PAGELLE/ Torino-Frosinone (4-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016 20^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Torino-Frosinone: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A 2015-2016, anticipo della 20^ giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori all’Olimpico: tutti i giudizi

BaselliToroSamp
Foto Infophoto

Tanti gol ed una partita piacevole quella a cui abbiamo assistito questo pomeriggio all’Olimpico di Torino tra i padroni di casa e il Frosinone che si è conclusa sul risultato di 4 a 2 in favore dei granata. Subito in gol l’uomo più atteso Ciro Immobile che ha trasformato un rigore concesso per un fallo su Glik al 9′. Dopo aver trovato il vantaggio gli uomini di Ventura hanno però abbassato drasticamente il ritmo consentendo agli ospiti di reagire e di trovare anche il pareggio al 33′ con un gran gol di Sammarco che ha sfruttato al meglio il bel cross di Pavlovic. Ci ha però pensato Andrea Belotti a riportare il Torino in vantaggio al 37′ mettendo dentro un tap-in dopo la parata di Leali sul colpo di testa di Immobile e al 41′ quando ha segnato con un potente tiro da dentro l’area di rigore. La ripresa si è aperta con un cambio di modulo da parte degli ospiti che si sono schierati con un super offensivo 3-4-3 che ha concesso spazi ai granata che ha sfiorato il quarto in più occasioni. Lo sfortunato autogol di Avelar al 74′ sembrava poter riaprire una gara che però benassi al 82′ ha definitivamente chiuso quando ha messo dentro lo stupendo passaggio dell’incontenibile Belotti.

VOTO TORINO 7: La squadra granata torna al successo dopo tre sconfitte consecutive, sfruttando al meglio l’entusiasmo generato dal ritorno di Immobile che oltre ad aver segnato ha dato una scossa al suo compagno di reparto Belotti che ha disputato una straordinaria partita. ?Gli ospiti non fanno più di tanto per riaprire un incontro che lo sfortunato autogol di Avelar avrebbe potuto anche riaprire. VOTO FROSINONE 5: La formazione ciociara, dopo un approccio troppo remissivo, ha avuto il merito di trovare il pareggio grazie ad un super gol di Sammarco ma ha dovuto subire il ritorno del duo Belotti-Immobile che hanno steso la retroguardia di Stellone. Neanche l’autogol di Avelar gli ha permesso di provare a riaprire una partita che il gol di Benassi ha chiuso. VOTO SIGN. IRRATI (ARBITRO) 7: Buona gestione del direttore di gara di una partita tutto sommato tranquilla. Bravissimo in occasione del momentaneo pareggio del Frosinone quando concede correttamente il vantaggio agli ospiti. Non sbaglia neanche quando la panchina di Stellone ha chiesto il secondo cartellino giallo per Molinaro che però sarebbe stato esagerato.

Il Torino di mister Ventura si schiera col suo tradizionalissimo 3-5-2 tanto caro al suo tecnico che ha scelto a sorpresa Ichazo (voto 6)tra i pali, il quale è protetto dal terzetto formato da Maksimovic (voto 6) che viene riproposto dopo il rientro avvenuto nell’ultima gara contro l’Empoli, capitan Glik (voto 6) e l’esperto Moretti (voto 6). Sulle corsie laterali Bruno Peres (voto 6,5), accostato in settimana ai grandi club europei, e Molinaro (voto 6), preferito ancora una volta ad Avelar. A centrocampo Vives (voto 5,5) si riprende il suo posto in cabina di regia, dopo l’esclusione decisa per lui da Ventura nell’ultima partita contro l’Empoli, affiancato da Baselli (voto 6) e Benassi (voto 5,5). Davanti il confermato Belotti (voto 7) è stato affiancato da Ciro Immobile (voto 7) arrivato solamente sotto la Mole mercoledì sera ma già lanciato dal primo minuto al posto del contestato Quagliarella e del deludente Martinez. Il Frosinone guidato da Stellone invece punta sul nuovo modulo 4-3-3 sul quale sta puntando l’allenatore nelle ultime giornate che presenta Leali (voto 6,5) che torna tra i pali dopo la panchina contro il Napoli nella quale era stato lanciato Zappino, la linea difensiva composta da destra a sinistra dal rientrante Rosi (voto 6), Ajeti (voto 5,5), Bertoncini (voto 5) che formano la coppia inedita vista l’assenza per infortunio di Diakite e Pavlovic (voto 6,5). In mezzo al campo Sammarco (voto 6,5), Gucher (voto 5,5) e il neo-acquisto Kragl (voto 5) formano il trio che ha il compito di difendere e di accompagnare la manovra in appoggio al tridente d’attacco composto da Tonev (voto 5,5), Dionisi (voto 4,5) spostato al centro e preferito a capitan Ciofani e Soddimo (voto 5,5).

VOTO TORINO 6,5: Dopo un ottimo avvio culminato col gol di Immobile, la squadra di Ventura ha un pò abbassato il ritmo permettendo agli ospiti di organizzarsi. Dopo aver subito il pareggio sono però stati bravissimi a reagire immediatamente grazie al duo Immobile-Belotti che hanno indirizzato l’incontro verso una probabile vittoria. MIGLIORE TORINO IMMOBILE VOTO 7: Super ritorno per l’ex capocannoniere della Serie A che ha ritrovato il gol dopo soli nove minuti quando ha trasformato con freddezza il calcio di rigore che ha dovuto anche ripetere. Oltre alla rete ha anche provocato il secondo gol dei suoi con un super colpo di testa che Leali ha potuto solo respingere sui piedi di Belotti. Belotti-Immobile, un nuovo inizio che sembra promettere molto bene. PEGGIORE TORINO VIVES VOTO 5,5: Il regista che è uno degli uomini di assoluta fiducia di Ventura fatica ad organizzare una manovra efficace nonostante il baricentro basso degli avversari in avvio di gara. Sbaglia diversi appoggi ma soprattutto quando ha l’occasione di verticalizzare non riesce ad innescare i suoi veloci attaccanti, limitandosi ad appoggi laterali. VOTO FROSINONE VOTO 5,5: Avvio di gara molto timido per gli uomini di Stellone che nei primi quindici minuti di gioco hanno avuto un atteggiamento molto remissivo ed un baricentro molto basso. Dopo aver preso un pò di coraggio hanno trovato l’inaspettato pareggio col gran gol di Sammarco ma hanno subito il ritorno dei granata mostrando evidenti lacune nel reparto difensivo. MIGLIORE FROSINONE SAMMARCO VOTO 6,5: Gran gol per il centrocampista che sembra vivere una seconda giovinezza. Super tempismo e bellissimo colpo di testa sull’ottimo cross di Pavlovic che lascia di sasso tutta la retroguardia granata. Prova a trascinare i suoi con la sua grinta ed esperienza. PEGGIORE FROSINONE DIONISI VOTO 4,5: Il centravanti ciociaro è lasciato un pò solo nella lotta contro la difesa granata ma lui fa ben poco per rendersi pericoloso. Perde la sanguinosa palla che permette a Maksimovic di innescare il terzo gol di Belotti che ha messo una grossa ipoteca sulla sfida. (Marco Guido)

ICHAZO 6: Il portiere uruguaiano ha destato una buona impressione, tanta sicurezza nelle uscite e coi piedi, non può nulla in occasione delle due reti, potrebbe essere l’inizio di una nuova era tra i pali granata.

MAKSIMOVIC 7: Il difensore serbo gioca una buona partita senza sbavature o disattenzioni, riesce addirittura a servire il prezioso assist a Belotti in occasione della terza rete granata, in crescita rispetto alla gara contro l’Empoli.

GLIK 5,5: Il capitano fatica un pò ad impostare la manovra da dietro soprattutto nel corso del primo tempo quando viene anche ripreso da mister Ventura che non ha apprezzato i tanti errori del polacco. Nella ripresa perde un pallone sanguinoso che per poco non costa il doppio cartellino giallo a Molinaro.

MORETTI 6: L’esperto centrale gioca una partita molto attenta e concentrata come al solito. In occasione del gol di Sammarco prova ad intervenire anche se lui era il centrale più lontano dalla posizione nella quale ha colpito il centrocampista ciociaro.

BRUNO PERES 7: Il laterale brasiliano spinge con continuità creando sempre costanti pericoli sulla sua corsia anche nella ripresa quando gli spazi aumentano e lui riesca a rendersi pericoloso anche dalle parti di Leali, deve arrendersi ad un infortunio muscolare che lo costringe ad uscire prima del termine dell’incontro.

(ZAPPACOSTA 6: Entra nel finale di gara al posto dell’infortunato Bruno Peres ma non riesce a mettersi in mostra anche perchè il gol di Benassi dopo pochi minuti ha definitivamente chiuso la partita).

BASELLI 5,5: Il giovane centrocampista, dopo aver sfiorato il vantaggio dopo soli tre minuti quando il suo tentativo ravvicinato è stato respinto alla grande da Leali, non è mai riuscito a mettersi in mostra anche nel secondo tempo quando sono aumentati gli spazi a sua disposizione.

(ACQUAH 5,5: Solita quantità per il ghanese che però si fa notare solo quando spreca un buon contropiede perdendo il tempo nel servire Immobile al centro dell’area)

VIVES 6: L’esperto centrocampista, dopo un primo tempo alquanto in affanno e ricco di errori è decisamente cresciuto nella ripresa riuscendo anche a trovare un prezioso assist per Immobile che però ha sprecato nell’occasione. Uomo di fiducia di Ventura poco appariscente ma sempre utile davanti alla difesa nei suoi ripiegamenti.

BENASSI 6,5: Dopo i primi quarantacinque minuti un pò sottotono, il capitano dell’Under 21 è cresciuto nettamente nel secondo tempo riuscendo a sfruttare gli spazi lasciati dagli avversari. Ha avuto il merito di chiudere la disputa segnando il gol del 4 a 2 con una deviazione ravvicinata sull’ottimo cross di Belotti.

MOLINARO 5,5: Non una grande partita per l’esperto esterno mancino che non si è quasi mai proposto nella metà campo avversaria e soprattutto rischiando il cartellino rosso nel secondo tempo quando, dopo aver incassato la prima sanzione ha commesso un fallo al limite del cartellino. Per questo Ventura lo ha subito sostituito con Avelar

(AVELAR 5: Il brasiliano entra per evitare che Molinaro possa incassare il secondo cartellino giallo ed ha la sfortuna di deviare involontariamente nella propria porta il calcio d’angolo di Soddimo)

BELOTTI 7,5: L’arrivo di Immobile gli fa sicuramente bene visto che il gallo torna al gol riuscendone a segnare addirittura due, uno di rapina e uno con un gran tiro. Nella ripresa riesce a sfruttare al meglio la sua grande velocità nelle praterie lasciate dagli avversari e a servire a Benassi la palla del gol che ha chiuso l’incontro.

IMMOBILE 7: L’ex capocannoniere della Serie A rientra come meglio non poteva sperare, segnando dopo soli nove minuti trasformando un rigore conquistato da capitan Glik. Ha anche il merito di provocare il secondo gol segnato da Belotti quando il suo bellissimo colpo di testa ha costretto Leali a respingere sui piedi del gallo.

ALL. VENTURA 7: La scelta di lanciare dal primo minuto Immobile arrivato dalla Spagna da pochissimi giorni è stata assolutamente azzeccata. Riesce finalmente a mettersi alle spalle le tre sconfitte consecutive grazie ad una buona prova che da l’entusiasmo che mancava da tempo in casa granata. Il nuovo duo Immobile-Belotti fa sognare tutti.

LEALI 6,5: L’estremo difensore è stato impegnato spesso e lui ha sempre risposto con sicurezza quando gli è stato possibile. Incolpevole in occasione dei gol degli avversari, sta meritando il posto da titolare che Zappino prova ad insidiargli.

ROSI 5,5: Il laterale destro è rientrato dopo un piccolo problema fisico che gli ha fatto saltare l’ultima partita. Non riesce mai a proporsi nella metà campo avversaria ma riesce comunque a gestire la sua fascia di competenze impedendo a Molinaro e ad Avelar di affondare.

AJETI 5: L’albanese viene schierato nuovamente da Stellone che punta forte su di lui vista anche la probabile partenza di Diakitè verso la Sampdoria. Non riesce a contenere la velocità e la potenza del duo Immobile-Belotti anche in area di rigore.

BERTONCINI 4,5: Bruttissima gara per il giovane difensore centrale lanciato a sorpresa da mister Stellone. Ha la responsabilità del rigore concesso da Irrati visto che è proprio lui a commettere il fallo sanzionato su Glik. Non riesce a contenere le iniziative del duo Belotti-Immobile che hanno deciso l’incontro.

(CIOFANI M. 6: Entra al posto del deludente Bertoncini e prova a mettere un pò di ordine in una retroguardia che ha faticato non poco a contenere gli attacchi avversari).

PAVLOVIC 6: Buon primo tempo sulla fascia sinistra da dove ha il merito di far partire il gran cross che ha innescato il pareggio di Sammarco. Nella ripresa viene arrettrato sulla linea dei tre difensori centrali ed in quella posizione inedita fatica, non riuscendo a sfuttare le sue grandi doti di corsa.

SAMMARCO 6,5: L’esperto centrocampista sta vivendo una seconda giovinezza visto che anche oggi è riuscito a segnare un super gol con un gran colpo di testa sul cross di Pavlovic. Anche nella ripresa si fa notare per un gran inserimento col quale ha sfiorato il gol. Lotta fino all’ultimo cercando di trascinare i suoi compagni.

GUCHER 5: Il capitano austriaco non riesce mai ad organizzare la manovra della sua squadra limitandosi alla fase difensiva nella quale non è comunque riuscito a coadiuvare la propria retroguardia che ha sofferto tremendamente le folate degli avversari.

(FRARA 5: Entra per dar ordine alla manovra, ma in realtà si fa notare solo per i tanti falli che commette a centrocampo. Non riesce ad organizzare il gioco della squadra di Stellone).

KRAGL 5,5: Il nuovo acquisto della squadra di Stellone fatica nell’inedita posizione di interno che gli assegna l’allenatore, mentre cresce un pò alla distanza quando viene allargato sulla fascia dove prova a sfruttare la sua grande corsa.

(CIOFANI S.V.: Cambio della disperazione per Stellone che manda in campo il centravanti nel disperato tentativo di riaprire un incontro che Benassi aveva appena chiuso).

TONEV 6: Due belle iniziative personali per il bulgaro che ha provato a scardinare la retroguardia granata soprattutto nella ripresa quando Ichazo gli ha negato il gol. Le qualità non mancano, fatica però ad entrare negli ingranaggi della squadra anche per i tanti cambi di posizione decisi da mister Stellone.

DIONISI 5: L’attaccante è abbandonato nel primo tempo contro tutta la difesa granata. Perde la palla che innesca il terzo gol segnato da Belotti ma nella ripresa prova almeno a rendersi pericoloso soprattutto dalla distanza senza però riuscirci.

SODDIMO 5: Il fantasista ciociaro aveva il compito di dare un pò di qualità e fantasia all’attacco ospite. Il numero dieci però non è mai riuscito a creare pericoli anche nella ripresa quando Stellone lo ha avanzato vicino a Dionisi. 

ALL. STELLONE 5: Inizio troppo titubante per una squadra che deve cercare punti su tutti i campi. Discutibile la scelta di schierare l’inedita coppia Bertoncini-Ajeti che ha fatto acqua da tutte le parti. Prova il tutto per tutto nella ripresa schierando i suoi in un super-offensivo 3-4-3 che però non produce pericoli, anzi apre solo spazi agli attacchi granata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori