Pagelle/ Italia-Portogallo: i voti della partita (amichevole internazionale)

- La Redazione

Le pagelle di Italia-Portogallo: i voti dell’amichevole internazionale disputata a Ginevra martedì 16 giugno 2015, tra gli Azzurri di Antonio Conte e i lusitani del greco Fernando Santos

amichevole_ginevra
(INFOPHOTO)

L’Italia viene piegata dal Portogallo in amichevole e resta fuori dalle nove teste di serie dei sorteggi mondiali. Azzurri poco brillanti, lusitani letali con Eder al cinquantaduesimo minuto del match. Azzurri spenti dal punto di vista atletico. Difesa ballerina, attacco poco concreto. I lusitani soffrono in avvio, poi crescono e creano diverse occasioni in zona gol. Buona la gestione del vantaggio. Si trova ad arbitrare una partita corretta e priva di episodi dubbi. Dialoga con successo con i giocatori e con la terna.

E’ terminato sul punteggio di zero a zero il primo tempo tra Italia e Portogallo a Ginevra. Dopo un buon avvio degli azzurri, i lusitani prendono coraggio e creano diversi grattacapi a Sirigu.

La prima chance è per la nazionale di Conte al terzo minuto con Pirlo che obbliga Beto a respingere coi pugni sul suo tiro cross. Al quarto d’ora ci riprova il centrocampista della Juventus su piazzato ma la sua conclusione non prende il giro giusto e finisce sul fondo. Poco dopo la nzionale portghese regala un pallone all’Italia che ci prova con Bertolacci dal limite ma il suo mancino termina fuori. Alla mezzora gli azzurri si riportano avanti con El Shaarawy, il cui tiro a giro mette i brividi a Beto. Nel finale il Portogallo ha una doppia chance per portarsi in vantaggio. Al trentaduesimo Ranocchia salva sulla linea; cinque minuti dopo errore in disimpegno della difesa azzurra con Moutinho che calcia a botta sicura ma Sirigu blocca in due tempi.

La formazione di Conte aveva cominciato con il piede giusto poi ha commesso diversi errori in fase difensiva che potevano costare a caro prezzo. E’ uno dei più pimpanti in fase offensiva. Dà la sensazione di poter fare male ai lusitani. Salva sulla linea un gol fatto ma commette almeno un paio di ingenuità in fase di disimpegno.

I lusitani hanno preso in mano le redini della partita nella seconda parte della prima frazione. Prestazione fin qui positiva. Prestazione generosa, condita da alcuni spunti interessanti in fase di ripartenza. Si intestardisce in alcune innocue iniziative personali

Italia (4-3-3):
Sirigu 5.5 Non ha particolari colpe sul gol di Eder ma non è sembrato molto brillante questa sera.
De Sciglio 5.5 Non compie gravi disattenzioni in fase difensiva ma soffre il calo fisico nel finale (al 73’ Pasqual s.v.),
Bonucci 5 Perde qualche duello individuale con i suoi avversari, ha giocato partite migliori
Ranocchia 5,5 Si divora un gol nel finale, ne salva uno sulla linea di porta. Prestazione tra luci e ombre.
Darmian 6 Una gara generosa, di grande corsa. Gli è mancata un pò di qualità.
Soriano 5.5 Non riesce ad imprimere la stessa intensità per tutti i minuti in cui è in campo. Se la cava meglio Vazquez. (al 58’ Vazquez 6),
Pirlo 6,5 Smista con sapienza ed esperienza tanti palloni. Un riferimento per i compagni.
Bertolacci 5,5 Si è reso pericoloso in almeno un paio di occasioni ma non è sembrato brillantissimo. (al 76’ Parolo s.v.);
Candreva 5 Si è visto poco, imbrigliato dalla difesa lusitano. (al 65’ Gabbiadini 6),
Immobile 5 Avvio pimpante per l’attaccante del Dortmund, poi un calo vistoso. (al 73’ Matri 5),
El Shaarawy 6 E’ uno dei meno peggio dell’attacco, anche lui però cala notevolmente nella ripresa (al 68’ Sansone 5)
All.Conte 5,5 La sua squadra può solo crescere. Sconfitta dovuta anche ad una condizione fisica non ottimale.

Portogallo (4-3-3): 
Beto 7 E’ uno dei migliori del Portogallo. Salva il punteggio in almeno due circostanze. 
Vierinha 6,5 Se la cava bene sia in fase difensiva che di ripartenza (al 46’ Cedric 6.5), 
Fonte 6 Puntuale e preciso negli interventi difensivi. 
Bruno Alves 6.5 Fa del tempismo la sua arma migliore. Difficilmente si passa dalle sue parti. (al 58’ Carrico 6.5), 
Coentrao 5.5 Esce dal campo per dei problemi fisici. Non era al meglio ma non ha sfigurato. (al 25’ Eliseu 7); 
Moutinho 6.5 Pericoloso quando punta la porta. La sua qualità tecnica ha creato scompiglio alla difesa azzurra. 
Danilo 6.5 Prestazione di sostanza da parte del giocatore lusitano. Sempre presente e propositivo. 
Tiago 6 Apporta il suo contributo al reparto con determinazione e grinta (al 46’ Adrien Silva 6); 
Quaresma 5,5 Tanti spunti interessanti ma anche tante chance sprecate (all’86’ Pizzi s.v.), 
Eder 7 Realizza il gol del vantaggio con un destro di precisione. Si fa trovare al posto giusto al momento giusto. 
Varela 6 Tanta corsa e cose semplici. Prestazione sufficiente per il calciatore portoghese. (al 76’ Nani s.v.) 

All. Santos 7 Manda in campo una squadra concentrata e determinata. Atteggiamento premiato. 

(Jacopo D’Antuono)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori