Pagelle/ Udinese-Empoli (1-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 4^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Udinese-Empoli: i voti della partita, anticipo della quarta giornata di Serie A. I protagonisti, i migliori e i peggiori allo stadio Friuli: tutti i giudizi per il Fantacalcio

stefano_colantuono_atalanta_r400
Stefano Colantuono (Infophoto)

Nella ripresa l’Empoli reagisce e prende in mano la partita. I bianconeri rimangono in dieci per il doppio giallo di Kone e i toscani prendono il sopravvento. Il pari lo segna Leandro Paredes con un tiro in diagonale dentro l’area di rigore.  Al minuto 92 Maccarone regala la vittoria grazie a uno spunto dentro di Saponara;

Partita di alto ritmo che regala emozioni fino all’ultimo minuto. Non ci si annoia di certo allo Stadio Friuli;

Udinese troppo ingenua per essere vera che butta all’aria in venti minuti una partita giocata ad altissimo ritmo per oltre un’ora;

Per un’ora la squadra di Giampaolo sonnecchia, la vittoria però è un capolavoro.

Nel primo tempo è bravo a prendere una decisione importante su Maccarone che simula in area di rigore e viene ammonito. Tiene sempre il match in mano anche se esagera coi cartellini;

I bianconeri riescono a passare in vantaggio al minuto 19. Ali Adnan (7) mette dentro una palla per Di Natale (6) che beffa in anticipo Laurini (5.5). Bella palla dentro per Zapata (6.5) che di testa supera il portiere avversario. Nel finale di tempo Maccarone (5) prova a superare Karnezis (6), poi simula e viene ammonito. Poi Konè (6.5) ci prova di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, grande parata di Skorupski (6.5) che tiene in vita i suoi; – Buon primo tempo giocato anche a ritmo sostenuto. Le due squadre si fronteggiano con intelligenza anche se le occasioni di gol non sono moltissime; : Bianconeri meglio degli avversari, ma che devono ancora rodare e migliorare alcuni meccanismi importanti; – Fisicamente è molto avanti rispetto agli altri 21 in campo e si vede. Scatto e qualità, concretezza e rapidità diventa decisivo nell’azione del gol di Zapata; – Impreciso, perde diversi palloni e oggi non ne stoppa una. Deve crescere fisicamente nello sviluppo del match; : Male nel primo tempo soprattutto nella fase difensiva, ma anche in quella di costruzione del gioco dove spesso eccelle; – Non ha colpe particolari sul gol di Zapata. Compie un vero prodigio alla fine della frazione su un colpo di testa di Konè e tiene a galla i suoi; – Dopo la partenza di Hysaj troverà sempre più spazio. Oggi però commette un errore clamoroso facendosi scappare dietro Di Natale e questo non è accettabile in una difesa molto rodata e nella quale ha sempre giocato con grande attenzione; – Ottima gestione della partita, giusta la decisione presa quando ammonisce Maccarone per simulazione in area di rigore.

Karnezis 7: sui due gol ha poche responsabilità, la parata che fa al 91mo su Saponara;
Wague 4.5: male dietro, non riesce a tenere alta la difesa ed è un elemento esterno rispetto alla linea difensiva;
Danilo 6.5: nel finale cala anche lui, ma prima gioca una grande partita;
Piris 6: buona gara in fase di applicazione sul centro sinistra della difesa a tre;
Edenilson 5.5: sulla corsia non riesce a trovare spazio nell’accelerazione, meglio dietro che davanti;
Badu 5: partita molto negativa nella quale è frettoloso e poco preciso, stranamente non riesce nemmeno a stare dietro ad avversari più lenti di lui. Male oggi;
Iturra 5.5: lotta su ogni pallone e per questo quando Colantuono lo cambia si prende tanti applausi. Certo però perde il confronto con Saponara che gli gioca di fronte, il centrocampista dell’Empoli gli sfugge e prende un giallo per una trattenuta che induce il tecnico a cambiarlo; (53′ B.Fernandes 6): più qualità in mezzo al campo, non riesce però a prendere la squadra per mano;
Konè 4: gioca una buona partita in qualità e intensità. Si fa però espellere a venti minuti dalla fine per doppio giallo. Errore clamoroso che costa la vittoria ai bianconeri e che non ci si aspetta da un giocatore come lui;
Adnan 6.5: perfetto nel primo tempo, nella ripresa però non riesce a imporsi;
Zapata 6.5: gioca un ottimo primo tempo nel quale oltre a fare il solito lavoro di corsa sporco e intelligente segna anche di testa la rete dell’uno a zero. Nella ripresa cala e quando i bianconeri rimangono in dieci viene sostituito; (73′ Marquinho sv)
Di Natale 6: grande la giocata che porta al gol di Zapata, per il resto però si vede poco anche se corre molto. Esce sotto i tanti applausi del Friuli; (66′ Aguirre 5.5): entra senza lasciare traccia di sè;

All. Colantuono 5.5: troppa frenesia in mezzo al campo e anche un po’ di nervosismo, bisogna lavorare sulle teste dei calciatori più che sulle qualità.

 

Skorupski 6: attento e bravo nelle uscite, non è colpa sua sul gol di Zapata;
Laurini 5.5: soffre il primo tempo la velocità di Ali Adnan, meglio nella ripresa;
Tonelli 5.5: in difficoltà nel primo tempo quando gli scappa Zapata per il gol del momentaneo 1-0;
Barba 6: attento al centro della difesa dove tiene sempre alta la testa e fronteggia gli avversari;
Mario Rui 6: bravo nelle diagonali, attento in fase di copertura sale poco;
Zielinski 6: gioca con qualità e si muove rapidamente al centro del campo, anche se manca dell’ultimo passaggio. Giocatore completo e di qualità, esce tra gli applausi del Friuli dove ha giocato anche con la maglia dell’Udinese; (62′ Paredes 6.5): giocatore rapido e intelligente, entra e segna il gol del pari che apre la strada alla vittoria;
Dioussé 5.5: non riesce a ripetere le egregie cose fatte vedere nelle prime tre gare di campionato. Rimane troppo basso e non impone la sua personalità. Non torna in campo nella ripresa per scelta tecnica; (45′ Ronaldo 6.5): cambia il volto alla partita con le sue geometrie e ci prova anche con diverse botte da fuori. Giocatore completo che può crescere in Serie A;
Croce 6: giocatore di corsa e di qualità si muove con rapidità in mezzo al campo senza però riuscire a imporre il suo gioco;
Saponara 7: giocatore di grande spessore tecnico, si muove tra le linee rapidamente e offre diversi palloni alle punte. Decisivo quello che mette sui piedi di Maccarone per il 2-1 finale;
Pucciarelli 5.5: si muove tanto svariando sul fronte d’attacco, ma non è incisivo e quasi inesistente davanti. Esce nel finale dopo aver preso un colpo; (82′ Livaja sv)
Maccarone 6.5: non si vede praticamente per tutta la gara, ma come i grandi campioni sanno fare decide la gara nel finale con un diagonale potente prima che gli venga annullata un’altra rete per dubbio fuorigioco. Decisivo;

All. Giampaolo 6.5: fa giocare i giovani, li ruota e vince la partita anche con le sue convinzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori