. Così non va.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie