Diretta / Pordenone-Venezia (risultato finale 1-0), info streaming video Sportube: decide Semenzato al 27′ (oggi, Lega Pro 2016 girone B)

- La Redazione

Diretta Pordenone-Venezia: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. La partita di Lega Pro girone B è in programma sabato 1 ottobre 2016

inzaghi_capelli
Filippo Inzaghi, 43 anni, allenatore del Venezia (LAPRESSE)

Si sfideranno per la settima giornata del campionato di Lega Pro, nel Girone B. Per quanto riguarda i testa a testa ci sono solo due precedenti tra le due formazioni, sempre nel campionato di Lega Pro. Una vittoria per il Venezia, l’altra partita è finita con un pareggio. L’ultima volta che Pordenone e Venezia si sono scontrate è stato nel campionato 2014/2015 di Lega Pro: all’andata la partita è terminata con un pareggio di 1-1 con i gol di Barbuti e Magnaghi mentre al ritorno c’è stata la vittoria del Venezia per 2-0 con le reti di Varano e Ballazzini su calcio di rigore. Nell’attuale campionato il Venezia si trova al primo posto in classifica con quattordici punti, reduce da tre vittorie consecutive con Lumezzane, Ancona e Parma. Il Pordenone, invece, si trova al secondo posto in classifica ad un punto di distacco (13 punti) reduce dalla vittoria contro la Maceratese.

Sarà diretta dallarbitro Carlo Amoroso di Paola, assistito dai guardalinee Michele Lombardi di Brescia e Gamal Mokhtar di Lecco. Calcio dinizio alle ore 20:30 di sabato 1 ottobre 2016: allo stadio Ottavio Bottecchia va in scena il big match della 7^giornata di Lega Pro, relativamente al girone B.  Un raggruppamento che dopo il primo mese abbondante di partite vede ai primi due posti proprio Pordenone e Venezia: i neroverdi allenati Bruno Tedino hanno raccolto sin qui 13 punti, mentre i lagunari guidati in panchina da Pippo Inzaghi si trovano in testa con una lunghezza in più. Sono inoltre di fronte la squadra con il miglior attacco del girone B, il Pordenone che ha realizzato 14 gol e il Venezia che rimane lunica formazione ancora imbattuta del gruppo (4 vittorie, 2 pareggi).

Ci sono quindi le premesse per assistere ad una partita vibrante, per quanto non certamente decisiva in questo periodo di campionato. Il pronostico si presenta incerto anche perchè il Pordenone, secondo nel girone A dellanno scorso, si è abituato a viaggiare nel vagone di testa mentre il Venezia, pur rinforzato di diversi giocatori di categoria superiore, è neopromosso dalla Serie D e in estate ha cambiato tanto a cominciare dallallenatore.

Le principali agenzie di scommesse sportive attribuiscono qualche chance di vittoria in più alla squadra di casa: SNAI ad esempio propone il segno 1 per il successo del Pordenone a 2,35, mentre il segno 2 per laffermazione esterna del Venezia vale 3 volte la posta in palio. Poco più in alto il segno X per leventuale pareggio tra le due squadre, quotato da SNAI 3,10. Altre opzioni tratte dalla lavagna SNAI sono lUnder a quota 1,65, lOver a 2,05, il Gol a 1,87 e il NoGol a 1,78.

Le probabili formazioni della Pordenone-Venezia partita vedono il Pordenone in campo con il modulo ormai consueto, il 4-3-3. Tomei difenderà la porta mentre a comandare la retroguardia sarà il capitano Mirko Stefano, centrale difensivo assieme al giovane di scuola Juventus Giulio Parodi; terzini Semenzato e De Agostini rispettivamente a destra e sinistra. A centrocampo Luca Cattaneo, in gol settimana scorsa nella trasferta di Macerata, si candida per una maglia da titolare ma i favoriti per il trio di mezzo rimangono Buratto, Burrai e Misuraca. Davanti la punta di diamante Rachid Arma: il marocchino ex Reggiana ha già lanciato il guanto di sfida agli altri bomber del girone B, timbrando il cartellino già 7 volte contro le 3 dei più immediati inseguitori; a completare la prima linea saranno il brasiliano Paulo Azzi e Berrettoni.

Per il Venezia di SuperPippo Inzaghi sono ancora squalificati i terzini Baldanzeddu e Garofalo, mentre lala Gianni Fabiano è indisponibile per infortunio. Nellultima giornata lex allenatore del Milan ha schierato i suoi giocatori nel modulo 4-4-2, non è però da escludere unaltra configurazione tattica se pensiamo che, in questo primo scorcio di stagione, Inzaghi ha varato anche il 4-3-3 e il 3-5-2. A livello di uomini le scelte dovrebbero ricadere su Facchin per la porta, in difesa Modolo e Domizzi agiranno centralmente, il terzino destro sarà Luciani mentre per il posto a sinistra se la giocano Pellicanò e Leonardo Galli. A metacampo la coppia Bentivoglio-Pederzoli, sulle fasce Fabris e Marsura e in attacco lo spagnolo Alex Geijo al fianco di Nicola Ferrari.

Questultimo è stato lispiratore dellultimo successo del Venezia, il 2-0 con cui i lagunari hanno archiviato -non senza fatica- la pratica Lumezzane (laltra marcatura su autorete avversaria). Più pirotecnica la vittoria di sabato scorso del Pordenone, che ha vinto per 2-4 sul campo della Maceratese; dopo liniziale vantaggio avversario al 21 minuti, Berrettoni (24) e il rigore di Arma (35) hanno firmato la rimonta per l1-2 dellintervallo. Nella ripresa la Maceratese ha pareggiato con unazione personale di Ventola (52), ma al 72 è stato ancora Rachid Arma a colpire il nuovo vantaggio neroverde; poco dopo Cattaneo ci ha messo una pietra sopra. Pordenone che ha così riscattato il ko patito contro il Parma nel turno precedente, con lo stesso punteggio ma dopo essere stato in vantaggio per 2-0 a mezzora dalla fine.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Pordenone-Venezia si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori