Pagelle/ Parma-Verona (2-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 37a giornata)

- La Redazione

Pagelle Parma-Verona, i voti della partita di Serie A, valida per la trentasettesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Tardini: i giudizi per il Fantacalcio

donadoni_dito
Donadoni, foto infophoto

Nella ripresa il Verona reagisce con grande cuore e trova il pareggio con un calcio di rigore di Luca Toni, la squadra di casa reagisce e nel finale rischia anche di trovare il nuovo vantaggio. Tra i migliori c’è sicuramente Mirante abile a parare diverse conclusioni che avrebbero permesso agli scaligeri di vincere la gara;

Partita che tiene alta la tensione fino all’ultimo minuto, le due squadre onorano con grande cuore la giornata con grande intensità e agonismo;

I gialloblu giocano con grande cuore e fino alla fine dimostrano di voler onorare la stagione con cuore e grandissima determinazione. Onore a loro.

Primo tempo da dimenticare, ripresa di grandissima determinazione con un Toni di spessore veramente internazionale.  

Gara arbitrata in maniera straordinaria, attenzione e grande polso con i giocatori. Non si lascia mai sfuggire il gioco di mano.

Nella prima frazione la squadra di casa gioca con intensità e grande velocità tecnica e tattica. Arriva un doppio vantaggio che da’ anche lustro alla squadra che è all’ultima partita della stagione al Tardini. I padroni di casa invece non riescono a giocare soprattutto in mezzo al campo. La prima rete porta la firma di Nocerino (6.5), che ribatte in rete una respinta di Rafael (6) su tiro di Palladino (5) in diagonale. Successivamente arriva il raddoppio di Varela (6) servito dentro da Mauri (6.5). Nei minuti finali arriva la rete di Toni (6) che sfrutta l’unica sua palla a disposizione colpendo di testa nei minuti conclusivi della prima frazione; – Bella gara che regala emozioni, encomiabile l’atteggiamento del Parma che chiude in doppio vantaggio la prima frazione di gioco dando ottime risposte; – Encomiabile l’atteggiamento dei gialloblu che si muovono al doppio della velocità degli avversari. Gara di grande spessore tecnico che regala emozioni; – Nonostante un suo scivole porti rischi aprendo una ripartenza il centrocampista dirige la manovra giocando con intelligenza e grande velocità. Bravissimo a muoversi in mezzo al campo; – L’esterno d’attacco prova ad aggredire lo spazio, senza riuscire mai a trovare la giusta occasione. Oggi sembra un po’ fuori dagli schemi; – Primo tempo negativo e senza proposizione offensiva, poche giocate a livello offensivo e un vuoto enorme oggi a centrocampo; – E’ il più positivo dei suoi, si muove con velocità e intensità anche se alla fine davanti punge poco; – Si vede poco, senza riuscire a entrare in partita, poco preciso e senza idee, oggi non sembra giornata; – Gestione precisa e corretta della gara, senza errori e grandi decisioni da prendere. 

Mirante 7: determinato, attento e concentrato sempre. Un vero professionista fino all’ultimo minuto;
Cassani 6.5: terzino di spessore, gioca con grande intensità e sulla corsia riesce sempre a rimanere attento in fase di copertura;
Lucarelli 6.5: gioca con attenzione e grande volontà. Cuore di capitano;
Feddal 6: si ritaglia uno spazio anche in una posizione non sua, giocando con intelligenza e tempismo. Soffre Toni nella ripresa;
Gobbi 6: attento sulla corsia, intenso e di grande spessore tecnico, buona gara;
Lila 6.5: pericoloso davanti quando si infila sempre coi tempi giusti, giocatore di spessore tecnico;
Mauri 7: giocatore straordinario, si muove sempre con tecnica e serve dentro i compagni con qualità e ottima visione di gioco;
Jorquera 7: gioca con intensità in mezzo al campo, dove amministra il pallone con velocità e visione di gioco al di fuori della misura;
Nocerino 7: gioca un grandissimo primo tempo nel quale prima sfiora due volte il gol da fuori, poi lo trova su una ribattuta di Rafael. Corre molto e si sacrifica per la squadra, cala fisicamente ed esce nella ripresa; (75′ Ghezzal sv)
Varela 6.5: parte con un po’ di difficoltà e alla fine del primo tempo sblocca la gara. Corre molto e si sacrifica;
Palladino 6: primo tempo difficile, corre molto per la squadra, giocando la palla ed è sempre generoso; (89′ Esposito sv)

All. Donadoni 7: tecnico di spessore, riesce a dare ancora motivazioni e il merito di tanto orgoglio è soprattutto suo;

Rafael 6.5: portiere di grande spessore, gioca con personalità tra i pali;
Sala 5.5: soffre la velocità degli esterni gialloblu, buona gara e grande applicazione;
Marquez 5: anche oggi non riesce a giocare con la giusta serenità, gara difficile al centro della difesa;
Moras 6.5: è quello che sostiene la difesa del Verona con intelligenza e senso della posizione;
Agostini 6.5: sulla corsia è intelligente e molto rapido, suo l’assist per il primo gol di Toni;
Obbadi 6: grande temperamento in mezzo al campo, ha fisico e qualità nell’interdizione. Davanti però si vede poco; (76′ Greco sv)
Tachtsidis 5.5: si vede poco, non riesce a imprimere la sua solita qualità. Gara negativa;
Hallfredsson 5: non trova spazio in mezzo, troppe poche palle giocabili e alcune le spreca banalmente;
Jankovic 5.5: l’esterno offensivo oggi non riesce a entrare in partita, soffre la fisicità degli avversari e perde sempre la posizione. Esce a venti dalla fine; (69′ Saviola sv)
Toni 8: immenso Luca Toni, primo tempo in cui tocca pochi palloni e al primo la butta dentro di testa. Nella ripresa raddoppia dal dischetto e diventa capocannoniere della Serie A;
Fernandinho 5.5: parte bene con grande velocità e forza in proposizione, nella ripresa si spegne e viene sostituito da Mandorlini; (56′ Nico Lopez 6.5): porta vivacità al reparto, gioca con intensità e grande rapidità;

All. Mandorlini 6: importante la sua reazione nella ripresa, reagisce e tiene alta la testa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori